F1, Ungheria: Nico Rosberg vola in pole

Qualifica ricca di colpi di scena, con la Mercedes di Hamilton in fiamme e l'esclusione di Raikkonen in Q1. Vettel centra la prima fila, davanti a Bottas e Ricciardo. Alonso è 5°

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Nico Rosberg (Mercedes) conquista la sesta pole stagionale, vincendo la volata finale contro Vettel (Red Bull, 2°), in una qualifica condizionata dalla pioggia, che ha causato l'incidente di Magnussen (McLaren). Seconda fila per Bottas (Williams) che precede Ricciardo (Red Bull) e Alonso (Ferrari). Fuori nel Q1 Hamilton con il motore in fiamme (Lewis parte dai box), ma anche Raikkonen (16°) che ha pagato l'errore strategico del muretto box Ferrari.

Q1 - Nel primo step della qualifica ungherese succede subito di tutto. Si ferma immediatamente Maldonado per problemi tecnici, dopo solo 1 giro. Ma dopo 7 minuti va letteralmente in fumo il sogno della pole di Hamilton. Al termine del primo giro l'inglese rallenta, resta in seconda marcia, mentre il posteriore della sua Mercedes finisce arrosto. Le fiamme avvolgono completamente il retrotreno della vettura, costringendo Lewis ad abbandonarla in pit-lane, nelle mani di commissari impegnati con gli estintori. Al termine delle qualifiche, Lewis sarà costretto a sostituire la scocca, il motore e il cambio della sua auto, per questo partirà dai box. Intanto il cronometro scorre veloce. Raikkonen è 16°, pensando di essere al sicuro. Strategia conservativa quanto rischiosa per il team del Cavallino, che finisce in delusione quando arriva un arrembante Bianchi. Proprio allo scadere del tempo il pilota della Marussia fa un grande giro e si prende la posizione di Kimi, escludendolo a sorpresa dalla Q2. Una vera beffa per il finlandese (che partirà comunque 16° per l'arretramento di Magnussen), fuori in compagnia di Kobayashi, Chilton ed Ericsson.

Q2 - I big iniziano a forzare, con Rosberg che si porta al comando (1:23.310) davanti alle Red Bull di Vettel e Ricciardo che in tandem gli tengono il fiato sul collo. Sono però le Williams che si mostrano in forma e pericolose per le ambizioni degli avversari, con Bottas 4° davanti a Massa. Alle loro spalle, Alonso gestisce il sesto posto, davanti alle McLaren di Button e Magnussen. Si ritira e finisce tra gli esclusi Kvyat, in compagnia di Sutil, Perez, Gutierrez, Grosjean e Bianchi.

Q3 - Il finale di qualifica inizia davanti al semaforo della pit-lane, con la Rosbeg primo della fila, pronto ad entrare in pista senza traffico, prima dell'arrivo della minacciosa pioggia. Il tedesco è seguito dalle McLaren, poi Ricciardo, le Williams e Alonso. Ultimo ad uscire dai box, Vettel. Nel giro di lancio la pioggia si fa subito più insistente, ma sul rettilineo Rosberg tiene giù il piede per lanciarsi. Per toglierlo poco prima della staccata, accorgendosi che frenare con le slick sul bagnato è impossibile! Nico va dritto, fa fumare le gomme, ma con i nervi saldi riesce a girare largo nella via di fuga. Manovra che invece non riesce a Magnussen, che a forte velocità va a sbattere violentemente subito dopo contro le barriere (partirà dai box per aver sostituito la scocca). Dritto anche Button, quando la Direzione Gara esponde la bandiera rossa, mandando tutti ai box.

Q3 bis - Tutto da rifare, 9 minuti e 59 il tempo utile, non piove già più e la pista si sta asciugando. Rosberg è ancora il primo ad uscire, ma il suo tempo è alto. E' invece un tempone quello che porta in vetta Bottas, seguito da Alonso che si infila davanti a Ricciardo e Massa. Segno che l'asfalto torna in condizioni di aderenza ottimali, dando proprio a Ricciardo la possibilità di migliorarsi ancora. Fa di più Vettel, che si porta al comando, primo a scendere sotto il muro del 1:24". Ma Rosberg stampa 1:23.236 e ripassa tutti. Tempi che cambiano velocemente per 3 minuti di sfida serrata. Sul filo della bandiera migliora ancora Bottas, che si fa sotto alla Mercedes, precedendo Vettel. Intanto Alonso spinge, forza, ma non è perfetto. Lo spagnolo chiude 5°. Il tempo è finito, ma Vettel sta ancora tirando, guida forte e sembra prendersi la pole. Per un istante, perché Rosberg arriva da dietro, di gran carriera e stampa 1:22.715. La pole del GP di Ungheria è di Nico, la decima in carriera.

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

F1: Hamilton riuscirà a rimontare in gara fino a salire sul podio?

