F1, Lewis Hamilton: "Non posso dire quello che penso adesso..."

L'inglese guarda avanti e rilancia: "Conta solo come riuscirò a reagire a questo momento negativo". Rosberg: "Avrei preferito lottare con Lewis"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Lewis Hamilton ha commentato, a caldo, l'incendio sulla sua Mercedes che gli è costato l'esclusione nel Q1 della qualifica ungherese. L'inglese ha spiegato, usando un tono quasi fatalista: "Non posso dire in TV cosa ho pensato quando ho visto le fiamme... Non ci posso credere, di nuovo! Queste cose sono segnali che vengono mandati per metterci alla prova. Quello che importa è solo come riuscirò ad uscirne, ancora una volta".

E' invece il ritratto della felicità Nico Rosberg, che approfittando dell'assenza del rivale più diretto ha conquistato la pole: "L'assenza di Lewis non è una buona cosa per il team, dobbiamo continuare a lavorare sull'affidabilità. Nel Q3 la pista continuava a cambiare. E' stato davvero difficile valutare i rischi e quanto tardi potessi frenare. All'inizio era molto molto bagnato, ma sono riuscito ad evitare l’incidente. Credo che invece Magnussen sia arrivato più veloce e non abbia avuto spazio di manovra. E' stato tutto molto imprevedibile. Quando però siamo rientrati ho potuto fare un ultimo giro davvero efficace. Avrei preferito comunque lottare con Lewis, ma domani avremo una gara lunga da fare, con un meteo imprevedibile su cui concentrarci".

Frena gli entusiasmi invece Sebastian Vettel, che analizza la situazione per la corsa: "Solo se anche Nico avesse avuto problemi, noi avremmo potuto sperare nella pole... Ma ovviamente non è successo. Il distacco di oltre 4 decimi abbondanti è comunque in linea con quello che ci aspettavamo. La pista si adatta bene alla nostra macchina e siamo fiduciosi per la gara, anche perché qui siamo più vicini sul passo. Se poi dovesse piovere, come sembra, potremmo avere una grande occasione. Anche se penso che dovremo lottare tanto anche con le Williams".

TAGS:
F1
Hamilton
Mercedes
Hungaroring
Rosberg
Vettel
Bottas

I VOSTRI COMMENTI

esausto - 27/07/14

non capisco come in un team tedesco si rompa sempre la macchina del pilota inglese.... no,
si forse lo capisco

segnala un abuso

madunina - 26/07/14

Buonasera.
Caro Rosberg, ti piace vincere facile ! ormai la F1 è diventata peggio del calcio e Ecclestone, lo sa molto bene. Di trasparente, non è rimasto nulla, vince solo chi ha più potere economico. Che shifo
di sport ! grazie a Dio, non lo guardo più.

segnala un abuso

benjy88 - 26/07/14

NULLA DI NUOVO!!ERA COSI' ANCHE ALLA MCLAREN.. FAVORIVANO ALFONSO DI CONTINUO!!CI SONO ALCUNI PILOTI CHE DEVONO VINCERE.. LASCIATE PERDERE...

segnala un abuso

rosicateineterno - 26/07/14

Rosberg: "Avrei preferito lottare con Lewis"
Caro Rosberg, basta che chiedi al tuo team di non sabotare ogni volta Hamilton e forse potrei lottare (e perdere) contro di lui. Ma è troppo bello vincere senza avversari, vero?

segnala un abuso

kevin8 - 26/07/14

La sfortuna c'è una o due volte... qui non è sfortuna qui è sabotaggio... troppa paura che Hamilton recuperi su nice face... Eè già deciso chi vincerà il mondiale...

segnala un abuso

dantex17 - 26/07/14

che sfortuna!!!!

segnala un abuso