F1, Marchionne: "Il team ha lavorato in silenzio, ora servono i risultati in pista"

Il presidente Ferrari è già carico: "Sarà importante vincere il primo GP in Australia"

Il giorno dopo il tradizionale pranzo di Natale di casa Ferrari, il presidente Sergio Marchionne è tornato a parlare di Formula 1 e obiettivi del team per la nuova stagione. "La vera battaglia inizia nel 2016", aveva esordito a Maranello. E in occasione della cerimonia di consegna del premio "Torinese dell'anno" a Gianluigi Gabetti, ha ribadito: "La cosa importante è vincere il primo GP della stagione, in Australia. Ora servono risultati in pista".

"Il prossimo deve essere l'anno del rilancio in Formula 1 - ha dichiarato il Presidente -. Conosco il lavoro che è stato fatto, in silenzio, dal team, senza fare casini. Ma adesso vinciamo", ha aggiunto, già proiettato verso la stagione 2016.

La giornata di ieri, invece, è stata l'occasione perfetta per ringraziare tutta l'azienda del lavoro svolto quest'anno, ricco di successi e tante soddisfazioni. E la Scuderia, nel salone della nuova logistica addobbato a festa, ha organizzato il classico pranzo della Gestione Sportiva Ferrari e ne ha approfittato anche per gli auguri di Natale. Presenti lo stesso Marchionne, che ha elogiato tutti i dipendenti "e soprattutto le loro famiglie, che li hanno sostenuti per tutto un anno di duro lavoro" e Maurizio Arrivabene, team principal di Scuderia Ferrari: "Il nostro obiettivo per il prossimo anno è di lavorare con ancor più determinazione, per meritarci questo marchio che dobbiamo portare con onore. Un grazie particolare al nostro Presidente, che ci ha sempre appoggiato mettendosi in prima fila. ‘We race’, noi corriamo: è nel nostro DNA", ha dichiarato.

E anche i due piloti, Vettel e Raikkonen, hanno voluto dire la loro: "Questo mio primo anno in Ferrari è stato fantastico, ricco di successi. Sentire sul podio l’inno tedesco con quello italiano è stata un’emozione indescrivibile. Grazie a tutti, uomini e donne della Ferrari, che ogni anno costruite il miracolo rosso. Grazie dell’affetto che nutrite per me", ha commentato il tedesco in un perfetto italiano. Più conciso, come sempre, il solito Kimi: "Quest’anno per me non era iniziato benissimo ma è finito in crescendo. Dobbiamo continuare a lavorare assieme e so che così i risultati arriveranno. Perché adesso siamo davvero una squadra, e anzi sono sicuro che saremo una grandissima squadra".

TAGS:
F1
Ferrari
Marchionne

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X