Formula 1, Ferrari: Vergne è il nuovo collaudatore

L'ex Toro Rosso sostituisce De la Rosa al simulatore

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Vergne, foto Afp

A partire dalla prossima stagione, Jean-Eric Vergne entrerà a far parte dell'organico della Ferrari nel ruolo di collaudatore per seguire le attività di sviluppo della monoposto al simulatore. Lo ha annunciato la casa del cavallino rampante in una nota pubblicata sul sito ufficiale. Vergne, dopo tre anni in crescendo alla Toro Rosso, andrà ad affiancare l'altro collaudatore Gutierrez. Finisce invece il rapporto fra la Rossa e De la Rosa.

Il pilota spagnolo, infatti, lascerà la Scuderia alla fine dell'anno. "A nome di tutta la squadra do il benvenuto a Jean-Eric, certo dell'importante contributo che saprà dare al lavoro di sviluppo del simulatore" ha dichiarato il Direttore Generale e Team Principal della Scuderia Ferrari Maurizio Arrivabene. "Il suo arrivo si colloca all'interno di un progetto teso al miglioramento di aree sensibili, rinnovando e completando un gruppo già forte di bravi professionisti". Ha parlato anche il nuovo uomo in rosso: "Sono molto onorato di entrare a far parte della famiglia Ferrari e della squadra più prestigiosa della Formula 1, con il comune obiettivo di aiutare il team a tornare sul gradino più alto del podio - ha detto Jean-Eric Vergne - L'esperienza maturata in due anni di lavoro al simulatore di uno dei top team di Formula 1 e tre anni con la Scuderia Toro Rosso andrà ad aggiungersi al grande sforzo attualmente in atto per riportare la squadra al vertice". Vergne va a completare il pacchetto piloti formato da Vettel, Raikkonen e dal terzo pilota Gutierrez. Confermati anche gli altri due collaudatori Gene e Rigon.

TAGS:
Vergne
Ferrari
Toro Rosso

I VOSTRI COMMENTI

DVD 29 - 20/12/14

comunque continuo a non capire perchè la toro rosso abbia preferito carlos sainz jr a vergne, in fondo vergne non ha sfigurato quando il suo compagno di squadra era ricciardo e poi quest'anno ha fatto più punti di kvyat... spero che sia per motivi di soldi, altrimenti è una scelta incomprensibile!!!

segnala un abuso

frankiebeerross - 19/12/14

Ma non si doveva risparmiare sotto alcuni aspetti?,ma se poi le impressioni dei piloti non combaciano,che facciamo è?.............................altro pilota magari?!.

segnala un abuso

rossonerisiamnoi - 19/12/14

E' quindi tramontata l'ipotesi di vederlo nella Indycar la prossima stagione

segnala un abuso