F1,il GP in New Jersey non si farà

Bernie Ecclestone: "Contratto saltato"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Benire Ecclestone, foto da LaPresse

Il progetto di disputare un Gp di Formula 1 nel New Jersey appare molto in dubbio. Un anno dopo l'accordo decennale per la disputa della corsa a partire dal 2013 il boss della F1 Ecclestone, in un'intervista al Guardian, spiega che gli organizzatori "non hanno adempiuto ai termine e le condizioni contrattuali, e ora il contratto è saltato". Una dura botta per la Formula 1 che rinunciando a questo contratto perderà una somma attorno ai 150 milioni di dollari.

Per cercare di limitare le perdite si pensa di cercare di riempire lo spazio lasciato libero dal GP nel New Jersey con un'altra gara e Ecclestone pare già essere in discussione per cercare di creare un Gran Prix in Messico. Ma questa non è l'unica novità infatti come spiega lo stesso Bernie, sempre al Guardian, "dopo il Messico vogliamo andare in Sud Africa".

Il GP del New Jersey, che si sarebbe disputato con sullo sfondo la splendida visuale della skyline di Manhattan, sarebbe dovuto essere il secondo nuovo GP statunitense, dopo quello che si disputerà in Texas, che anch'esso aveva avuto problemi in fase di sviluppo. Problemi che però a differenza di quello, ormai saltato, nel New Jersey sono stati risolti tanto che Ecclestone stesso ha annunciato che la pista è stata completata e che la gara si disputerà come di programma il 18 novembre.

Il nuovo Circuito delle Americhe di Austin, in Texas, ha superato l'ultima ispezione della Federazione internazionale dell'automobile (Fia). Charlie Whiting, delegato della Fia, ha esaminato il circuito per circa 2 ore. "Il tracciato è fantastico, la qualità del lavoro è eccellente. Non ho nessuna preoccupazione", ha detto. "Sarà un GP unico, ci sono tanti tipi di curve che offriranno numerose opportunità di sorpasso. I progressi compiuti rispetto all'ultima ispezione sono strabilianti, tutto è realizzato con altissima qualità", ha aggiunto.

I VOSTRI COMMENTI

perplesso - 26/09/12

Benjy, volendo il bahrain lo terrei xkè è tra i primi ad essere introdotto ma farei saltare senza remore valencia,singapore,corea,abu dhabi,india. tutte ste piste sono conseguenza dell'esasperazione delle vetture di oggi.prendi dei triangoli, li butti a casaccio e i contorni diventano una pista. sorpassare con drs,kers,1km di rettilineo e 40 metri di carreggiata tutto l'anno sa di dejavu. con le regole su gomme-kers-drs-motori tenterei a riusare qualche pista con + fascino e vedere ke succede

segnala un abuso

Milan Silva - 26/09/12

sono d'accordo con benjy per la prima volta.

segnala un abuso

benjy88 - 26/09/12

PERPLESSO IL BAHRAIN E' BELLISSIMO PERCHE' VUOI TOGLIERLO??E' ANCHE UNO DEI MENO PERICOLOSI VISTE LE VIE DI FUGHE... POI E' MOLTO VELOCE... NON SI CAPISCE VOLETE CIRCUITI DOVE SI SORPASSA O NO?MAI CONTENTI...

segnala un abuso

andonino - 26/09/12

perplesso mi sa che stai sognando troppo, corea e bahrain sono troppo ricchi per essere fatti fuori (purtroppo)
per quanto riguarda imola, puntiamo a tenerci stretto monza (non so se lo sai ma degli attuali GP monza è il più povero)

segnala un abuso

perplesso - 26/09/12

bene bene avanti così. Via New Jersey dentro Hermanos Rodriguez. Dopo via Yeongham dentro Imola. quindi via Bahrain dentro A1-Ring

segnala un abuso

f1andrea - 26/09/12

palagonia non sai leggere mi sa..e non è vero ad oggi che il GP d'America (New Jersey per chi non lo sa) è saltato

segnala un abuso

palagonia - 26/09/12

se salta texas buono per fernando

segnala un abuso