F1, Lewis Hamilton: "Ho il fuoco in testa. E' stato un errore stupido"

I vertici della Mercedes difendono l'inglese e definiscono "inaccettabile" il comportamento di Rosberg, che commenta: "Potevamo fare meglio"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Hamilton AFP

Lewis Hamilton non nasconde la sua delusione per il contatto con il compagno di box: "Ho il fuoco in testa! Non è un momento semplice, ma queste sono le gare. Quello che è successo ha reso il mio mondiale più duro. E' deludente, per me e per il mio team, che sta lavorando duro in ogni GP. Potevamo fare una doppietta, Nico ha fatto un errore stupido. Non ha senso, non è stato bello. L'auto era danneggiata e non potevo nemmeno passare Grosjean...".

Rosberg AFP

Sconsolato, l'inglese conclude: "Ogni momento difficile i ragazzi del mio team mi dicevano 'possiamo farcela, ci proveremo la prossima volta'. Mi sono aggrappato a loro, ma non so cosa aggiungere. Non abbiamo ancora fatto un punto col team, probabilmente lo faremo più tardi, ma c'è poco da dire. Avevo un'auto lenta dopo il contatto e ci ho messo il cuore. Ho fatto quello che potevo ma non guadagnavo su nessuno".

Consapevole di aver combinato un pasticcio, in conferenza stampa, Nico Rosberg prende tempo: "Per essere sincero la mia posizione è quella di non commentare il contatto, perché non ho ancora visto la manovra in TV. Voglio vederla e poi analizzeremo col team la nostra posizione. E' comunque deludente dal punto di vista della squadra, perché avremmo potuto fare meglio, e perché la nostra auto è stata speciale in questo weekend".

Intervistato nel paddock, poi il tedesco rilancia: "I fischi sul podio? Pochi non erano contenti, probabilmente i fans inglesi. Li capisco se sono delusi, certo non è una cosa bella, ma rispetto la loro opinione. Il contatto non è stato nemmeno investigato, bisogna conoscere il regolamento ed è una cosa da tenere in considerazione. Se ho forzato troppo? Dal mio punto di vista non era un sorpasso forzato, ero più veloce e ho provato a passare all'esterno, poi ci siamo toccati".

Intanto, però, subito al termine della corsa i vertici del team Mercedes hanno avuto parole dure per il contatto causato dal pilota tedesco. Il team principal, Toto Wolff punta il dito: "E' stato un episodio inaccettabile. Non deve succedere". Dello stesso avviso Niki Lauda: "Wolff ha ragione, soprattutto perché è successo al 2° giro. Fosse capitato all'ultimo giro se ne poteva parlare, ma al 2° giro no! E' stato un incidente di gara, ma è colpa di Nico perché era dietro".

TAGS:
Hamilton
Rosberg
Mercedes
Wolf
Lauda
GP Belgio
Spa
Contatto
Ritiro

I VOSTRI COMMENTI

nandop6 - 28/08/14

Scusate ma quando la Mercedes ordinò di non cambiare mappa e Hamilton disobbedì alla squadra cambiando mappa per vincere la gara a discapito di Rosberg??? Hamilton ha detto che Rosberg l'ha fatto apposta interpretando la sua dichiarazione ma si riferiva al fatto che a fare il furbo solitamente è Hamilton.

segnala un abuso

princeboateng10 - 26/08/14

Torakiki, Rosberg non ha ostruito la pista ma hanno esposto la bandiera gialla e tutti i piloti dietro hanno dovuto abortire il loro ultimo tentativo e tra questi guarda caso c'era Hamilton. Ma sicuramente sarà stato solo un caso perché Rosberg non ha bisogno di questi mezzi per battere Hamilton VERO?

segnala un abuso

torakiki il giustiziere - 25/08/14

caro PRINCEBOATENG, SCHUMY A MONTECARLO FERMO LA MACCHINA IN MEZZO LA PISTA FACENDO FINTA CHE FOSSE ARRIVATO LUNGO E SPEGNENDO IL MOTORE, ROSBERG INVECE è ARRIVATO LUNGO A UNA STACCATA ED è ANDATO DRITTO NELLA VIA DI FUGA NON OSTRUENDO LA PISTA.....SONO 2 COSE TOTALMENTE OPPOSTE....

segnala un abuso

princeboateng10 - 25/08/14

Hamilton è un fenomeno e ha ragione ad essere arrabbiato mentre in Ungheria Rosberg che ragione aveva per essere arrabbiato? perché pretendeva che Lewis lo facesse passare spalancandogli la porta verso la vittoria, poi ricordiamo l'imbroglio nelle qualifiche a montecarlo dove non fu penalizzato mentre Schumacher nel 2006 per la stessa manovra nella stessa pista fu retrocesso dal primo all'ultimo posto.

segnala un abuso

torakiki il giustiziere - 25/08/14

CARO HAMILTON, IN TESTA NON HAI IL FUOCO......HAI SOLO DEL VUOTO....SEI LA PIU GROSSA DELUSIONE DEGLI ULTIMI 6 ANNI....E DIRE CHE NEL 2007 AL TUO PRIMO ANNO PENSAVO CHE FOSTI UN FENOMENO...INVECE....

segnala un abuso

splendido_sport - 25/08/14

Beh, ora Hamilton ha il fuoco in testa, ma forse quando non ha rispettato gli ordini di scuderia di far passare il leader del mondiale, il fuoco in testa lo aveva Rosberg...

segnala un abuso