Aia-allenatori, Rizzoli: "Sette errori legati al Var. Pochi? No, non va bene"

Più gialli per chi protesta invocando l'utilizzo della tecnologia

Incontro tra gli arbitri e gli allenatori di Serie A sullo stato di attuazione del Var. Nel corso della riunione i vertici arbitrali (il designatore della Can A Nicola Rizzoli e il presidente dell'Aia Nicchi) hanno presentato i numeri e statistiche relativi al Var nelle prime dodici giornate di campionato, chiarendo inoltre ai tecnici tutti i dubbi per quanto riguarda l'utilizzo della tecnologia in campo.

RIZZOLI E QUOTA ZERO: "SETTE ERRORI LEGATI AL VAR. TROPPI"

Nelle prime 120 partite di questo campionato sono 7 gli errori arbitrali legati all'uso della Var (uno in meno della scorsa stagione nello stesso periodo), 5 dei quali "perché non si è verificato al monitor l'episodio". E' emerso nell'incontro fra arbitri e allenatori, in cui il designatore Nicola Rizzoli ha mostrato "tutti gli errori e le situazioni grigie". "Non possono soddisfarmi 7 errori evitabili, dobbiamo lavorare per evitarli. Controllare al monitor 5-6 volte in più in un campionato è meglio che 5-6 volte in meno", ha detto Rizzoli.

SPALLETTI: "EX ARBITRI ESPERTI COME VAR"

"Forse bisogna aspettare ci sia un rapporto più confidenziale per poter sviluppare decisioni in poco tempo, e probabilmente può servire anche la saggezza dell'arbitro esperto al Var". Lo ha detto il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti parlando in Lega Calcio al termine dell'incontro tra tecnici e vertici arbitrali, proponendo l'idea che i direttori di gara a fine carriera possano venire impiegati nella Var Room.

"L'incontro è stato molto positivo. Tra le altre cose, gli arbitri ci hanno detto che ammoniranno di più chi va a protestare per il Var". Lo ha detto il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti, al termine dell'incontro. "Ci hanno spiegato che non va bene avere il capannello di persone intorno nel momento di prendere una decisione col Var, perché crea confusione - ha proseguito Spalletti -. Ora non c'è più la discussione sulla presenza del Var, ma la polemica nasce sul mancato utilizzo". "Quando viene usato, c'è piu' tranquillità nel prosieguo della partita anche da parte dei tifosi, perché l'episodio viene superato. Var a chiamata da parte degli allenatori? Non se ne è parlato", ha concluso il tecnico dell'Inter.

PIOLI: "ABBIAMO DISCUSSO DEL FALLO DI MANO"

"C'è un regolamento che va rispettato, quindi l'arbitro deve intervenire con l'aiuto della Var". Lo ha detto l'allenatore della Fiorentina Stefano Pioli. "Siamo soddisfatti dell'incontro perché quando c'è un confronto è sempre positivo - ha proseguito Pioli -. Abbiamo discusso soprattutto del fallo di mano, è la situazione più complessa perché ci sono tanti fattori che possono portare l'arbitro a fischiare o meno. Non è semplice per loro e non è stato semplice capirlo nemmeno per noi". "Ci affidiamo alla bravura degli arbitri, è risaputo che quelli italiani sono molto validi. Quando ci troviamo qui siamo tutti più sereni, questo è l'atteggiamento da portare sul campo e tocca anche a noi migliorare", ha concluso Pioli

MONCHI: "BILANCIO POSITIVO"

"In queste prime dodici giornate di campionato il bilancio su Var e arbitri è positivo. Il calcio italiano è sulla strada giusta e bisogna continuare cosi'". Lo ha detto il direttore sportivo della Roma Monchi. "Io sono poco oggettivo, ho sempre detto che sono innamorato degli arbitri italiani che sono al top, e sono anche un difensore del Var - ha proseguito -. Il bilancio è positivo, qualcosa è stato sbagliato ma sbagliano tutti. Appuntamento come questi sono importanti per confrontare le opinioni, ho visto gli arbitri aperti al dialogo con i club". "Voglio dare il mio supporto agli arbitri che nelle ultime settimane hanno avuto problemi nelle serie inferiori. A chi è ancora ferito, auguro che possa tornare al più presto in campo", ha concluso Monchi.

TAGS:
VAR
ARBITRI

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X