"I colpevoli se la sono cavata"

Renault, i piloti difendono Briatore

I piloti difendono Briatore

Tutti dalla parte di Briatore, tutti contro Piquet. I piloti di Formula Uno tornano sulla sentenza choc della Fia e mettono i "puntini sulla i". O, se volete, puntano il dito contro il colpevole. Kubica, per dirne uno, sulla questione è cristallino: "Alla fine i veri colpevoli se la sono cavata". Più o meno sulla stella linea è Fisichella, secondo cui "l'immunità a Piquet è sbagliata e la pena per Flavio esagerata".

Il che, tradotto, fa che nessuno ci ha capito nulla o, forse, che tutti hanno capito anche troppo. Per questo, evidentemente, la linea è comune e le parole una semplice eco. Tra quelli che non capiscono c'è Trulli, secondo cui "Briatore di tecnica e di strategia capisce poco o niente. E' strano che sia l'unico colpevole e che paghi per tutti".

Strano, sorprendente. Webber, che ha avuto Briatore come manager per 11 anni e ora non può più averlo, si è detto sorpreso, appunto. E dispiaciuto, perché "con nessun altro manager potrei trovarmi così bene".

Tutti d'accordo tranne uno. Rosberg (che a Singapore l'anno scorso è arrivato secondo dietro Alonso) si scosta dal coro. Dice di non sentirsi il vincitore morale della gara e aggiunge: "Piquet ha comunque aiutato la Fia ad allontanare queste persone che giustamente sono state buttate fuori dalla F1. Ovunque c'è gente che fa cose illegali, ed è successo anche qui". Giusto così, insomma.

Lo pensa perfino Raikkonen, che si lascia scappare un "difficile tornare dopo tutto ciò" su Piquet e "questo è il prezzo da pagare quando fai certe cose" su Briatore. Come dire: non sono problemi miei. E in effetti, al momento, il problema del finlandese è sapere che ne sarà di lui l'anno prossimo. Montezemolo, parole sue, chiarirà a breve se a Maranello ci saranno un finlandese o uno spagnolo. Kimi aspetta e chiarisce di avere un contratto per tutto il 2010. Come dire: di qui non mi schiodo. Parole che fanno a pugni con il contatto ben avviato tra Raikkonen e la Mercedes. 

24 settembre 200914:04

  • Condividi > 
  • Ok Notizie
  • Microsoft Live
  • Delicious
  • Digg
  • Twitter
  • Facebook
  • Google Bookmark
  • Badzu
  • Reddit
  • Technorati
  • Yahoo Bookmark

I VOSTRI COMMENTI

Paride - 26/09/09

che bello....un gran premio senza briatore....che bello

- 25/09/09

virgilio - 25/09/09

se fosse vero quello che afferma quel poco di buono di max mosley. la gara di singapore andrebbe totalmente annullata ed il mondiale attribuito a massa.

luigi - 25/09/09

anche a me nn piace alonso si raikonen va alla MClaren tifero Mclaren anche massa se torna.

Simone - 25/09/09

Non credo che Briatore possa avere commesso un errore così banale, prima complotta con Piquet e poi dopo 10 mesi lo licenzia senza pensare a cosa potesse succedere.

Giuseppe49 MI - 25/09/09

PENSO ANCHE IO CHE ALONSO NON E' UNA PERSONA MOLTO CORRETTA. E' UN GRAN FURBACCHIONE. CHE IN QUESTA STORIA NON NE SAPESSE NULLA MI FA RIDERE. ANCHE CON LA SPY STORY FECE IL FURBO. SE LO SPONSOR DELLA FERRARI L'ANNO PROSSIMO SARA'IL BANCO DI SANTANDER E' MOLTO PROBABILE CHE ALONSO VADA ALLA FERRARI. E' CHIARO IN QUESTO CASO IL DENARO NON PUZZA!!!!!!!!!

Nicola - 24/09/09

Pietro M. HAI PERFETTAMENTE RAGIONE!!! Alonso lo odio anch'io...ha l'aria da bravo ragazzo ma fa la doppia faccia! Sia per la spy-story che per il renault gate ha fatto finta di non nulla...IMPOSSIBILE che non sapesse nulla...alla Ferrari vogliamo persone umili e schiette!!! FORZA FERRARI!!!

Salvatore - 24/09/09

io non credo che Briatore abbia fatto ciò di cui è accusato e per cui è stato condannato; non ci credo perchè aveva troppo da perdere.

Pietro M. - 24/09/09

Il vero colpevole è Piquet. Se io ti dico buttati nel pozzo te che fai ti getti?
Non mi piace Alonso, brutto atteggiamento. Spero che non venga in Ferrari, i vigliacchi non mi sono mai piaciuti.
Meglio sbagliare che ed essere uomini che quaquaraquà.

[an error occurred while processing this directive]