F1, Alonso sarà in pista ad Austin nonostante l'infortunio

Comunicato ufficiale della Ferrari: "Chi ne dubitava è servito"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Alonso (LaPresse)

"Chi dubitava della dedizione di Fernando Alonso alla causa ferrarista è servito". Lo scrive la Ferrari sul proprio sito tramite un comunicato ufficiale, aggiungendo che il pilota spagnolo sarà regolarmente presente al Gp degli Usa questo fine settimana ad Austin, in Texas, come ha lui stesso confermato ai tifosi via Twitter. Il pilota spagnolo aveva subito un infortunio alla schiena, causato da un salto sul cordolo durante il Gp di Abu Dhabi.

Nel comunicato ufficiale della Ferrari inoltre si legge: "Ovvio che Fernando dopo le conseguenze della compressione subita sulla schiena in occasione del salto sul cordolo ad Abu Dhabi nove giorni fa, difficilmente sara' in perfetta forma ma ci tiene tremendamente a fornire il suo fondamentale contributo alla squadra in questo finale di stagione in cui ogni punto e' importante nella lotta per il secondo posto nel campionato Costruttori''. Anche il presidente della Ferrari Luca Montezemolo ha voluto sostenere il pilota di Oviedo: "Sono contento di vedere un Fernando così voglioso di dare il massimo, anche quando non e' in condizioni ottimali. E' un segno di quanto sia attaccato ai nostri colori e sono sicuro che il suo esempio servira' da ulteriore stimolo a tutta la squadra per terminare nella maniera migliore questo campionato".

TAGS:
Formula 1
Ferrari
Alonso

I VOSTRI COMMENTI

torakiki il giustiziere - 14/11/13

ALE55....I PILOTI MERCEDES(HAMILTON E ROSBERG)NON SONO ANDATI PERCHE GLI ERANO STATI VIETATI...WEBBER, VETTEL, MASSA, sono andati....quindi l unico top driver che non vi ha partecipato è stato raikkonen, che proprio adesso abbiamo capito il perche non ha partecipato.....quest anno non è stato mai pagato( quindi inutile fare altre fatiche a gratis)....quindi alonso non ha fatto una gran bella figura a mio avviso...poi stranamente come ha poi dichiarato lui da luglio la vettura non si è evoluta...

segnala un abuso

rossonerisiamnoi - 13/11/13

Neanche Raikkonen ha fatto i test, secondo me hanno fatto bene visto che la FIA ha cercato di rimediare alla pagliacciata dei test Pirelli di Barcellona pro-Mercedes

segnala un abuso

giovanniF1 - 13/11/13

Quoto con torakiki, faceva più bella figura ad andare

segnala un abuso

Ale55andr082 - 13/11/13

anzitutto si sono assentati anche altri piloti che ovviamente non citi. Erano vietati test su nuove componenti e addirittura variazioni dell'assetto (!) funzionalità in termini di sviluppo vettura= ZERO, ergo che ci andava a fare? bastano e avanzano le seconde guide per constatare la sicurezza di un pneumatico, anche considerando che vi erano comunque altri piloti ufficiali. Se ha preferito stare a casa, il "non amore" e gli "attributi" c'entrano come i peperoni a colazione, così come gli altri

segnala un abuso

torakiki il giustiziere - 13/11/13

CARO ALE55 GIUSTO IL TUO RAGIONAMENTO .....QUELLO CHE PERò VORREI SOTTOLINEARE è CHE IL CORAGGIOSO E LEGATISSIMO ALLA SQUADRA ALONSO, ( COME VIEN DEFINITO DAL SUO PRESIDENTE), A LUGLIO NON è ANDATO A FARE IL TEST ORGANIZZATO DALLA PIRELLI( NEL GP ERANO AVVENUTI 3 SCOPPI DI GOMME), PERCHE NON C ERA LA SICUREZZA NECESSARIA SECONDO LUI, POI ALLA FINE LI HA DISERTATI CON LA SCUSA CHE NON SERVIVANO A NIENTE...PERO VETTEL LI è ANDATI A FARE.....DELLA SERIE SI VEDE CHE HA GLI ATTRIBUTI.E CHI NO...

segnala un abuso

Ale55andr082 - 13/11/13

1) in moto gp se hai la caviglia-clavicola fratturata fai un'ANTIDOLORIFIKO e fai dignitosamente 3/4 dei TRENTA MINUTI di GP rallentando alla fine, ben diverso se devi correre 1H E MEZZA 2) la schiena è molto delicata visto che vi scorre IL SISTEMA NERVOSO principale e 3) le sollecitazioni su essa esercitate da una F1 non sono NEANCHE PARAGONABILI a quelle di una moto che decellera MOLTO MENO ENERGICAMENTE, percorre le curve ad UN TERZO della velocità e ha assetto molto MENO RIGIDO di una F1

segnala un abuso