Bianchi, Ecclestone: "Solo questione di sfortuna"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Ecclestone e Whiting (IPP)

Dopo aver chiesto un'inchiesta indipendente, Bernie Ecclestone ha tratto le sue conclusioni sull'incidente di Jules Bianchi a Suzuka. "E' stata solo questione di sfortuna", ha detto il grande capo del circus. "Se avessi saputo con precisione quando ci sarebbe stata la tempesta su Suzuka, tutto sarebbe stato più facile, ma non lo sapeva nessuno. Secondo le previsioni le condizioni meteo sarebbero potute anche essere peggiori", ha aggiunto.

Intanto, la Fia ha annunciato di aver avviato un'indagine sull'incidente. Su richiesta del presidente della Fia Jean Todt, "il direttore di gara di Suzuka, Charlie Whiting, e il capo del Dipartimento tecnico della F1, condurranno l'indagine - ha annunciato la Fia - Il rapporto è ancora in fase di sviluppo - hanno spiegato i funzionari - e c'è bisogno della collaborazione più completa e dettagliata" dell'incidente.

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

F1, Ecclestone: "Bianchi? Solo sfortuna". Siete d'accordo?

TAGS:
F1
Bianchi
Ecclestone
Suzuka

I VOSTRI COMMENTI

frankiebeerross - 09/10/14

Solo di sfortuna dice Ecclestone?,l'unica sfortuna è avere personaggi che la pensano cosìì in formula uno!,cosa non farebbe per danaro è?.........................................provare a non correre quando piove è?!.Non credo sia difficile pensarlo?,o almeno fermi la gara e aspetti se migliorano le condizioni e dato che il meteo c'è...................................ah povero bernie!.............................poveri noi ahhahahhah.

segnala un abuso

cweiss.chicco - 09/10/14

Credo che sia doveroso per Charlie Whithing dare le dimissioni, come persona responsabile sull'evento su una pista che già era bandita dalla classe motogp...come non sicura. Ultima polemica la faccio su Lauda... stai zitto e goditi la pensione, proprio tu dichiari che la pista in quel momento era sicura e non andava fermata, di solito il buon senso si matura, a lui fà il contrario. La ciliegina sulla torta è stato togliere il filmato dalla rete dell'impatto di Bianchi...troppo tardi!!!

segnala un abuso

cweiss.chicco - 09/10/14

Si parla spesso di sicurezza... Vedere commissari di pista girovagare con ruspe sulle vie di fuga mentre sfrecciano a più di 100Km/h le auto è un assurdità inconcepibile, in questo caso siamo stati quasi fortunati che non ci sia stato uno strike su commissari oltre che lo sfortunato Bianchi, in queste situazioni ci deve essere sempre la safety car a compattare il gruppo e dare l'andatura SEMPRE nel momento che nel circuito accedano Auto di soccorso, commissari.

segnala un abuso

Jack123 - 09/10/14

la fatalità è uscire in quel punto ma non si può dire che abbia avuto sfortuna a colpire la gru.Perchè con la gru sul prato non si mette le bandiere verdi.Ayrton perfetamente d'accordo.La gara si poteva rimandare ma chi sa quanto ci avrebbe rimesso Ecclestone.

segnala un abuso

Jack123 - 09/10/14

Benji sul fatto che la bandiera gialla si poco ascoltata posso essere parzialmente d'accordo.Che siano usate male è vero ma per l'incidente di Bianchi non ha senso parlare di bandiere.Quando arriva Bianchi la bandiera che sventola il commissario è verde(e la sventola da 15 secondi)quindi il pilota percorre quel tratto al massimo.Che poi perda la vettura proprio in quel punto è fatalità e sono d'accordo ma non può essere fatalità la gru che colpisce

segnala un abuso

ayrtonforever - 09/10/14

Si mischiano le cose e tutto é vero e tutto é falso...
Sull'incidente di Bianchi, bandiere gialle si o no, l'ho giá detto: delle bandiere gialle a meno che dai box non ti dicano "occhio..stai attento!" se ne fregano tutti..., e che sia stata sfortuna, ci sta.
Potevano rimandare la gara o la partenza ? Certo...soprattutto nell'anno 2014 e con la tecnologia attuale...
Ma...la F1 é SOLO un gran business, per le marche, per le TV, per la FIA..., ecc...
Quindi = si corre.

segnala un abuso