F1 Russia, la Ferrari di Vettel parte forte nelle Libere 1

Hamilton non si scopre e chiude 3° con le soft. Entrambe le Red Bull in penalità: partiranno da fondo griglia

di DANIELE PEZZINI

Sebastian Vettel è il pilota più veloce nella prima sessione di libere del GP di Russia, 16esima tappa del mondiale di F1. Il tedesco della Ferrari ha girato in 1'34''488 con gomme hypersoft, tenendosi alle spalle Max Verstappen (50 millesimi di distacco a parità di mescola) e Lewis Hamilton, a soli 330 millesimi nonostante la gomma soft. Ufficializzate le penalità in casa Red Bull: sia Verstappen sia Ricciardo partiranno da fondo griglia.

F1, la rincorsa di Seb riparte da Sochi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
Foto 1
Foto 2
Foto 3
Foto 4
Foto 5
Foto 6
Foto 7
Foto 8
Foto 9
Foto 10
Foto 11
Foto 12
Foto 13
Foto 14
Foto 15
Foto 16
Foto 17
Foto 18
Foto 19
Foto 20
Foto 21
Foto 22
Foto 23
Foto 24
Foto 25
Foto 26
Foto 27
Foto 28
Foto 29
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29

Venerdì di libere in Russia per la tappa numero 16 del mondiale

La lunga, e sulla carta complicatissima, rincorsa di Vettel ricomincia da Sochi e lo fa con segnali positivi. Il tedesco si è messo a dettare il passo nel primo turno di libere, chiudendo con il miglior tempo una sessione per la verità non ancora particolarmente indicativa. In casa Mercedes, infatti, hanno preferito nascondersi e non usare subito la mescola più morbida, puntando tutto sulla soft: Hamilton, dall'alto dei suoi 40 punti di vantaggio, ha chiuso comunque con un ottimo tempo nonostante la tripla mescola di svantaggio e Bottas si è tenuto vicino al compagno (4° a + 0''511 da Seb). Disperso in settima posizione invece Kimi Raikkonen, che ha scelto la ultrasoft (mescola intermedia) per il suo giro lanciato, chiudendo alle spalle anche di Ricciardo e Ocon.

L'australiano della Red Bull, tra l'altro, ha completato solo 11 giri prima di fermarsi ai box per un problema tecnico. Il weekend dei "tori" (e anche dei "torelli") sarà comunque tutto in salita: Verstappen, Ricciardo e la coppia Toro Rosso formata da Gasly e Hartley hanno infatti già annunciato la sostituzione di motore endotermico, turbocompressore, mgu-h e mgu-k sulle rispettive monoposto, che comporterà per tutti la retrocessione in fondo alla griglia di partenza. Stesso destino per Fernando Alonso.

Bella prestazione per Antonio Giovinazzi, che ha "assaggiato" la Sauber-Alfa Romeo sulla quale salirà nel 2019 da pilota ufficiale prendendo il posto di Ericsson per un turno. Il pilota italiano ha chiuso con il 10° crono (+ 2''224), risultando alla fine il migliore tra i "sostituti", davanti alla McLaren di Norris (13°), alla Renault di Markelov (15°) e alla Force India di Latifi (17°). Solamente 14° invece il futuro ferrarista Leclerc, apparso in difficoltà e più volte finito lungo.

TAGS:
Formula 1
Russia
Sochi
Libere

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X