F1, rivoluzione Ferrari: via Tombazis e Fry

Il nuovo dt è Allison, Arrivabene punta a responsabilità chiare

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Tombazis

E' arrivato l'atteso annuncio della rivoluzione tecnica in casa Ferrari. La scuderia di Maranello, infatti, ha ufficializzato l'adido di Nikolas Tombazis e Pat Fry. Il Cavallino ha precisato che Maurizio Arrivabene, capo della gestione sportiva e team principal, prevede un'organizzazione più piatta e responsabilità chiare. Nuovo dt è James Allison, a cui risponderanno due ingegneri italiani cresciuti nel team.

Si tratta del chief designer Simone Resta, che prende il posto di Tombazis, e del direttore power unit Mattia Binotto, quest'ultimo coadiuvato tra gli altri da Lorenzo Sassi quale chief designer power unit. Le attività della direzione di ingegneria di pista saranno gestite ad interim dallo stesso James Allison. In questo modo il direttore tecnico ha la responsabilità complessiva della realizzazione di una monoposto competitiva per i piloti della scuderia, Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, e per il nuovo arrivato Esteban Gutierrez, collaudatore e terza guida. La direzione delle attività sportive relative alla F1 è affidata a Massimo Rivola, mentre per le competizioni GT e corse clienti la responsabilità viene attribuita ad Antonello Coletta. La Ferrari Driver Academy rimane gestita da Luca Baldisserri, che riporterà direttamente a Maurizio Arrivabene che avrà, ad interim, anche la responsabilità della nuova direzione commerciale della scuderia, di cui farà parte in qualità di marketing manager e acquisition Renato Bisignani, attuale responsabile stampa. L'ufficio stampa viene affidato ad Alberto Antonini, giornalista da molto tempo impegnato in F1. A lui faranno capo le attività anche di un nuovo gruppo digital dedicato alla scuderia.

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

Rivoluzione tecnica alla Ferrari: basterà per tornare a vincere?

TAGS:
F1
Ferrari
Tombazis
Fry
Allison

I VOSTRI COMMENTI

lealesi - 17/12/14

Alberto Antonini è veramente un bravo giornalista molto esperto di F1.
Spero soltanto che non debba rinnegare il suo giudizio negativo su Raikkonen che, visti i suoi commenti in TV, sono sempre apparsi coloriti e pungenti.
Ne cito uno: Raikkonrn è sempre aiutato da un Santo: SANBUCA

segnala un abuso

lealesi - 17/12/14

Posso pensare che sia giusto tutto questo rimpasto.
Domenicali, Montezemolo, Mattiacci, Tombazis, Fry, tutti via in nome di questa rivoluzione
L'unica cosa che, secondo me, stride è Raikkonen.
Abbiamo mandato via un cavallo (Alonso) per tenerci un somaro.
2 piloti prime guide possono coesistere, eccome, vedi la Mercedes quest'anno.
Ma allora anticipiamo l'arrivo di Bottas (previsto per il 2016)

segnala un abuso

GraphicStudio - 17/12/14

Complimenti ad Antonini, speriamo almeno di non dover sentire anche da lui le solite frasi fatte imposte!!

segnala un abuso

regginopuro - 17/12/14

sono molto contento x alberto antonini , grande esperto di F1 , ho anche una foto fatta con lui all'autodromo di monza ......

segnala un abuso

Ale55andr082 - 16/12/14

ERA ORA!!!! però non basta eliminare chi non rende, ma si deve prendere gente in gamba al loro posto, perchè promuovere di grado i loro secondi in carica non cambierà di una virgola la situazione...

segnala un abuso

pierferdi - 16/12/14

speriamo che questi uomini sappiano fare squadra che è quello che è mancato ultimamente alla ferrari

segnala un abuso

rossonerisiamnoi - 16/12/14

Vediamo come andrà il prossimo anno dopo questa ennesima rivoluzione

segnala un abuso

torakiki il giustiziere - 16/12/14

POVERA FERRAGLIA....TRA ALCUNI ANNI NESSUNO SI RICORDERA PIU DI LORO.....LA FINE DI UN ERA E DI UN MITO....MA D ALTRONDE PRIMA O POI TUTTO FINISCE.....

segnala un abuso