Formula 1, Fia: "Jules Bianchi non frenò abbastanza per evitare pericoli"

Ecco la realzione della Federazione internazionale sull'incidente del pilota della Marussia

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Formula 1, Fia: "Jules Bianchi non frenò abbastanza per evitare pericoli"

Quali le cause che hanno portato e determinato l'incidente di Jules Bianchi durante il Gp del Giappone dello scorso cinque ottobre a Suzuka? Secondo la relazione dell'Accident Panel della Fia (la Federazione internazionale dell'Automobile) un'insieme di diverse ragioni: tra queste il fatto che lo stesso Bianchi non ha rallentato abbastanza e che il sistema frenante della sua Marussia non era compatibile con le indicazioni stesse della Fia.

"L'analisi degli eventi che hanno portato all'incidente di Bianchi - si legge nel documento articolato in 11 punti- indica che una serie di fattori determinanti possono aver contribuito a provocare lo schianto, anche se nessuno è stato l'unica causa". Bianchi ha perso il controllo della sua monoposto nel corso del 43° giro alla curva 7, dove l'acqua ha invaso la traiettoria semiasciutta. Nello stesso punto del tracciato, nella 42ª tornata, era uscita di pista la Sauber di Adrian Sutil. "Le azioni intraprese dopo l'incidente di Sutil - si legge nella relazione - sono state coerenti con le regole e con la loro interpretazione relativa ai 384 incidenti avvenuti nei precedenti 8 anni". In base all'analisi dei fatti, "non c'è alcuna ragione per cui la Safety Car dovesse essere mandata in pista prima o dopo l'incidente di Sutil".

TAGS:
Formula Uno
Suzuka
Bianchi
Marussia
Fia

I VOSTRI COMMENTI

nandop6 - 06/12/14


continua. Per cui possiamo avere una nostra opinione sul fatto della necessità di farla entrare ma chi decide sono i commissari e in presenza di bandiere gialle l'uscita di pista secondo me è inammissibile per cui la mia opinione è che la S.C. non era necessaria e sull'episodio di Bianchi non credo alla causa guasto della macchina, una coincidenza troppo difficile. Detto questo credo che anche senza trattore la decellerazione contro le barriere non avrebbe reso meno grave la situazione.

segnala un abuso

nandop6 - 06/12/14

puentosportivo
Concordo sul fatto che non è giusto che chi giudica sia l'organizzatore ma in casi così gravi come anche in quello di Senna poi c'è anche la parte penale e anche sul fatto che questi cercano di nascondere se c'è da nascondere per pararsi il c... ma il fatto del trattore per il recupero delle macchine e l'eventuale ingresso della S.C ha da sempre funzionato così, è la commissione che decide se necessita l'ingresso della S.C. non c'è la regola di farla entrare sempre. continua

segnala un abuso

puentosportivo - 04/12/14

nandop6
l' incidente di Senna, l' ho citato, solo x la similitudine delle fesserie raccontate e scarico di responsabilita' sul pilota (pero' potrebbe avere in comune 1 cedimento meccanico, guasto tecnico) spiace prendere atto, come dissi tempo fa, che quanto capitato alla De Villota, POCO HA INSEGNATO a chi gestisce le "uscite di pista" e LA SICUREZZA !
con MARIA, una sponda idraulica di un camion lasciata APERTA e ABBASSATA , con BIANCHI, un TRATTORE operativo in "zona pericolosa" !!

segnala un abuso

nandop6 - 04/12/14

puentosportivo
Rimango della mia, l'incidente di Senna non ha niente a che vedere con questo, ripeto i trattori ci sono sempre stati per cui o si fa la regola che ogni volta che si deve spostare una monoposto entra la S.C. (sempre) o se come succede oggi l'uscita è valutata dalla commissione, il pilota con bandiera gialla deve alzare il piede.

segnala un abuso

nandop6 - 04/12/14

puentosportivo
Non avevo letto bene, dici che se non ha rallentato può non essere colpa sua nel senso di una rottura?
Non so ma non credo.

segnala un abuso

puentosportivo - 04/12/14

nandop6
se ti riferisci a me, io non dico certe cose, solo perche' e' successo un incidente grave !
LO POTEVA ESSERE BEN PIU' GRAVE ! con morti in pista ! (o meglio, nella via di fuga)
piuttosto, e' da tempo che si assiste a gravi errori di valutazione da parte di chi gestisce le operazioni di pulitura piste e rimozione dei mezzi incidentati. IL TRATTORE NON DOVEVA OPERARE LI', SOTTO IL DILUVIO, mentre le macchine giravano !
MARIA DE VILLOTA....DO YOU REMBER ????

segnala un abuso