Le pagelle di Spa: Ricciardo mantiene le promesse

Operazione simpatia per Rosberg. Raikkonen finalmente fa una buona gara, Alonso divorato. Non brillano Vettel e Hamilton

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

LUCA BUDEL

Ricciardo AFP, Foto AFP

DANIEL RICCIARDO - VOTO 9
Sulla griglia di partenza promette di salire sul podio. Dopo 300 chilometri a Spa mantiene l'impegno mettendo addirittura i piedi sul gradino più alto. E' la terza volta che gli capita quest'anno, segno che alla Red Bull sanno meglio di altri come scegliere e allevare giovani talenti.

NICO ROSBERG - VOTO 4
Prosegue in Belgio nella sua operazione simpatia. Magari vincerà il mondiale ma nel frattempo gli unici amici che gli resteranno in Formula 1 saranno papà, mamma e moglie. Per la Mercedes poteva essere doppietta invece ci si deve accontentare del secondo posto di questo biondino che si è scoperto fenomeno tirando fuori la sua metà oscura.

KIMI RAIKKONEN - VOTO 7
Dopo una qualifica mediocre azzecca finalmente una buona gara e per la prima volta nella stagione si mette dietro Fernando Alonso. L'inferiorità tecnica della Ferrari (voto 5) gli impedisce di resistere all'attacco di Valtteri Bottas.

FERNANDO ALONSO - VOTO 6
La sua gara è praticamente compromessa sulla griglia di partenza. Poi tenta lo stesso la rimonta ma negli ultimi chilometri viene trattato dalla concorrenza come un involtino primavera, arrotolato prima e divorato poi.

SEBASTIAN VETTEL - VOTO 5
Becca ancora di brutto da vicino di box. Un'altra mazzata utile per ridefinire la storia delle ultime quattro stagioni del mondiale. Probabilmente dopo la scorpacciata di titoli per lui è arrivato il momento giusto per cambiare aria.

LEWIS HAMILTON - SENZA VOTO
7 anni dopo per Luigino è scattata la legge del contrappasso. Il suo approccio arrogante esibito con Alonso alla McLaren nel 2007 viene restituito oggi con gli interessi da Nico Rosberg alla Mercedes.

TAGS:
Pagelle
Ricciardo
Rosberg
Hamilton
Budel
Alonso
Vettel
Raikkonen
Belgio
GP

I VOSTRI COMMENTI

nandop6 - 29/08/14

Devastoner
Rossi è il tuo incubo, un caso incurabile, certo 15 anni di mazzate fanno danni irreversibili. La differenza è che Valentino ha 35 anni è a fine carriera e la storia l'ha già scritta, non deve dimostrare più niente.

segnala un abuso

nandop6 - 29/08/14

Ogniuno è libero di pensarla come vuole ma Rosberg non l'ha fatto apposta, in incidenti come quello chi ci rimette di più solitamente è quello dietro, guardate il caso Alonso Vettel episodio pressochè identico, Vettel niente Alonso rottura dell'ala. Semplice contatto di gara. Se alla Mercedes non va bene facessero ordini di squadra invece di pavoneggiarsi sulla scelta di non farli oppure non mettessero due galli nel pollaio. Dichiarazioni della squadra nel dopogara ridicole.

segnala un abuso

godfather171 - 29/08/14

per predator_f1:
il tuo secondocommeto quello del 28/08 mi sembrava un po' diverso da quello che pensavi il 26/08.

segnala un abuso

godfather171 - 29/08/14

Per predator_f1:
ecco appunto.....per me è solo un incidente di gara quello di Rosberg vs Ham, inutile farla troppo lunga.


segnala un abuso

DVD 29 - 28/08/14

predator_f1:"non si può definire pilota uno che sperona un altro"
ahahahahahahah allora non esistono piloti! tutti quanti hanno combinato incidenti, sia grandi campioni che piloti mediocri; poi l'incidente tipo hamilton-rosberg l'abbiamo visto talmente tante volte! lo stesso senna buttò fuori di proposito prost, e lì era veramente di proposito perchè fu lui a dichiararlo; ma tutti parlano di ayrton come una leggenda e non come una vergogna della F1 !!!

segnala un abuso

uomopazzo - 28/08/14

Secondo me Rosberg ha sbagliato a forzare il sorpasso visto che era solo il 2 giro.il contatto di per se ci stà e non è niente di super scorretto,anzi direi, classico incidente di gara.

segnala un abuso

godfather171 - 28/08/14

Per predator_f1:
guardati un po' gli eventi delle gare precedent per es gp Ungeria.Mi pare che qualcuno abbia quasi buttato fuori Rosberg enon ha nemmeno rispettato l'ordine di scuderia map motore vietate dal team
Hamilton è sicuramente fortissimo non lo metto in dubbio,ma non è uno stinco di santo.
Se sei un adoratore della F1 come dici dovresti saperlo.
I vari Senna,Prost,Schumacher,non hanno mai combinato nulla secondo te?
Definire Rosberg la vergogna della F1 è esagerato.

segnala un abuso

Devastoner - 27/08/14

Da questo mondiale esce fortemente ridimensionato sebastian valentino vettel....a macchina pari le busca di brutto da un ragazzino. 4 titoli rubati senza valore. adria Newey il vero campione dal 2010 al 2013

segnala un abuso

SportsFan - 26/08/14

torakiki il giustiziere
il mio commento si riferiva al concetto del pilota di F1 in generale. Uno che in gara pensa di risparmiare gomme, carburante, freni etc invece di portare la macchina al limite e regalare spettaccolo ed emozioni non si puo chiamare un pilota ma semplicemente autista
Io come tifoso voglio vedere spettaccolo. Se ho voglia di uno sport con i calcoli vado a giocare a scacchi.
Questa F1 moderna la noto a la capisco molto bene, e ti devo dire che MI FA PENA!

segnala un abuso

predator_f1 - 26/08/14

Quello che ha fatto Rosberg ha è una vergogna per tutti coloro che adorano la F1, non si può definire pilota uno che sperona un altro...i boooooooo del podio se li è meritati tutti....facendo così sicuramente vincerà il mondiale, ma ha dimostrato soltanto sulla pista che può battere Hamilton solo speronandolo...altrimenti non ce né. Sapeva che tirandolo via a inizio di secondo giro...non l'avrebbe riacciuffato come ha fatto in Ungheria...Rosberg è la vergogna della F1..

segnala un abuso