F1: Lewis Hamilton in pole a Shanghai

Terza pole stagionale per l'inglese della McLaren. Sfida al limite per Ricciardo, 2°, che beffa il campione del mondo Vettel, 3°. Rosberg pasticcia nel finale, Alonso è 5°

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MATTEO CAPPELLA

Nico Rosberg (AFP)

Lewis Hamilton (Mercedes) firma anche la pole del GP di Cina (3° centro stagionale in qualifica), girando in 1:53.860 su pista bagnata. In prima fila Ricciardo (+0.595, Red Bull), che beffa il compagno di box Vettel, 3°. Segue Rosberg (Mercedes, 4°), che addirittura finisce in testacoda all'ultimo giro. E' 5° Alonso (Ferrari), davanti alle Williams di Massa e Bottas, poi Hulkenberg, Vergne e Grosjean. Solo 11° invece Raikkonen (Ferrari).

Il diluvio che accompagna tutta la qualifica di Shanghai ha un pregio: quello di favorire una serie di traversi spettacolari, dritti e correzioni al limite, che impegnano un po' tutti i drivers. Tutti alle prese con una guida attenta e in apnea, decisiva per fermare il cronometro su tempi utili per schierarsi al meglio sulla griglia cinese. Nonostante le palesi difficoltà di aderenza, nonostante le scelte tra la gomma da bagnato estremo e l'intermedia. Strategie e condizioni da cui emergono inevitabilmente il talento e la sensibilità dei migliori. Quindi Hamilton, primo nel Q1, col tempo di 1:55.516, seguito da Hulkenberg, Vettel, Rosberg, Bottas e Ricciardo. Poi Massa che precede Alonso, 8°, mentre resta nelle retrovie, ma 14° in zona salvezza, Raikkonen. Esclusi Gutierrez, Kobayashi, Bianchi, Ericsson e Chilton. Non è invece nemmeno partito Maldonado, per i problemi della Lotus, che si salva invece al limite con Grosjean, 16°.

Nel Q2 non cambia nulla al vertice, con Hamilton sempre davanti a tutti, con il tempo di 1:54.029. Lo marca da vicino Vettel, con ancora Rosberg e Ricciardo alle costole. Mentre si avvicina Alonso, in scia con il 5° tempo. Beffato invece Raikkonen, che spinge forte per rientrare nell'ultima fase di qualifica. Tentativo che però fallisce e il finlandese resta 11°; primo degli esclusi della seconda fase, appena davanti alla McLaren di Button. Fuori anche Kvyat, Sutil, Magnussen e Perez.

Questione di feeling, di sensibilità, di acceleratore premuto a fondo, ma con la giusta misura. Perché esagerare in condizioni di bagnato è sembre questione di un attimo. Detto che la prima variabile per i piloti resta la scelta della gomma da bagnato per la sfida finale: blu l'estrema, verde l'intermedia. Quest'ultima montata da Vettel che stampa il primo tempo utile in 1:54.981. Subito in vetta alla classifica, visto che Rosberg, Ricciardo e Bottas, non riescono a fare meglio. Ci riesce invece Hamilton, che con 1:54.348 vola al top, rifilando +0.633 a Seb al primo tentativo!

E' un gran giro anche quello di Rosberg, che però sbaglia nelle ultime curve, sprecando una bella occasione. Ma in scia c'è un super Ricciardo, che ne approfitta e si porta in seconda posizione, facendo retrocedere il compagno di box Vettel, che scala in apertura di terza fila. Seb non si migliora, e non è perfetto nel suo secondo tentativo. Intanto Hamilton cala il suo best lap, centrando uno strepitoso 1:53.860, che gli consegna di fatto una pole senza rivali. Tira forte anche Alonso, che prova a non perdere il treno dei migliori, trovandosi davanti anche Rosberg in testacoda proprio nelle ultime curve. Non ostacolato, lo spagnolo si conferma comunque quinto, mentre il tedesco gli resiste con il quarto tempo. Qualifica che si conclude con la buona la prestazione delle Williams, che si accodano alla Ferrari.

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

F1: Hamilton sembra imbattibile in Cina. Chi sente di più la pressione?

TAGS:
Formula 1
Qualifiche
GP Cina

I VOSTRI COMMENTI

benjy88 - 19/04/14

IL MIO COMMENTO ERA DI STUPORE SU RAIKKONEN!! APPUNTO CHE LO CONOSCO QUESTE SUE PRESTAZIONI PESSIME MI LASCIANO SBALORDITO!!POTETE DIRE CHE LA MACCHINA NON VA QUANTO VOLETE.. MA IN MALESIA E' STATO TRE GIRI DIETRO ALLA CATERHAM!!SE NON E' COLPA DEL PILOTA MIA NON E' DI CERTO... A MOMENTI LE PRENDE ANCHE DA KYVAT IN GRADUATORIA.. VOI IN FERRARI DIFENDETE SEMPRE L'INDIFENDIBILE...

segnala un abuso

martedi15 - 19/04/14

M.Mauro e' al primo gran premio di F1 ,in una settimana non possono farsi miracoli ,la mercedes sono anni che rincorre il titolo,quest'anno non e' detta l'ultima ve la siete dimenticata la Red Bull? Pensate che hanno dimenticato come si costruisca una monoposto di F1 ? Non affrettatevi a fare pronostici i cavalli vincenti si vedono all'arrivo .....

segnala un abuso

martedi15 - 19/04/14

Ha ragione Lupetto755,kimi deve solo affinarsi con la monoposto se non aveva stimoli non correva affatto in F1
e' capace di indirizzare i tecnici nella giusta direzione,Alonso e' in Ferrari da piu' tempo,Benjy88 per favore non parlar male di Kimi,tutti hanno visto cio' che ha fatto con la Lotus lo scorso anno,e' stato sempre di poche parole e correre in F1 non e' un passatempo o perditempo i verdetti si fanno a fine anno!!

segnala un abuso

martedi15 - 19/04/14

Per me state tutti parlando in maniera troppo affrettata Kimi non e' una ciufeka ,la mancanza di test in pista la si sente,la Ferrari punta su entrambi i piloti,le novita' apportate alle monoposto sono tante e piu' complesse da mettere a posto,il motore piu' potente adesso e' il mercedes,telaisticamente la Red Bull e' quella pronta a fare il balzo in avanti se la Renaul gli fornira' a breve un motore piu' dotato di cv,la Ferrari e' al giro di boa nella riorganizzazione

segnala un abuso

romano67 - 19/04/14

Ale55, per me quello che non riflette sei tu....per quanto che so io è che tutti i team hanno interesse che tutti ne due i piloti in squadra arrivino più in avanti possibile.
E questo vale nn solo per la Ferrari come dici tu.

segnala un abuso

lupetto755 - 19/04/14

benjy88
Hai ragione Kimi non é diventato un bidone all'improvviso, purtroppo il vero bidone e la macchina che guida!! mi lamentavo della Ferrari l'anno scorso ma quest'anno e anche peggio!! se poi ci aggiungiamo questi motori ridicoli dove la mia macchina ha una cilindrata maggiore lasciamo perdere!! Kimi l'anno scorso con la Lotus ha fatto un ottimo campionato quindi non e vero che non ha stimoli, basta vedere anche Alonso i primi risultati che sta ottenendo con questa Ferrari!!

segnala un abuso

kimithebest - 19/04/14

ale
purtroppo quello che hai detto e' la triste realta'.io quest'anno ci credevo.....!

segnala un abuso