Ferrari, Vettel: "Cerchiamo di confermarci"

Il tedesco: "Che bello tornare a Maranello, non vincevano da tanto..."

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Ferrari, Vettel: "Cerchiamo di confermarci"

Dal caldo della Malesia al freddo della Cina. E' iniziato il weekend di Sebastian Vettel che tiene i piedi per terra dopo la vittoria a Sepang: "Obiettivi? Dobbiamo cercare di confermarci, ma siamo realisti. La Mercedes è ancora in posizione di forte vantaggio". Ampio spazio per il successo di due settimane fa con la Ferrari: "Che festa a Maranello, era tanto tempo che non vincevano una gara". Stoccata ad Alonso? 

L'ambiente in casa Ferrari è carico: "Siamo realisti, gli obiettivi non sono cambiati. In Malesia è arrivata una grande vittoria, una giornata molto emozionante. E' stato bello tornare in fabbrica a Maranello, è stato speciale ed erano tutti felici visto che non si vinceva da un po' di tempo. Ora in Cina dobbiamo cercare di confermare quello di buono che abbbiamo fatto. La Mercedes è in posizione di grande forza. Il passo della Ferrari è realistico, non penso che la Mercedes abbiano tirato su il pedale a Sepang. Ci possono essere alti e bassi, speriamo di avere tanti alti".

La SF15-T va molto bene: "Abbiamo fatto solo due gare, l'obiettivo è cercare di essere sempre più vicini alla Mercedes. Siamo davanti a Williams e Red Bull e speriamo di esserlo per tutta stagione. Nessun invito a Rosberg? No, meglio ognuno a casa sua".

Vettel ha nel mirino le 41 vittorie di Senna: "Eguagliarlo? Non ci penso, spero solo di raggiungere un'altra vittoria il primo possibile. Ora abbiamo molte più gare rispetto ad Ayrton, noi abbiamo più possbilità di vincere ora. Il record di Schumacher è irraggiungibile".

A Seb batte il cuore rosso: "La visita a Maranello era già in programma perché ho lavorato al simulatore. Abbiamo pranzato tutti insieme ed è stato unico".

  

RAIKKONEN: "E' CAMBIATO TANTO DAL 2014"

"Sono certo che a Shanghai potremo far bene. Anche se questa pista è diversa dalle altre, finora la SF15-T è andata bene in tutte le condizioni e non vedo perché qui debba andare diversamente. Certamente fa più freddo e il tracciato è impegnativo, ma disporre di una buona macchina aiuta". Così Kimi Raikkonen inquadra la prossima gara del Mondiale di F1, il Gp della Cina. "Ogni circuito fa storia a se'. Si possono trovare condizioni variabili e cosi' una vettura può comportarsi meglio su un tracciato rispetto ad un altro - ha proseguito il finlandese, secondo quanto riporta il sito della Ferrari - Forse non siamo dove vorremmo essere, ma rispetto allo scorso anno le cose sono cambiate parecchio, anche se abbiamo ancora molto da fare". "Le prime due gare per me sono state molto complicate, ma in Malesia sono riuscito a finire a punti. Ora dobbiamo continuare a spingere e a cercare di far bene, sapendo che ogni gara può essere diversa - ha aggiunto Raikkonen - In generale penso che possiamo essere piuttosto forti ovunque, perché abbiamo la velocità, ma dobbiamo sbarazzarci di tutti i problemi, anche quelli che non dipendono da noi come le forature...".

TAGS:
Formula 1
Vettel
Ferrari
Cina
Shanghai

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X