F1, Lewis Hamilton: "Avevo una strategia, spingere al limite all'ultimo giro"

Il campione inglese spiega: "Ho fatto un errore all'ultimo giro, ma nel complesso abbiamo fatto un buon lavoro"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Il "podio" delle qualifiche (Afp)

Lewis Hamilton ha piazzato la zampata decisiva solo al momento giusto, al limite del cronometro, e ammette: "Avevamo questa strategia, ma sono state qualifiche molto divertenti. Non mi aspettava tanti avversari così vicini e competitivi, soprattutto la Ferrari. Direi che in Mercedes abbiamo fatto un lavoro molto buono. Alla prima curva ho perso tempo con un bloccaggio, ma ho recuperato nelle altre, spingendo fino alla fine ed è andata bene".

E mentre in casa Mercedes tra i piloti resta alta la tensione - anche se in apparenza i due si danno la mano - Nico Rosberg punta il dito sulla sfortuna: "7 millesimi sono niente se pensate a quanto dura un giro! Ci aspetta una gara lunga, per le gomme, i freni e i consumi, ma direi che comunque per il team è un buon risultato la prima fila. Resto fiducioso e ho buone sensazioni per il GP...".

Alle loro spalle c'è poi un Daniel Ricciardo determinato e agguerrito, che spiega: "Siamo molto vicini! Anche se il mio terzo settore non è stato perfetto. Il terzo posto è ottimo per noi e direi che è una buona giornata. Spero adesso che il passo sia in linea con quello della Mercedes, cercando di salvare le gomme durante tutta la gara. Farò strategia su questo fronte perché penso che questo potrà aiutarmi a battere le Mercedes. Anche se avrò bisogno di una partenza perfetta e poi vedere cosa si potrà fare in gara".

TAGS:
Hamilton
Pole
Singapore
2014
Rosberg
Ricciardo

I VOSTRI COMMENTI

Devastoner - 20/09/14

Ehi ehi Vettel scarichi soffiati, dove sei ora senza?

segnala un abuso