Serie A: il Milan frena a Bologna

Brutta gara al Dall'Ara: Higuain ancora a digiuno, Donnarumma bravo su Palacio e Orsolini

di
  • A
  • A
  • A

Nell'ultimo posticipo della 16a giornata di Serie A, Bologna e Milan pareggiano 0-0 e conquistano un punto che serve a poco a entrambe le squadre. Al Dall'Ara le emozioni si contano sulle dita di una mano: Palacio impegna Donnarumma al 27', poi il portiere rossonero è bravo su Orsolini nella ripresa (84'). Un Milan spuntato chiude in 10 per l'espulsione di Bakayoko. Anche Kessie sarà squalificato. Gattuso rimane al 4° posto a +2 sulla Lazio.

Nel gelo del Dall'Ara Bologna e Milan danno vita a una delle più brutte partite di questa stagione e i motivi per sorridere sono davvero pochi. Il meno felice dei due grandi amici oggi rivali è senza dubbio Rino Gattuso, che getta al vento la possibilità di allungare sulla Lazio e non può di certo essere soddisfatto della prestazione dei suoi, chiamati a riscattare l'eliminazione dall'Europa League e reduci dallo 0-0 di San Siro con il Torino. Skorupski, infatti, ha in pratica vissuto una serata da spettatore, grazie all'imprecisione degli attaccanti rossoneri. Sul banco degli imputati finisce ancora una volta Gonzalo Higuain, a digiuno da 52 giorni, ma oggi il Pipita è in buona compagnia: Cutrone e Calhanoglu sono stati due fantasmi, l'ingenuità di Bakayoko (due gialli nel giro di 3') ha costretto la squadra a giocare gli ultimi 15' in inferiorità numerica e, come se non bastasse, anche Kessie diffidato verrà squalificato. Contro la Fiorentina è allarme centrocampo. Il Diavolo ha ha tre punti in più dello scorso anno, ma la quarta era la Roma a 35, quindi la zona Champions era ben otto punti più in su. Uniche note positive il ritorno in campo dopo un mese di Romagnoli e la buona prova di Donnarumma, reattivo e attento.

In casa Bologna, invece, un brodino per Inzaghi, la cui panchina continua a scottare. La sua squadra si è difesa con ordine, ma ha palesato i soliti limiti in attacco, dove non riesce proprio a pungere. Il 'vecchio' Palacio è sempre il migliore, ma meriterebbe al suo fianco un uomo bravo a concretizzare la sua mole di lavoro. Di questo passo la strada per la salvezza è davvero complicata, perché nel calcio chi non segna non vince.

Palacio 6,5 - Lo schema del Bologna è palla lunga per il Trenza. Fa in pratica reparto da solo, l'ultimo ad arrendersi.
Nagy 6 - Mette ordine al centrocampo dei felsinei. Bravo soprattutto in fase difensiva.
Santander 5 - Fa a sportellate con Zapata e ha quasi sempre la peggio. Ha una ghiotta chance a inizio ripresa che spreca malamente.

Donnarumma 7 - Le uniche due parate degne di nota sono le sue: bravo sia su Palacio che su Orsolini. Sempre attento.
Higuain 5 - Parte con convinzione ma si spegne presto. Mai pericoloso, sono 52 giorni che non trova la via del gol.
Bakayoko 4,5 - Reduce da diverse prove convincenti, si becca due gialli nel giro di 3' dal 73' al 76', un'ingenuità davvero grave. Salterà la Fiorentina, come Kessie.

BOLOGNA-MILAN 0-0
Bologna (3-5-2): Skorupski 6; Calabresi 6,5, Danilo 6,5, Helander 6; Mattiello 5,5, Svanberg 5,5 (16' st Dzemaili 6), Nagy 6, Poli 6 (37' st Orsolini 6), Mbaye 5,5; Santander 5 (46' st Destro sv), Palacio 6,5. A disp.: Da Costa, Santurro, Gonzalez, De Maio, Paz, Krejci, Donsah, Okwonkwo, Falcinelli. All.: F. Inzaghi 6
Milan (4-4-2): G. Donnarumma 7; Calabria 6, Romagnoli 6,5, Zapata 6, Rodriguez 5,5; Suso 5,5 (40' st Laxalt sv), Kessie 6, Bakayoko 4,5, Calhanoglu 5 (33' st José Mauri sv); Higuain 5, Cutrone 5 (16' st Castillejo 5,5). A disp.: Reina, A. Donnarumma, Conti, Musacchio, Abate, Bertolacci, Montolivo, Halilovic, Tsadjout All.: Gattuso 5,5
Arbitro: Maresca
Ammoniti: Calabria (M), Santander (B), Bakayoko (M), Kessie (M), Helander (B), Romagnoli (M)
Espulsi: Al 31' st Bakayoko (M) per doppia ammonizione

Il Milan ha chiuso due incontri di Serie A consecutivi senza segnare né subire gol per la prima volta da ottobre 2006.
Con questo pareggio, il Bologna ha interrotto una striscia di cinque sconfitte consecutive contro il Milan in Serie A.
Il Milan ha effettuato 18 conclusioni in questo incontro senza trovare la via del gol: era da aprile (v Benevento) che i rossoneri non tiravano così tanto in un match di Serie A senza riuscire a segnare.
Il Milan non chiudeva due partite di Serie A consecutive senza segnare da dicembre 2017.
Neanche un successo nelle ultime nove gare di Serie A per il Bologna (5N, 4P).
Tra campionato e coppa, Gonzalo Higuaín non ha trovato la via del gol con nessuno dei suoi ultimi 32 tiri.
Per Tiemoué Bakayoko quella contro il Bologna è la quarta espulsione in 128 presenze nei top-5 campionati europei, la prima da febbraio (con il Chelsea v Watford).
Sette degli otto tiri del Bologna in questo incontro sono stati effettuati nella ripresa.
Il Bologna ha giocato oggi la sua gara numero 2400 in Serie A.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments