F1, Ferrari: Arrivabene nuovo team principal

La Scuderia di Maranello ufficializza il suo arrivo al posto di Mattiacci

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Arrivabene, foto IPP

E' ufficiale: Maurizio Arrivabene direttore generale della Gestione Sportiva e Team Principal della Ferrari in sostituzione di Marco Mattiacci. Lo ha reso noto la Scuderia di Maranello. "Abbiamo deciso di nominare Arrivabene perché in questo momento storico della Scuderia e della F1 abbiamo bisogno di una persona che conosca a fondo non solo la Ferrari ma anche i meccanismi di governance e i bisogni di questo sport", ha detto Sergio Marchionne.

Arrivabene proviene da Philip Morris dove è entrato nel '97 dopo una carriera ventennale in Italia e all'estero dedicata a marketing e attività promozionali.

"Maurizio - ha aggiunto il presidente della Ferrari Marchionne - ha un patrimonio di conoscenze unico perché da anni è stato veramente vicino alla Scuderia e, come membro della F1 Commission, ha ben chiare le sfide che ci attendono. E' stato una fonte costante di idee innovative volte al rinnovamento della Formula Uno. Estremamente importante è l'esperienza manageriale che ha maturato fino ad oggi in un mercato complesso e fortemente normato, un'esperienza che lo aiuterà a gestire e motivare la squadra. Sono felice di aver acquisito la sua leadership per le nostre attività sportive. Vogliamo anche ringraziare Marco Mattiacci - ha concluso - per il suo contributo alla Ferrari negli ultimi 15 anni e gli auguriamo il meglio per le sue sfide future".

MARCHIONNE ALLA GESTIONE SPORTIVA: "INIZIAMO NUOVO CAPITOLO"

"Oggi noi abbiamo l'opportunità di iniziare un nuovo capitolo nella storia sportiva della Ferrari". E' un passaggio della lettera che il presidente del Cavallino, Sergio Marchionne, ha scritto ai dipendenti della Gestione sportiva, nel giorno dell'annuncio di Maurizio Arrivabene. "Cari colleghi - inizia la lettera - ho voluto scrivervi direttamente perché so che nessuno più di voi vuole vedere la Ferrari sul podio. Voi vivete di Ferrari almeno quanto la Ferrari vive di voi, della vostra passione e del vostro talento". Chi lavora alla Gestione Sportiva, continua il numero uno di Maranello, "non lo fa solo perché ama le corse, ma perché sente di far parte di un progetto unico e speciale, perché ha la Ferrari nel Dna. Capisco la vostra delusione, alla fine di una stagione che tutti vorremmo dimenticare". Ma, prosegue Marchionne, "come spesso accade nella vita, sono proprio i momenti bui quelli che ci spingono verso una fase di rinnovamento e di rinascita, perché ci costringono a trovare la forza e il coraggio per cambiare il nostro destino". Sebastian Vettel è "un grande pilota, che ha già collezionato una serie impressionante di record e ha la voglia e le capacità per continuare a dimostrare quello che vale. Crediamo sia la persona giusto per affiancare un altro grande talento, Kimi Raikkonen, che non solo ha l'esperienza e la maturità di un fuoriclasse, ma ha anche il desiderio di condividerle. Oltre ad essere entrambi campioni del mondo, Sebastian e Kimi sono uniti anche da una grande amicizia nella vita. Tutti noi sappiamo quanto sia importante, in questo momento, un sano spirito di squadra; uno spirito che nasce da persone che credono fortemente in un progetto e ne vogliono condividere impegno, sacrifici e risultati". E ancora: "Il nostro obiettivo è molto semplice: conquistare il posto che ci spetta sia nel Campionato Costruttori sia nel Campionato piloti. Non possiamo accontentarci di nulla di meno. La leggenda Ferrari è stata costruita sulle vittorie ottenute con tenacia, sull'ambizione di puntare ogni volta a un traguardo più alto, sulla volontà di eccellere tanto nei risultati, quanto nel cammino compiuto per raggiungerli. La strada che abbiamo di fronte non sara' breve ne' facile. Ma la leggenda Ferrari non e' nata seguendo le strade piu' comode. Il successo e la forza del marchio Ferrari sono strettamente collegati al mondo della Formula 1; da sempre le corse sono state il laboratorio di ricerca avanzata per tecnologie innovative e sofisticate destinate alle vetture stradali; da sempre le performance in pista sono una prova di carattere, una dimostrazione di cosa Ferrari sa fare. E' esattamente il motivo per cui dobbiamo tornare a essere competitivi; per cui Ferrari può e deve tornare a fare ciò per cui è stata creata: essere la migliore".

TAGS:
Formula Uno
Ferrari
Mattiacci
Arrivabene

I VOSTRI COMMENTI

fabry469 - 25/11/14

ok .adesso marchionne cambiera' anche il colore della ferrari , dal rosso al nero bianco

segnala un abuso

torakiki il giustiziere - 25/11/14

CARO ALE55...CONSIDERANDO CHE TI REPUTO UNA PERSONA INTELLIGENTE E DA ALCUNI POST CHE HAI SCRITTO DENUTANO IL TUO INTERESSE E CONOSCENZA DELLA MECCANICA E TECNOLOGIA, CHIARAMENTE SU CERTI ARGOMENTI LE NOSTRE DIVERSE VEDUTE FANNO SI CHE OGNUNO DI NOI ANALIZZI CERTE QUESTIONI PIU DALLA PARTE CHE GLI FANNO COMODO E QUESTO FA PARTE DEL TIFO....MA LA COSA CHE DI TUTTE PIU MI MERAVIGLIA è CHE MI SCAMBI PER UN ALTRO...OVVERO BENJY,,,MI LASCIA VERAMENTE SORPRESO E ALLIBITO ANCHE SE NON MI SPOSTA NULLA..

segnala un abuso

rossonerisiamnoi - 25/11/14

Peccato che tra alcuni anni ci si ricorderà ancora della Spy-Story

segnala un abuso

gianniBianconero - 25/11/14

Jack123 hai ragione, era un discorso pericoloso e controcorrente da prendere sul generale come tendenza esterofila storica imposta e controproducente e legato al campanilismo
chiedo scusa alla corrente :D

segnala un abuso

Jack123 - 24/11/14

gianniBianonero ma che discorsi sono?Ora perchè la FIAT è italiana si deve comprare solo FIATlLa FIAT pensi a fare una macchina che si avvicini alla concorrenza(nonstante tutti i soldi dello stato che prende)e forse la gente ne compra di più.Se con la stessa somma si prende una bravo e una golf sfido a scegliere la prima.

segnala un abuso

Jack123 - 24/11/14

devastoner con quel nick dimostri di non sapere nulla di motogp non aggiungere anche la f1.Diamo ad Hamilton una macchina che sia almeno simile alle altre e poi se ne riparla.Fai a pescare con il tuo idolo che forse è meglio

segnala un abuso

spiderpollo - 24/11/14

Mi sembra che Montezemolo, uomo fiat, qualcosina abbia vinto se adesso Arrivabene, uomo fiat, vince qualcosina pure lui a me non dispiace affatto, sarebbe stato peggio se fosse stato un ex mercedes o magari Honda allora si che sarebbe stata la fine. ......

segnala un abuso