F1, Hockenheim: Hamilton domina, Rosberg sprofonda

Le Red Bull tolgono Nico dal podio. Vettel 5°, Kimi 6°

di NICCOLO' DE CAROLIS

In Formula 1 Lewis Hamilton con la Mercedes domina il Gran Premio di Germania e allunga in classifica generale. Nico Rosberg è fuori dal podio, battuto dalle Red Bull di Daniel Ricciardo (+7") e Max Verstappen (+11"). Gara anonima delle Ferrari, che non riescono mai a lottare con i primi quattro e diventano terza forza nel mondiale costruttori. Sebastian Vettel (+32") chiude davanti al compagno di squadra Kimi Raikkonen (+37"). 

Doveva essere la giornata del riscatto per Nico Rosberg. Il Gran Premio di casa, una pole position conquistata con grande merito, la voglia di risorpassare Hamilton in classifica. E invece tutto svanisce di nuovo alla prima curva, con Lewis che fa un'altra magia allo start. Il campione del mondo in carica, dopo un inizio di stagione in continua rincorsa, si va ora a godere le vacanze con 19 punti di vantaggio. Una rimonta da fenomeno puntellata da sei successi nelle ultime sette gare e ora è indubbiamente lui il favorito per la vittoria finale. Giornata nera per Rosberg perché dopo la prima curva si ritrova davanti anche le due Red Bull di Verstappen e Ricciardo. Mentre Hamilton fa gara a sé, Nico non riesce stavolta a far la differenza con la sua Mercedes, apparsa per una volta terrestre. 

In una gara segnata da ben tre soste, in pista si vedono pochi sorpassi. Rosberg dopo il secondo pit-stop riesce a passare Verstappen, spingendolo però fuori pista. I commissari di gara, come successo in Austria nel duello con Hamilton, decidono di punire il tedesco (5" di penalità). Un'altra mazzata al tentativo di rimonta di Rosberg che grazie alla sosta era riuscito a mettersi anche davanti a Ricciardo. Ad Hockenheim le Red Bull non hanno problemi a stare dietro al numero 6 della Mercedes, così dopo che Nico sconta la penalità ai box avviene il controsorpasso. L'altro unico sorpasso nelle prime posizioni è quando Verstappen lascia strada a un Ricciardo nettamente più veloce, che va così a conquistarsi la seconda posizione finale.

Se la scuderia austriaca sembra piano piano limare il gap dalle astronavi di Stoccarda, la Ferrari si è smarrita nella sua rincorsa alle Mercedes. Le Rosse per la terza volta consecutiva finiscono giù dal podio e ormai sono la terza forza del Mondiale sia in qualifica che in gara. E' difficile pensare a una svolta nella seconda parte di stagione, forse si potrà rischiare il tutto per tutto su una vittoria di tappa, ma ora le macchine da battere non sono due ma quattro. E' complicato anche fare distinguo tra Vettel (che brucia il compagno in partenza) e Raikkonen, entrambi intristiti dai limiti della SF16-H. Il Mondiale però continuerà a essere tutto da seguire, grazie anche a un Daniel Ricciardo in splendida forma che si conferma terzo nella classifica piloti con 11 punti di vantaggio su Kimi Raikkonen. Ad Hockenheim bene anche la Force India con entrambi i piloti a punti (Hulkenberg 7°, Perez 10°).

TAGS:
Formula 1
Hockenheim
Ferrari
Mercedes
Vettel
Rosberg
Hamilton

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

F1, chi è il miglior pilota della prima parte di stagione?