Serie A: Amauri manda il Parma in Europa League

Doppietta dell'italo-brasiliano al Livorno e pari del Toro: è festa al Tardini

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Una doppietta di Amauri al Livorno e il contemporaneo pareggio del Torino a Firenze regalano i preliminari di Europa League al Parma. Gialloblù costantemente in avanti nel primo tempo ma il Livorno chiude tutti gli spazi. All'8' della ripresa la svolta: Donadoni fa uscire Schelotto e manda in campo Amauri, che sblocca di testa al 17' su angolo di Fantantonio e poi raddoppia al 35' ribadendo in rete su respinta di Anania. Al Tardini via alla festa.

LA PARTITA
Il Parma deve vincere per raggiungere l'obiettivo Europa. Pronti via e i gialloblù fanno la partita ma hanno di fronte un Livorno che si chiude bene: difficile trovare gli spazi giusti per colpire. Nonostante un Cassano galvanizzato dalla convocazione in Nazionale. Fantantonio ha il piede caldo e ispirato ma i compagni non lo seguono. Al 12' grande lancio del barese per Schelotto che mette palla a centro area, Biabiany in corsa colpisce male il pallone e manda sopra la traversa. Ancora Cassano lascia partire un rasoterra filtrante in area, su cui Acquah arriva in ritardo. Negli ultimi dieci minuti del primo tempo cresce la pressione dei gialloblù di Donadoni, che dalla panchina incita i suoi: batti e ribatti in area al 34' su tiri di Marchionni, Biabiany e Parolo. E poco dopo ancora Biabiany, servito alla perfezione da Cassano, lascia partire un diagonale che viene deviato in angolo da Anania. Il muro del Livorno resiste.

Cresce il coro di incitamento dei tifosi del Parma dagli spalti. E nella ripresa cresce la pressione dei gialloblù alla ricerca del gol: colpo di testa debole di Cassano che Anania blocca senza problemi e un paio di cross fuori misura di Biabiany. Donadoni a questo punto cambia: dentro Amauri per uno spento Schelotto. All'11' il Parma protesta per un tocco di braccio di Rinaudo su tiro di Cassano: l'arbitro De Marco lascia proseguire. I gialloblù collezionano corner su corner e alla fine il gol arriva: angolo dalla sinistra di Fantantonio e incornata perfetta proprio del nuovo entrato Amauri. Che mette a segno il settimo centro in campionato. E il Tardini si trasforma in una bolgia: il Parma in questo momento è in Europa, anche in virtù dei risultati che arrivano dagli altri campi. Lampo del Livorno con Bartolini, in campo da pochissimo al posto di Siligardi, poi il Parma ha l'occasione del raddoppio: traversone di Parolo dalla destra su cui non arrivano né Amauri né Cassano. Ma al 35' arriva il raddoppio, sempre con Amauri, che ribadisce in rete una respinta di Anania. Le orecchie del Parma e dei suoi tifosi ora sono tese verso Firenze: il rigore per il Torino nel recupero fa calare il gelo. Cerci sbaglia, esplode la gioia. E Cassano esulta verso i suoi tifosi. E' del Parma l'ultimo posto disponibile per l'Europa League.

LE PAGELLE
Amauri 8 - Due gol che valgono oro per il Parma: incornata su angolo di Cassano e poi tap-in dopo una respinta del portiere del Livorno. Una serata da incorniciare.
Cassano 7 - Anche in un primo tempo senza grandi emozioni, Fantantonio offre lezioni di calcio con tocchi precisi e giocate da applausi. Nella ripresa corre, è sempre nel vivo dell'azione. E dal suo angolo arriva il primo gol.
Biabiany 6,5 - Impreciso nei primi 45', meglio nel secondo tempo quando là davanti lavora palloni su palloni. E dal suo piede parte quello che poi Amauri infilerà in rete per il 2-0.
Anania 6 - Non ha colpe sui due gol. Un paio di buoni interventi nel primo tempo.
Schelotto 5 - Donadoni lo preferisce ad Amauri ma il Galgo in pratica non si fa mai vedere se non con un bel traversone in area per Biabiany nel primo tempo.
Belfodil 4,5 - Schierato da Nicola titolare, fornisce una prestazione che più anonima non si può.

IL TABELLINO
Parma-Livorno 2-0
Parma (4-3-3): Mirante 6 (42' st Pavarini sv); Cassani 6, Paletta 6,5, Molinaro 6, Gobbi 6,5; Acquah 6,5, Marchionni 6, Parolo 6 (37' st Galloppa sv); Schelotto 5 (8' st Amauri 8), Cassano 7, Biabiany 6,5. A disposizione: Bajza, Pavarini, Rossini, Sall, Galloppa, Munari, Mauri, Gargano, Obi, Jankovic, Palladino. All. Donadoni 7,5
Livorno (4-4-2): Anania 6 (38' st Aldegani sv); Ceccherini 5,5, Rinaudo 5, Emerson 5,5, Gemiti 5; Biagianti 5,5, Mosquera 5,5, Duncan 5,5, Siligardi 5,5 (24' st Bartolini 5,5); Paulinho 5, Belfodil 4,5 (16' st Piccini 5,5). A disposizione: Bardi, Simonetti, Mesbah, Bruzzi, Biasci, Valentini, Coda, Tiritiello. All. Nicola 5
Arbitro: De Marco
Marcatori: 17' st, 35' st Amauri
Ammoniti: Ceccherini (L)

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

Il Parma in Europa League: è la squadra più meritevole tra quelle rimaste in corsa?

TAGS:
Serie A
Parma Livorno
40.a giornata

I VOSTRI COMMENTI

dragoner0by - 19/05/14

Il calcio e crudele si vince e si perde alessio non avrà dormito sereno penzando al penalty che poteva dare l'europa al toro dopo 20 anni finchè c'è vita c'è speranza si può rifare con il mondiale!

segnala un abuso

redblack51 - 19/05/14

temo che il ranking continuerà a piangere, abbiamo cominciato con le frittate dell'udinese in CL e poi in EL e adesso continueremo con il parma, speriamo che superi almeno i preliminari. In champions presumo che le italiane saranno tutte in terza fascia e la vedo durissima e non sempre succede di pescare il copenaghen e il galatasaray. Comunque in bocca al lupo a tutti.

segnala un abuso

diavoluccio - 19/05/14

sono felice per il Parma...soprattutto perché il "biscotto" di Firenze si è bruciato !!!!.......che supposta !!!..... bastava vedere la mancata esultanza viola alla concessione del rigore a favore , poi la marcatura indecente sul goal del pareggio di Larrondo , per finire il rigore assurdo causato da Roncaglia a tempo scaduto con un intervento demenziale !!!!


segnala un abuso

tifoJuve1952 - 18/05/14

Mi dispiace per Cerci è stato un giocatore determinante con Immobile ma credo che anche se il Toro fosse in Europa sarebbero stati ceduti. Riguardo il Milan non tutto il male viene per nuocere e un anno senza Europa non farà male per fare chiarezza a livello societario per Rifondarsi e tornare vincenti. Il Parma con la guida di Donadoni che è un buon allenatore ma non di certo un genio credo possa far bene in EL…il Ranking piange e ci ha pure superato il Portogallo

segnala un abuso