F1, Alonso meglio della Mercedes nelle libere di Shanghai

Ferrari davanti a tutti in Cina, ma problemi di elettronica lasciano a piedi Raikkonen. Secondo Rosberg

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Alonso e Rosberg (Afp)

Comincia bene l'avventura di Marco Mattiacci alla guida del team Ferrari. Nella prime prove libere del GP di Cina di F1, infatti, davanti a tutti c'è Fernando Alonso, primo con il tempo di 1'39"783. Alle sue spalle la Mercedes di Rosberg, secondo a quattro decimi, e la Red Bull di Ricciardo, terzo a 1". Quarto Button (McLaren), ottavo e nono il capoclassifica Hamilton e Vettel. Problemi di elettronica per la F14 T di Raikkonen, che non ha girato.  

Insomma, se il buon giorno si vede dal mattino, allora la gestione dell'erede del dimissionario Domenicali è iniziata sotto una buona stella. Almeno per metà del box del Cavallino, visto che Kimi Raikkonen continua nel suo calvario fatto di guai e problemi tecnici, perfetto erede di "calimero" Massa. Sta di fatto che questo primo turno cinese ha detto che la Ferrari dovrebbe soffrire di meno rispetto al Bahrain, o almeno si spera. Il fatto che Alonso si sia messo dietro la Mercedes non significa che possa ambire alla vittoria, me di certo lottare per il podio si potrà, oltre che si dovrà. Quanto alla squadra leader del Mondiale, Nico Rosberg non ha voluto esagerare e ancor di più si è nascosto Lewis Hamilton, rallentato nel finale anche da un problema a una sospensione. Nessuno, poi, ha usato le gomme soft e solo nelle libere 2 si potrà capire il vero potenziale delle macchine. Maranello dovrà inoltre guardarsi dalla red Bull, che ha mostrato già un buon passo gara con Daniel Ricciardo, ancora una volta più veloce del caposquadra Sebastian Vettel. Ancora in evidenza le McLaren, con anche Kevin Magnussen, sesto, a ridosso dei primissimi, e le Force India, che hanno piazzato Nico Hulkenberg in quinta piazza. La prima Williams è quella di Felipe Massa, decimo, mentre le Lotus continuano nel loro avvio di stagione tutto in salita.

TAGS:
F1
GP Cina
Shanghai
Alonso
Raikkonen
Ferrari
Mercedes
Hamilton
Vettel

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento