F1 Belgio: trionfa Hamilton, 2° posto per la Ferrari di Vettel

Sul podio anche Ricciardo, svantaggio dimezzato per Lewis nel mondiale

di DANIELE PEZZINI

Lewis Hamilton vince il GP del Belgio e conquista la quinta vittoria stagionale nel mondiale di Formula 1. Il pilota Mercedes trionfa alla fine di una gara senza grandi emozioni, partendo dalla pole e tenendo a bada la Ferrari di Sebastian Vettel fino al traguardo. Sul podio con i due rivali per il titolo anche la Red Bull di Ricciardo, mentre chiude 4° dopo una penalità Raikkonen. Lewis dimezza lo svantaggio in classifica da Seb, ridotto ora a 7 punti.

La cinquantottesima vittoria nel GP numero 200 in carriera. Hamilton e la Mercedes si confermano padroni a Spa, in una domenica tutto sommato senza grossi brividi, ma forse più complicata di quello che potevano aspettarsi a Brackley, su un circuito storicamente "amico". La straordinaria pole position di Lewis, alla fine, si rivela decisiva nel tener dietro una Ferrari scatenata, che ha dato l'ennesima conferma di massima competitività. Vettel vede ridursi il proprio vantaggio, ma può partire per Monza con indicazioni decisamente positive.

Partenza senza sorprese, con Hamilton bravo a contenere il primo tentativo di attacco di Vettel all'Eau Rouge. L'inglese si mette a martellare al comando, ma la SF70H si dimostra fin da subito in grado di tenere il passo della W08.

Il primo pit-stop è di Lewis, che si ferma dopo 13 giri e monta le gomme soft. Seb lo segue a ruota con la stessa strategia e si rimette alla caccia, dando l'impressione di potergli rimanere vicinissimo. Nel frattempo arriva la brutta notizia per Raikkonen: 10 secondi di penalità per non aver rallentato in regime di bandiere gialle. Kimi rientra in settima posizione ed è costretto a una gara tutta in salita.

A una quindicina di giri dalla fine il colpo di scena: le Force India di Perez e Ocon, come già accaduto altre volte, si azzuffano tra di loro, rischiando un incidente clamoroso, lasciando detriti in pista e forzando l'ingresso della Safety Car. Tutti ne approfittano per rientrare ai box, con la Ferrari che sceglie una strategia aggressiva montando le ultrasoft su entrambe le monoposto. Appena la gara riparte Ricciardo e Raikkonen infilano un ingenuo Bottas (5° alla fine), mentre Vettel non riesce a sorpassare Hamilton, che mantiene il comando fino alla bandiera a scacchi nonostante la Rossa gli rimanga incollata agli scarichi.

Ennesima gara da dimenticare per Max Verstappen, che si pianta a bordo pista con la sua Red Bull rimasta senza potenza dopo appena 8 giri. Delusione per lui (sesto ritiro stagionale) e per i tantissimi tifosi olandesi accorsi sugli spalti del tracciato belga. Sorte simile per Fernando Alonso, rientrato mestamente ai box dopo 27 tornate per i soliti problemi al motore.

TAGS:
Formula 1
Belgio
Spa
Gara

Argomenti Correlati

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X