F1, GP Bahrain: Hamilton in pole position con un giro super

L'inglese beffa Rosberg, seconda fila per Vettel e Raikkonen

F1, GP Bahrain: Hamilton in pole position con un giro super

Lewis Hamilton si conferma il più veloce in qualifica. Il campione del mondo della Mercedes ha beffato Nico Rosberg e ha conquistato la pole position del GP del Bahrain, la seconda consecutiva dopo quella di Melbourne. L'inglese in 1:29.493 ha firmato il nuovo record della pista e il tedesco si è fermato a 77 millesimi. Seconda fila per le Ferrari che hanno lottato, ma Vettel e Raikkonen si devono accontentare della terza e quarta posizione.

Un animale da qualifica, dalla sera del Bahrain è uscito Lewis Hamilton. In ombra per tutto il weekend il campione del mondo ha spinto sul piede dell'acceleratore al momento giusto. Dopo un errore nel primo tentativo in Q3, l'inglese è tornato in pista con la sua solita cattiveria e concentrazione portando la sua Mercedes davanti a tutti: record della pista e una bella "rivincita" sul compagno Rosberg. Nico ha lottato fino alla fine, ma si è ritrovato dietro per 77 millesimi. Una beffa inaspettata, una piccola delusione che dovrà essere smaltita in fretta per non entrare nel tunnel.

Poi c'è la Ferrari che dopo un venerdì nero ha reagito alla grande. Sebastian Vettel, più di Kimi Raikkonen, ha accarezzato il sogno di mettere le ruote davanti alla Mercedes. Il tedesco si è fermato a mezzo secondo, ma può sorriredere pensando alla gara. Il divario dalle Frecce d'argento è davvero ai minimi storici. Rispetto all'Australia i due piloti del Cavallino non si sono arresi e nel Q3 hanno fatto due tentativi e questo è un altro passo avanti. Con una buona partenza, magari come quella di Melbourne, il risultato sotto la bandiera a scacchi può essere diverso.

Dietro la lotta Mercedes-Ferrari molta incertezza. La Red Bull è andata bene con Ricciardo (5°), ma non con Kvyat (15°); la Williams nonostante le novità non ha ridotto il gap piazzando Bottas e Massa uno dietro l'altro in sesta e settima posizione; passo indietro per la Toro Rosso con Verstappen e Sainz messi dietro da Grosjean (Haas). Ottimo esordio per Vandoorne (12°), sostituto di Alonso in McLaren, che ha fatto meglio del compagno Button. Infine Wehrlein ha dimostrato di aver stoffa da vendere portando la sua Manor in sedicesima piazza: una vera e propria impresa.

Format di qualifiche che ancora non ha regalato spettacolo e sarà discusso nella mattinata di domenica dai vertici della Fia. Serve un cambiamento!



TAGS:
Qualifiche
Formula 1
Pole position
Vettel
Raikkonen
Ferrari
Mercedes
Hamilton
Rosberg

Argomenti Correlati

CLICCATE E VOTATE

In gara Hamilton dovrà temere di più Rosberg o Vettel?