TAGS:
F1
Mercedes
Qualifica
Pole
Ferrari
Alonso
Hamilton
Rosberg
Vettel
Red Bull
Ricciardo
Raikkonen

I VOSTRI COMMENTI

Kobayashi86 - 26/07/14

Egregi signori,
Sono rimasto deluso dalla giornata di oggi perchè Kamui poteva fare di più e sfruttare gli eventi.
Vari sono i piloti che partiranno in fondo: Hamilton e Magnussen(dalla pit lane) e forse anche Pastor Maldonado, quindi se Kamui avesse migliorato il giro e sfruttato quello infelice di Raikkonen sarebbe potuto partire domani in quindicesima posizione. Peccato!! Mi aspettavo di più dal suo giro finale.

segnala un abuso

benjy88 - 26/07/14

KVYAT E' UN POTENZIALE CAMPIONE DEL MONDO E HA ANCHE UNA GRAN TESTA!!SONO SICURO CHE NEL GIRO DI POCO FINIRA' IN RED BULL... BIANCHI SE NON ERRO ERA ANCHE NEI PIANI DELLA FORCE INDIA...INSOMMA MOLTI PILOTI DIMOSTRANO TALENTO...IN SAUBER HANNO MANDATO VIA KAMUI PER GUTIERREZ CHE FA' UN INCIDENTE A GARA!!POI CI SONO ANCHE PILOTI DELLA GP2 INTERESSANTI... NASR,CALADO..

segnala un abuso

benjy88 - 26/07/14

KVYAT E' UN SIGNOR GIOVANE!!SICURAMENTE ANDRA' IN RB NE SONO CERTO...HULKENBERG DAVVERO NON SO COS'ALTRO DEBBA FARE PER MERITARSI UN TOP TEAM.. MA LO STESSO VALE ANCHE PER KOBAYASHI... MA PURTROPPO QUESTA F1 PREMIA SOLO SPONSOR E I RACCOMANDATI.. COMUNQUE BOTTAS SE FOSSE STATO DAVVERO FORTE PER ME SAREBBE A 30/40 PUNTI DA ROSBERG...

segnala un abuso

DVD 29 - 26/07/14

benjy secondo me è un buon pilota,bisogna considerare che è solo al suo secondo anno in F1! già l'anno scorso al primo anno fece più punti di maldonado,facendo una gran gara ad austin! poi prima che arrivasse in F1 si parlava molto bene di lui,perchè veniva dal titolo vinto in GP3! Detto questo però,mi hanno impressionato di più piloti come kvyat,ricciardo,bianchi e soprattutto hulkenberg(ormai non più giovanissimo)che avrebbe meritato di andare in ferrari per i risultati che fa in ogni stagione

segnala un abuso

benjy88 - 26/07/14

DVD NON CREDI CHE QUESTO BOTTAS SIA UN POCO SOPRAVVALUTATO??IN AUSTRALIA E IN BAHRAIN HA FATTO DEGLI ERRORI DA DILETTANTI.. LA WILLIAMS HA DIMOSTRATO DI ESSERE UN'OTTIMA VETTURA SPECIE NEI CIRCUITI VELOCI DOVE IL MOTORE E' BASILARE..QUANDO E' ANDATO A PODIO ERA CIO' CHE LA VETTURA GLI CONSENTIVA... ONESTAMENTE NON MI SEMBRA QUESTO PILOTA ECCEZIONALE.. ALLORA BIANCHI E' IL NUOVO SENNA??

segnala un abuso

benjy88 - 26/07/14

John_Beverly - 26/07/14

premesso che se giudichi così raikkonen guardi davvero la f1 da un mese.
LA SEGUO DA UN MESE.. E LEGGO LA GRADUATORIA E VEDO CHE RAIKKONEN HA COLLEZIONATO 19 PUNTI IN DIECI GARE.. LA MEDIA E' DI DUE PUNTI A GARE.. QUINDI E' COME SE FACESSE NONO A OGNI GRAN PREMIO...BUTTON HA QUASI IL TRIPLO DEI SUOI PUNTI E GUIDA UNA CARRETTA...

segnala un abuso

rossonerisiamnoi - 26/07/14

Certo allora pure un pilota Mercedes, RB e Williams dovrebbe dare 1 sec con gomme medie ad una Toro Rosso che gira con gomme morbide
A proposito di Mercedes, poi qualcuno ha pure il coraggio di criticarli per pochi decimi in più o in meno ai pit stop........

segnala un abuso

John_Beverly - 26/07/14

premesso che se giudichi così raikkonen guardi davvero la f1 da un mese...perchè se non è così è imbarazzante ...cmq girava in fotocopia ad alonso nelle libere..quindi bastava fargli fare un tentativo con le medie a pista più gommata e passava il taglio..ad un sacco di piloti è successo d non fare il tempo al primo tentativo non so perchè t ostini a dire certe cose

segnala un abuso

benjy88 - 26/07/14

UN PILOTA FERRARI CHE MONTA GOMME MEDIE PUO' DARE ANCHE UN SECONDO A UN PILOTA DELLA MARUSSIA CHE MONTA LE MORBIDE.. QUESTE SONO SCUSE!!E SEMBRA QUASI DESTINO CHE SIA BIANCHI AD AVERLO BUTTATO FUORI.. SARA' CHE LO SOSTITUIRA' IN FERRARI??BEH PEGGIO DI ALFONSO E RAIKKONEN NON PUO' FARE... RAIKKONEN HA 19 PUNTI CON FERRARI BIANCHI 2 CON MARUSSIA...

segnala un abuso