F1, Massa saluta i tifosi della Ferrari

"Non sono un pilota frustrato, ma molto felice di quanto trascorso qui"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Felipe Massa (LaPresse)

Nel giorno del suo addio ufficiale ai tifosi del Cavallino, Felipe Massa non ha voluto lasciare spazio a rimpianti o recriminazioni. "Non sono un pilota frustrato, sono un pilota e una persona molto felice di quanto trascorso con la Ferrari", ha detto il brasiliano al Mugello, dove è stato ospite delle Finali Mondiali. A fine stagione Massa lascerà la Ferrari che lo ingaggiò nel 2001 dopo aver corso con la Rossa otto stagioni in F1.

"Una delle cose più importanti della mia vita è stata fare parte della Ferrari per tanto tempo, più di quanto pensassi quando sono arrivato a Maranello. Adesso ho 32 anni e ancora voglia di correre, ho la vita davanti, cose da fare. La motivazione c'è ancora, manon andrò in una nuova squadra per soldi. Ci andrò come pilota, non per tappare i buchi di bilancio di qualche team", ha aggiunto Massa che con la Ferrari finora ha disputato 137 GP, facendo 11 vittorie e 15 pole, sfiorando il titolo mondiale nel 2008. E ancora: "La scuderia Ferrari mi ha sempre fatto una grande impressione, inoltre a parte correre e guidare una macchina, sono felice per le amicizie in Ferrari, per come ho potuto stare in fabbrica, dormire nella casa di Maranello". Quanto alle critiche degli ultimi tempi, Felipe ha spiegato di "accettarle, perché fanno parte del gioco, anche se tante volte non erano giuste ed erano più di quello che dovevano. Ma non sono arrabbiato per questo, perché so come funziona questo mondo. Rimpianti? Il mio rimpianto più grande è non aver vinto il mondiale di Formula 1 nel 2008, tra l'altro al mio GP del Brasile". Infine un avvertimento al suo successore, Raikkonen: "Kimi conosce molto bene la Ferrari perché ci è già stato. Ma non conosce molto bene Fernando Alonso, quindi si metta in palestra, si prepari. Fernando è un pilota molto forte, molto veloce, non sarà facile per Kimi. Lui e Raikkonen sono due piloti che possono dare molto alla Ferrari".

Poi nel pomeriggio Massa ha percorso un primo giro sulla pista del Mugello a bordo della Ferrari F2008 con cui sfiorò il mondiale cinque anni fa, e poi subito un saluto, sotto la pioggia, ai tifosi che gli hanno tributato più di una 'ola' e lunghi applausi. ''Sono emozionato - ha detto ai tifosi parlando loro dalla griglia di partenza - . E' un momento bello essere con voi. Anche nei giorni difficili ho avuto il supporto dei tifosi della Ferrari, che mi hanno sempre sostenuto''. Sul rettilineo di partenza la Ferrari ha schierato le otto diverse vetture usate da Massa negli, altrettanti, campionati di F1 con cui ha corso con il Cavallino. Ad attenderlo in pista una coppa recante, incisi, nomi e date degli 11 GP di Formula 1 vinti, tutti con la Ferrari. Poi Felipe è risalito sulla stessa Ferrari ed ha simulato un mini gran premio sfidando in pista il collaudatore Marc Gené.

Sul circuito toscano era presente anche il presidente Luca di Montezemolo, che ha speso parole di affetto per Massa. "Felipe Massa è stato un vero pilota della Ferrari e nella storia della Ferrari avrà sempre un posto. Ha sempre dato il massimo e credo che le strade di Ferrari e di Felipe Massa avranno molte possibilità di tornare insieme perché la vita è lunga. E' stato un pilota importante della nostra famiglia. Continuo a dirlo, quando si fa una separazione consuensuale, si fa in maniera seria, costruttiva come sono stati gli otto anni di Felipe da pilota della scuderia Ferrari in F1", ha detto. Prima di gelare i presenti con uno scherzo: ''Ve lo ha già detto l’annuncio? Dobbiamo essergli vicino perché lui ha pensato giorno e notte che dopo la Ferrari non se la sente più di sedersi in nessuna altra macchina e quindi a meno di cose clamorose lascerà la Formula 1... Sto scherzando!". I due sono stati protagonisti anche di un divertente siparietto. "Ogni tanto Felipe mi ha fatto anche arrabbiare'', ma ''anche tu ogni tanto mi hai fatto arrabbiare'', lo ha interrotto Massa. ''Ma tu di più", ha chiuso Montezemolo. Oltre al numero uno del Cavallino, ha partecipato al Ferrari Day anche l'ad di Fiat, Sergio Marchionne, arrivato in elicottero per seguire l'esibizione della Rossa davanti a oltre 15mila spettatori.

DITE LA VOSTRA

F1, Montezemolo: "Massa vero pilota Ferrari". Siete d'accordo?

TAGS:
Formula 1
Ferrari
Massa
Mugello

I VOSTRI COMMENTI

redblack51 - 11/11/13

portare a spasso una ferrari non è cosa facile, ci vuole tanto manico e massa ne era dotato. Purtroppo è stato sempre un pò "calimero", sono successe tutte a lui come il titolo perso negli ultimi metri sotto la pioggia e un pezzo vagante che per poco non gli sfondava il cranio. Grazie comunque.

segnala un abuso

mavix85 - 11/11/13

prima dell'incidente è stato un otttimo pilota, poi ha perso qualche decimo ma soprattutto la costanza in gara. se nel 2008 avesse vinto il mondiale non c'era niente da discutere, solo la sfortuna in ungheria e i meccanici piromani a singapore gli hanno tolto il titolo(oltre ad un favore della toyota alla mclaren).. come uomo è indiscutibile e gli auguro buona fortuna su altre monoposto..

segnala un abuso

plutonio33 - 11/11/13

grazie di tutto Felipe, ma soprattutto grazie di essertene andato !!!

segnala un abuso

benjy88 - 11/11/13

MA GRAZIE DI COSA??

segnala un abuso

testadighisa - 10/11/13

Difficile trovare un team che gli possa garantire uno stipendio, se non si trova un grosso sponsor il buon Felipe resta a piedi

segnala un abuso

Devastoner - 10/11/13

Grazie Felipe, e n bocca al lupo per il prossimo anno(con la Lotus)

segnala un abuso

Never79 - 10/11/13

Auguri Felipe! E grazie di tutto!

segnala un abuso

frankiebeerross - 10/11/13

Uno come lui che stà zitto e però se ha la macchina giusta a momenti ti vince un mondiale!...........................e dove lo trovi?,che poi prenda molto meno di altri piloti strapagati e non vincono nada?!.

segnala un abuso