FORMULA 1

Red Bull, Webber: "Che onore eguagliare il mio eroe Brabham"

Vettel: "Ho commesso un errore, ma onore a Mark. In gara attenti alle Lotus"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Vettel, Webber e Rosberg (Reuters)

Con quella di Abu Dhabi Mark Webber ha raggiunto Jack Brabham a quota 13 pole in carriera. "Per me raggiungerlo è speciale. Era un eroe, non correrei se non fosse per lui. Mio padre lo seguiva quando io ero piccolo, è così che è nata la mia passione per la Formula 1“, ha ammesso l'australiano della Red Bull. Sulla gara: "Una vittoria è sicuramente possibile: sono andato abbastanza bene con le "prime" in gara quindi non vedo l’ora di correre”.

"Questo weekend è stato senza problemi fino a qui. All'inizio della Q2 e Q1 non siamo stati perfetti. Abbiamo cambiato un po’ l’incidenza dell’ala anteriore e mi sono trovato molto più a mio agio con il procedere della sessione. Sapevo che dovevo lavorare in alcune sezioni della pista dove Sebastian aveva già fatto un buon lavoro. Mi sono trovato meglio nell'ultimo settore, dove Seb è stato veloce, così sono riuscito a tenergli testa in quel punto e restare dove ero", ha aggiunto.

Dal canto suo Sebastian Vettel rende merito a Webber, ma svela di non essere stato all'altezza delle sue aspettative. "Stavo spingendo forte, ho fatto quello che potevo ma non è stato abbastanza. La macchina era buona, per questo mi sono scusato con i ragazzi e ho ammesso di aver sbagliato. Penso che ci fosse ancora qualcosa da tirare fuori dalla macchina, ma non so se sarebbe stato abbastanza. Stavo spingendo e ho fatto un errore. Penso sia un grande risultato per il team. All’inizio delle qualifiche, la Mercedes sembrava molto forte, soprattutto nella Q2, noi pensavamo di poter trovare qualcosa in più nel Q3. Mark ha fatto davvero un gran lavoro, quindi complimenti a lui", ha ammesso. Poi un avvertimento: "La strategia non è proprio chiara, ma le Lotus sono lì, potrebbero seguire una strategia diversa, forse con un solo stop". Intanto, il team principal Chris Honer carica il duello: "Seb e Mark Saranno liberi di lottare per la vittoria".

TAGS:
Formula 1
Red Bull
Webber
Vettel

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento