F1, Suzuka: Rosberg in pole per un soffio

Hamilton secondo, Raikkonen terzo davanti alle Red Bull

di NICCOLO' DE CAROLIS

Qualifiche emozionanti in Giappone con Nico Rosberg che riesce ad andare in pole position per soli 13 millesimi. Lewis Hamilton è secondo, ma le Ferrari sono molto vicine. Un super Kimi Raikkonen centra un ottimo terzo posto con soli tre decimi di ritardo, anche Vettel in seconda fila ma causa squalifica partirà settimo. Le Red Bull battute: Verstappen si aggiudica la quarta casella mentre Ricciardo (5°) inizierà il GP dalla terza fila.

Sono tanti piccoli segnali quelli che ti portano a pensare che sia la volta buona. Dopo la rottura del motore di Hamilton in Malesia, un altro colpaccio per Nico Rosberg nelle qualifiche del Giappone. Pole position per soli tredici millesimi, una manciata di centimetri, una differenza quasi impossibile da quantificare su un giro di diversi chilometri. Il risultato è che il tedesco della Mercedes per la terza volta consecutiva partirà a Suzuka davanti a tutti. Negli ultimi due anni non è servito a niente, perché poi i 25 punti li ha portati a casa Hamilton, ma stavolta visto dove soffia il vento Rosberg può centrare la prima vittoria in Giappone. Dopo aver battuto il rivale al titolo in tutte e tre le sessioni di libere ed essergli stato davanti anche nel Q1 e nel Q2, Rosberg subisce la reazione da campione di Hamilton. Nel momento decisivo Lewis trova il giro perfetto con la sua macchina e nell'assalto finale arriva davvero a un soffio dalla pole position.

Questa volta hanno regalato spettacolo anche le Ferrari, proprio nella pista dove erano considerate meno favorite. La reazione che ci voleva per far capire che la scuderia di Maranello è ancora viva. Nel Q1 Vettel e Raikkonen sono addirittura davanti a tutti, ma con una mescola di vantaggio. Nel secondo parziale le Mercedes mettono il boost, ma Seb è a un solo decimo da Hamilton. Alla fine delle qualifiche la sorpresa non è solo che le due Frecce d'argento sono vicine, ma anche che le Red Bull escono sconfitte dal confronto con le rosse. Era da Monza che Kimi e Vettel (+0.381) non si guadagnavano la seconda fila. Purtroppo Seb deve pagare pegno per l'incidente causato nella prima curva in Malesia e inizierà il Gran Premio di nuovo dietro a Verstappen (+0.531) e Ricciardo (+0.593). Un fantastico Raikkonen tornato ai livelli del 2007 potrà invece giocarsi il podio e, chissà, addirittura il sogno chiamato vittoria, con le fortissime Mercedes. Da sottolineare anche la prestazione delle Haas che per la prima volta mettono due macchine nella top ten con Grosjean ottavo e Gutierrez decimo.

TAGS:
Motori
F1
Formula 1
Suzuka
Ferrari
Red Bull
Mercedes
Rosberg
Hamilton
Vettel

Argomenti Correlati

VOTATE

F1, sorpresa Ferrari: lotterà per la vittoria a Suzuka?

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X