Roma, Totti alla presentazione della nuova maglia: "Questa è l'ultima"

Il capitano si lascia sfuggire una dichiarazione che non lascia dubbi sul futuro

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Roma, Totti alla presentazione della nuova maglia: "Questa è l'ultima"

Nel giorno della presentazione delle nuove divise della Roma, la scena è stata rubata da Francesco Totti. Il capitano, infatti, ha rilasciato una dichiarazione choc: "Ne ho indossate tante, ma questa è l'ultima maglia della Roma che vestirò". Il 36enne giallorosso ha ufficializzato che non rinnoverà il contratto in scadenza al termine della stagione. Resta ora da capire se Totti darà l'addio al calcio o se cambierà squadra.

L'ambiente romanista, già caldo dopo le contestazioni a calciatori e dirigenti il giorno del raduno, non potrà rimanere indiffrente di fronte alle inaspettate dichiarazioni di Francesco Totti: "Questa sarà la mia ultima maglia della Roma che indosso", l'inequivocabile annuncio del numero 10 giallorosso che si appresa a iniziare il ventiduesimo campionato in serie A, tutti con la maglia della Roma. Il contratto del Capitano è in scadenza nel 2014, ma il malumore di Totti è evidente se si pensa alla sua volontà di rinnovare fino al 2016 prima dell'inizio del ritiro di Riscone. Ancora però non c'è stato alcun incontro decisivo per definire i dettagli e i contorni sul promesso accordo. Un silenzio inevitabilmente mal digerito dal capitano giallorosso. Totti lo scorso anno, segnando il gol numero 226 in serie A, ha superato Nordahl al secondo posto della classifica dei marcatori all time, a sole 48 marcatore da Silvio Piola, leader della speciale graduatoria. Un obiettivo che il Capitano dichiarò di voler raggiungere, ovviamente con la maglia della Roma. Ma dopo le odierne dichiarazioni sono molti i dubbi che si addensano sul futuro del 36enne giallorosso.

DITE LA VOSTRA

Totti: "Questa sarà l'ultima maglia...". Credete nel suo addio?

TAGS:
Calcio
Roma
Totti

I VOSTRI COMMENTI

dajkengo - 11/07/13

davvero SCIOCCANTE...
non ci dormir� la notte

segnala un abuso

JollyRoger - 11/07/13

non sono romanista ma Totti i numeri li ha sempre avuti,poi che non li abbia sfruttati è un altro discorso..grande classe.a 38 anni può ancora insegnare un sacco di cose a tanti bimbetti della serie A..daje France'

segnala un abuso

superpingu - 11/07/13

FOSSE VERO FINALMENTE! E' COSI' BRAVO CHE IN SQUADRE COME REAL MADRID, BARCELLONA, BAYER MONACO, ED ALTRE GRANDI AVREBBE FATTO FORSE IL RACCATTAPALLE!! TOTTI MACHI E'?

segnala un abuso

czernobog - 11/07/13

questa nuova società non ha gestito bene questi due anni e totti ha fatto da mediatore con i tifosi, mettendoci sempre la faccia. è ovvio che arrivato al terzo anno, con una situazione del genere e con un contratto ancora non rinnovato inizi a perdere la pazienza. totti ha dato tanto alla roma e ha ricevuto altrettanto (non credo che un ingaggio di sei milioni fosse una tragedia...) e chi ne parla male credo che di calcio capisca poco o nulla

segnala un abuso

Ahriman - 11/07/13

Niente sponsor tecnico? le maglie nn presentano simboli di aziende produttrici...

segnala un abuso

ciorby - 11/07/13

Anche se fosse, cosa c'è di così eclatante da giustifycare il titolone TOTTI CHOC? Stiamo parlando di un uomo che alla scadenza del contratto andrà per i 38 anni, e che probabilmente vuole chiudere da protagonista. Meglio che arrivare a 40 vedendosi togliere sempre più spesso il posto da titolare..

segnala un abuso

INTERISTANELDNA - 11/07/13

Mi sbaglierò, ma scommetto che lo fa x aumentarsi per l'ultima volta il suo stipendio infondo lui ci tiene alla Roma... come ha dimostrato già a suo tempo chiedendo 6mil di euro altrimenti andava via. Infondo a 36anni è l'ultima cosa che gli rimane da fare guadagnare il più possibile...infondo lui ci tiene alla Roma....

segnala un abuso

profeta79 - 11/07/13

Sarà stata la coppa alzata sulla sua faccia!A ROMA SOLO LA LAZIO!!!

segnala un abuso

Boato8 - 11/07/13

Bravo, per carità! Però doveva andar all'estero qualche annetto fa, così non avrebbe "tradito" la sua Roma, ma si sarebbe messo alla prova davvero in una squadra dalla panchina competitiva, che lotta per vincere non per arrivare 3-4, grande anche a livello internazionale. La sua carriera "facile" nonfa capire quanto avrebbe retto psico-fisicamente in condizioni di vero stress. Per altro a soli 30 anni lasciò la nazionale, lui che solo lì poteva avere vere gare adrenaliche e soddisfazioni!

segnala un abuso