Lewis Hamilton: "Condizioni difficili per il debutto con le nuove auto"

Ricciardo: "Con la Red Bull è amore!". Rosberg all'attacco: "Voglio batterli in partenza"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Hamilton, Rosberg e Ricciardo (AFP)

Resta alta l'adreanalina per il poleman Lewis Hamilton, che spiega: "Sul bagnato è sempre tutto più difficile ed era la prima volta che guidavo la nuova macchina in queste condizioni. Era così per tutti e quindi è stato fantastico quello che ha fatto Daniel Ricciardo al suo debutto con la Red Bull". L'australiano ha poi replicato: "Con la monoposto ci siamo innamorati!". Prepara invece la vendetta Nico Rosberg: "Voglio batterli subito in partenza".

Alla sua 32.ma pole in carriera (come Nigel Mansell) Hamilton si augura comunque un miglioramento del meteo per il GP: "In gara sarebbe meglio avere tempo bello per noi e per i tifosi. In qualifica era difficile capire quali gomme scegliere, tra le intermedie e le full wet. Abbiamo comunque deciso di non rischiare. Sul bagnato è meglio non sfruttare tutto il turbo e c'è più tempo per ricaricare le batterie. Meglio alternare un giro lento ad uno veloce, ma non saprei se è così per tutti...".

E' invece tutto un sorriso (gigante) Ricciardo, che commenta: "Non so quali siano stati i problemi di Vettel, perché ho visto che era molto lento. Per ora comunque io sono molto contento, per la prima fila e per la mia macchina. Iniziare la stagione con la prima fila è importante, ma non è il tempo di festeggiare. E' solo l'inizio. Dovrò cercare di finire la gara e vedere l'evoluzione della stagione, poi faremo i conti. Devo fare molta strada... Mi sono innamorato della macchina, anche perché poche settimane fa non pensavamo di arrivare a questo punto. Stiamo lavorando tanto e studiando l'aerodinamica. Il bagnato poi ha mischiato le carte. Per il GP la benzina è un punto fondamentale e un grosso interrogativo per tutti. Ci guiderà il muretto box, mentre le gomme non dovrebbero essere un problema".

Infine tocca a Rosberg rilanciare e fare strategia d'attacco: "Non è andato tutto nella direzione che speravo... quella della pole. Non ho fatto troppi errori ed è stata una buona qualifica, ma ovviamente non sono soddisfatto. Posso comunque fare una buona gara e poi sarà fondamentale partire bene. Dovrò attaccare subito Daniel e magari anche il mio compagno. I consumi saranno una sfida per tutti, in particolare su questa pista. Siamo al limite anche sul fronte affidabilità, dobbiamo arrivare al traguardo".

TAGS:
F1
Australia
2014
Interviste
Pole
Griglia
Hamilton
Ricciardo
Rosberg

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento