FORMULA 1

Red Bull, Vettel: "A un certo punto mi sembrava di volare"

"Il record di Senna? Ayrton è stato un uomo speciale e un uomo speciale"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Il podio di Abu Dhabi (Reuters)

Sebastian Vettel è decisamente contento dell'ultima vittoria, nonostante per lui sia ormai una consuetudine: "La macchina era eccezionale, in alcuni momenti volava, ho accumulato un gap straordinario. Grazie al team e alla Renault, molti dei nostri successi dipendono da loro. Speriamo che anche l’anno prossimo avremo un motore come questo", ha detto il tedesco della Red Bull dopo aver ringraziato i tanti suoi fan presenti in tribuna.

"Queste gomme sono difficili da guidare, è meglio quando hai la strada libera e non sei in mezzo al traffico. Abbiamo fatto progressi nel corso della stagione e ora siamo in grado di tirar fuori qualcosa in più rispetto agli altri, ma non credo ci sia un segreto in questo piede", ha aggiunto. Sul rischio di una nuova multa per aver festeggiato con le "ciambelle" come a Nuova Dehli: "No, questo volta ho portato la macchina fuori dalla pista. Non credo ci sarà una penalità, sono stato attento e ho guardato che non arrivassero altri piloti. Comunque possiamo fare 50-50 con Horner, ma a me va bene così, mi sono goduto il momento, penso che ai fan sia piaciuto". Nel giro di rientro ai box, poi, Vettel ha fatto il verso a Raikkonen, rispondendo al suo ingegnere di pista con quel "Yeah, yeah, yeah, so cosa sto facendo", che "Iceman" aveva pronunciato mentre andava a vincere lo scorso anno proprio ad Abu Dhabi. E adesso Senna è a sole quattro vittorie di distanza. "E' stato un pilota speciale e un essere umano speciale. Non l’ho conosciuto, ma ho lavorato con alcune persone che hanno lavorato con lui. Sono certo che senza l’incidente avrebbe vinto molte più gare. Ma è molto difficile mettere queste cose in prospettiva, non è questo che mi fa salire in macchina, io salgo in macchina perché mi piace correre e se c’è la possibilità di vincere mi piace farlo. Un giorno, quando avrò i capelli grigi e la pancia, allora penserò a questo", il suo pensiero.

Il primo a rendere onore a Vettel è il compagno di box Mark Webber, autore di una nuona gara, ma mai in grado di infastidirlo. “Al momento Vettel è in una situazione tutta sua, sta guidando molto bene, io ho dato del mio meglio, sarebbe stato bello vincere, ma oggi è stato più bravo”. “La partenza non è stata un granché, ma Sebastian è su un altro pianeta. Spero che abbia una gara difficile, spero di avere una possibilità nelle prossime gare. Io ho battagliato con Nico per la seconda posizione. Mi sarebbe piaciuto vincere ma ho comunque fatto il mio miglior risultato. Il Kers? No, è andato tutto ok, abbiamo controllato”.

Il primo non su una Red Bull questa volta è stato Nico Rosberg, che ha conquistato punti pesanti nella lotta per il secondo posto costruttori. “Sono molto contento, il terzo posto è positivo - ha detto - , il nostro obiettivo per il weekend era essere i migliori degli altri e ci siamo riusciti. Anche se il secondo posto sarebbe stato possibile se tutto fosse andato in maniera perfetta. Diciamo che avevo puntato un po’ sulla sfortuna di Mark, però non si è fermato. Di solito si ferma sempre prima del traguardo però oggi è andata così. E' bello sapere che abbiamo preso altri punti, ci stiamo costruendo un vantaggio sulla Ferrari, è la cosa più importante.  Sono molti più soldi per l’anno prossimo, ma non è solo questo, ci sono anche più motivazioni per tutti. Se in fabbrica possono vedere che siamo la seconda macchina migliore quest’anno credo che possa essere una spinta straordinaria“.
TAGS:
Formula 1
Vettel
Webber
Rosberg
GP Abu Dhabi

I VOSTRI COMMENTI

Giuggio6 - 04/11/13

torakiki il giustiziere.... tiri sempre le solite storie... le solite cose...

ehheehheheehhe con affetto, giuggio6

segnala un abuso

giovy98 - 04/11/13

Torakiki
tu parli tanto ma vuoi che ti ricordi cosa è successo a Suzuka? Meglio di no eh?

segnala un abuso

MEGAROSSI - 04/11/13

Dite ciò che volete, ma a me sta macchina non convince proprio...Poi quella di Vettel in particolare è mooooolto strana....vedrete che prima o poi salterà fuori qualcosa !!! Forti quanto volete ma 1 sec. e passa a giro ad ogni macchina è un pochino troppo..è come se gli altri fossero rimasti fermi da 2 anni senza sviluppare !! Poi le prime gare le Pirelli non reggono solo a LORO e come per magia DOPO vanno bene SOLO a LORO !!

segnala un abuso

torakiki il giustiziere - 04/11/13

COMPLIMENTI A VETTEL.....WEBBER E ROSBERG........NOTE DOLENTI ORMAI DA TEMPO PER HAMILTON, CHE MI STà MOLTO DELUDENDO E PURE DI ALONSO CHE PER 40 GIRI STA DIETRO A MASSA E DICO MASSA, POI IL TEAM FERRARI E LA DIREZIONE CORSA GLI Dà L AIUTO PER IL SORPASSO...LE SOLITE COSE.....

segnala un abuso