F1 Russia, Hamilton vince grazie all'ordine di scuderia: trionfo Mercedes

Ferrari impotente, Vettel 3° scivola a - 50 da Lewis: il titolo ormai è una chimera

di DANIELE PEZZINI

Lewis Hamilton vince il GP di Russia e allunga a + 50 su Sebastian Vettel in classifica mondiale. Il trionfo del britannico è arrivato anche grazie all'ordine di scuderia Mercedes, che ha fatto rallentare Bottas per regalargli la vittoria e l'ulteriore allungo iridato. Poco da fare per la Ferrari, con Vettel che ha dovuto accontentarsi di un podio anonimo e Raikkonen 4°. Il titolo per la Rossa, a 5 gare dalla fine, è praticamente un miraggio.

Lewis, ennesimo strappo

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
Foto 1
Foto 2
Foto 3
Foto 4
Foto 5
Foto 6
Foto 7
Foto 8
Foto 9
Foto 10
Foto 11
Foto 12
Foto 13
Foto 14
Foto 15
Foto 16
Foto 17
Foto 18
Foto 19
Foto 20
Foto 21
Foto 22
Foto 23
Foto 24
Foto 25
Foto 26
Foto 27
Foto 28
Foto 29
Foto 30
Foto 31
Foto 32
Foto 33
Foto 34
Foto 35
Foto 36
Foto 37
Foto 38
Foto 39
Foto 40
Foto 41
Foto 42
Foto 43
Foto 44
Foto 45
Foto 46
Foto 47
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
38
39
40
41
42
43
44
45
46
47

La Mercdes domina a Sochi, Vettel a - 50

Terzo trionfo di fila per Lewis che, al netto dell'aiutino arrivato dal muretto, ha dimostrato ancora una volta di stare attraversando un momento magico, nel quale appare veramente inattaccabile. Lo strapotere Mercedes (tattico, ma in questo weekend anche tecnico) ha costretto la Ferrari a un'altra gara anonima, al termine della quale matura inevitabilmente la consapevolezza che per portare a casa il mondiale piloti, ma anche quello costruttori, servirà qualcosa più di un miracolo.

Partenza senza particolari sorprese, con Bottas, Hamilton, Vettel e Raikkonen che mantengono le rispettive posizioni e cominciano a girare su tempi molto simili. Il capolavoro vero, in avvio, lo compie Verstappen, che in soli tre giri si ritrova in zona punti e dopo 8 tornate è già quinto alle spalle dei due top team, dopo essere partito dall'ultima fila.

La girandola dei pit-stop premia la Ferrari, con Vettel che nonostante la manovra di rallentamento tentata da Bottas riesce a portare a casa l'undercut su Hamilton e si ritrova virtualmente 2°. Poco dopo, però, il britannico tira fuori un sorpasso da fuoriclasse e si riprende in pista ciò che aveva perso in pitlane.

Lewis si mette a caccia di Bottas, ma al giro 26 arriva l'ordine di scuderia per il finlandese: "Lascia passare Lewis". Valtteri viene così sacrificato (ancora una volta) per regalare un doppio vantaggio al compagno di squadra: il primo posto e un cuscinetto tra lui e Vettel. A quel punto la gara diventa solo una lunga passerella per la coppia Mercedes, con Toto Wolff che decide di non far invertire nuovamente le posizioni e lasciare la gloria tutta a Hamilton.

Quinta e sesta posizione finale, come da pronostico, per le Red Bull, splendido 7° posto invece per la Sauber-Alfa del futuro ferrarista Charles Leclerc. Per il monegasco, è il secondo miglior risultato della stagione, dopo il 6° posto di Baku arrivato però in una gara a eliminazione. In top 10 anche la Haas di Magnussen e le due Force India di Ocon e Perez.

TAGS:
Formula 1
Russia
Sochi
Gara

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X