Roma, Monchi si porta Emery

Con il nuovo ds potrebbe arrivare il tecnico del Psg se Spalletti dovesse dare l'addio ai giallorossi

  • A
  • A
  • A

L'arrivo di Monchi nel ruolo di direttore sportivo e il possibile, se non probabile, addio di Luciano Spalletti - una decisione potrebbe essere già presa dopo il ritorno di Coppa Italia contro la Lazio -, potrebbe aprire le porte a una clamorosa operazione di mercato. Tra i tecnici che potrebbero infatti sedersi sulla panchina giallorossa stanno infatti lievitando le quotazioni di Unai Emery, molto legato a Monchi e attratto dalla possibilità di confrontarsi con il nostro campionato. Le alternative sarebbero al momento Sampaoli e Mauricio Pochettino.

Unai Emery è considerato da Monchi l'uomo giusto per traghettare la Roma in una dimensione ancora più prestigiosa e il tecnico più adatto a valorizzare i giovani su cui i giallorossi decideranno, come da diktat presidenziale, di puntare. Il connubio Monchi-Emery è in questo senso significativo ed entrambi sarebbero particolarmente felici di lavorare insieme. Resta da capire cosa accadrà tra l'allenatore spagnolo e il Psg. Il club francese, scottato dalla durissima eliminazione in Champions contro il Barcellona e ancora sufficientemente lontano dal Monaco in campionato, potrebbe infatti concludere la stagione senza risultati di prestigio e, di fatto, bocciare il lavoro di Emery che, a questo punto, sarebbe libero di cambiare aria rimettendosi in gioco. Restano in piedi, però, anche le piste che portano a Sampaoli, anche lui molti vicino a Monchi, e Pochettino.

A questo va aggiunto che il futuro di Spalletti non è ancora chiaro e che non è per forza detto che Lucianone decida di lasciare la Roma. Su questo fronte il derby di Coppa Italia potrebbe essere decisivo e non è un caso se i giallorossi si aspettano una risposta sul futuro dal tecnico proprio all'indomani della semifinale di ritorno contro i biancocelesti. Tutto, al momento, può ancora succedere, ma è evidente che la decisione sull'allenatore diventerà presto una priorità se non una necessità per poter lavorare sul mercato e costruire la squadra per la prossima stagione.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments