Ecclestone: "Carta straccia dei contratti per uscire dalla crisi"

Il patron della F1 vuole ripartire da zero per risolvere le difficoltà finanziarie delle piccole scuderie

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Ecclestone (IPP)

"Strappare tutti i contratti e ripartire da zero". Il parton della Formula 1 Bernie Ecclestone vorrebbe fare tabula rasa per trovare una soluzione alla crisi finanziaria, che ha già costretto Marussia e Caterham a dare forfait. "So cosa c'è che non va - ha detto il boss del circus - ma la normativa blocca tutto e non so cosa fare per sistemare le cose. Non abbiamo il diritto di aiutare i piccoli team come vorremmo ".

Ecclestone ha spiegato che le norme contrattuali in vigore impongono una ben precisa suddivisione del denaro fra le scuderie. Vincoli che per ora non si possono cambiare. "Per uscire dallo stallo sono pronto a fare carta straccia di tutti i contratti anche le grandi squadre (Mercedes, Red Bull, Ferrari e McLaren) potrebbero minacciare di bloccare l'intero sistema per non trarne svantaggi", ha aggiunto Ecclestone. "L'importante è trovare il modo migliore per risolvere questo problema".

TAGS:
Formula 1
Ecclestone

I VOSTRI COMMENTI

frankiebeerross - 02/11/14

O mamma cosa leggo,oh bernie.......................dici che vuoi stracciare i contratti ma poi non si può?..................il solito volpone che lancia il sasso e pretende che galleggi.........................bernie.................come on!.

segnala un abuso

frankiebeerross - 02/11/14

Come rimedio per il prossimo anno le squadre big potrebbero stanziare fondi alle piccole dando a loro piloti giovani e finanziandoli,cosìì facendo si lavorerebbe sù due fronti.Con quei fondi aiutano le piccole a stare a galla e in più c'è più spazio verso i talenti del domani.Poi se aspettiamo bernie...............................stiamo freschi ahahahhahaah.

segnala un abuso

pepito71 - 02/11/14

Faccia "scannare" fra di loro le grandi scuderie, inserendo la terza vettura per ogni team, magari da far guidare ad un giovane talento, tanto le scuderie "satellite" non fanno altro che farsi "spennare" dalle principali case automobilistiche, comprando tecnologia superata o ancora da testare. Resterebbero più soldi da dividere fra meno contendenti (almeno 6 scuderie), ma più agguerriti e ne guadagnerebbe lo spettacolo...

segnala un abuso

Jarrot82 - 02/11/14

l'unico a cui bisognerebbe stracciare il contratto x sistemare tutto è proprio lui che parla

segnala un abuso