Schumacher: trovato impiccato il presunto ladro delle cartelle cliniche

Annuncio shock del Ministero della Giustizia elvetico

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

IPP

Colpo di scena nella vicenda legata al furto delle cartelle cliniche di Schumacher. L'uomo arrestato in Svizzera perché sospettato del reato, è stato trovato impiccato nella sua cella nel carcere di Zurigo. A riferirlo è il Ministero della Giustizia elvetico, che non ha però rivelato l'identità del suicida. Lavorava nella società di soccorso aereo Rega, che ha provveduto a trasferire Schumi all'ospedale di Losanna. Mistero intorno alla vicenda.

Nel mese di giugno era stata presentata la denuncia di furto delle cartelle cliniche da parte dell'unità sanitaria di Grenoble, dove era ricoverato l'ex pilota della Ferrari, dopo l'incidente sciistico del 29 dicembre 2013. Proprio ieri è stato arrestato il sospettato. Per quel materiale sottratto illegalmente sono stati chiesti 50 mila euro. La vicenda si arricchisce di un contenuto tragico.

TAGS:
Schumacher

I VOSTRI COMMENTI

frankiebeerross - 11/08/14

Suicidato?..................................quando ci sono i soldi di mezzo tutto è lecito...................mòòòòòò

segnala un abuso

diavoluccio - 07/08/14

complimenti....si mette in galera per mesi una persona in attesa di giudizio e solo sospettato , prima che sia stata condannata per un reato assolutamente minore e che non può essere ripetuto.....e quello, non essendo un pericoloso criminale abituato al carcere, si suicida .....complimenti davvero......per fortuna vivo altrove

segnala un abuso

MilanF1 - 06/08/14

Appunto perchè non lo so mi attengo a quello che leggo e commento.
I complottismi e i sotterfugi non mi piacciono...

"e se dietro..." "chissà se...." "dietro ci sono i potenti...."

naaaaaa, roba da CSI

segnala un abuso

board90 - 06/08/14

MilanF1 che ne sai che è veramente andata così? Non è che ci sono interessi ultra milionari per la vita dell'interessato che potrebbero aver concordato la sua morte?

segnala un abuso