SUPERCOPPA ITALIANA

Supercoppa Italiana, la Juventus batte la Lazio 4-0

A Roma i bianconeri dilagano con Pogba, Chiellini, Lichtsteiner e Tevez

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MAX CRISTINA

Supercoppa Italiana, la Juventus batte la Lazio 4-0

E' della Juventus il primo trofeo stagionale. I bianconeri di Antonio Conte hanno conquistato per la sesta volta nella storia la Supercoppa italiana, battendo 4-0 la Lazio all'Olimpico di Roma. Vantaggio di Pogba (entrato da due minuti) al 23', ma è nella ripresa che i biancocelesti crollano. Dal 52' al 56' vanno in gol Chiellini, in contropiede, Lichtsteiner, con un inserimento dalle retrovie e Carlitos Tevez, al primo gol ufficiale.

LA PARTITA

Il primo trofeo stagionale è della Juventus. Gli uomini di Antonio Conte hanno conquistato la prima edizione "fuoricasa" della Supercoppa Italiana battendo 4-0 la Lazio di Petkovic all'Olimpico di Roma. Un precampionato sottotono e qualche giro a vuoto di troppo, avevano fatto pensare a una Juventus in difficoltà. Era un bluff, o meglio, nel momento decisivo - e non nelle tournée negli Usa (Conte docet) - i bianconeri rispondono presente. Male invece la Lazio che ha opposto una resistenza decente solo per un tempo, crollando subito nella ripresa e subendo tre gol dal 52' al 56'.

E' la vittoria di un gruppo e di un gioco collaudato, edulcorato dall'innesto di qualità di Tevez che, seppur ancora a intermittenza, ha saputo legare e giostrare gli inserimenti dei centrocampisti con tanta sapienza quanto il solito Vucinic. Indolenti, a volte, inarrestabili, spesso, proprio come all'Olimpico. E non è un caso che i gol, ancora una volta, siano arrivati in quantità industriale dai "non attaccanti" con Lichtsteiner in versione "beep-beep" imprendibile per una Lazio "Wile Coyote".

Come spesso accade una partita però è anche segnata da episodi. La capacità (e la qualità) della Juventus di Conte è quella di fare di necessità virtù. Al minuto 21 infatti il tecnico è costretto a rinunciare a Marchisio per infortunio, chiamando Pogba. Ed è proprio il francese, due minuti più tardi, ad approfittare di un rimpallo in area per trafiggere Marchetti. La reazione della Lazio è più nelle intenzioni che nei fatti, più nei nervi che nelle conclusioni, ma è al rientro dagli spogliatoi che la squadra di Petkovic va in blackout. Quattro minuti di nero in cui Lichtsteiner, ex di turno, fa quello che vuole, facendo segnare Chiellini (52') dopo un contropiede lanciato da Pirlo, e trovando il 3-0 lui stesso (54') con un maxi inserimento da casa sua. Al 56' poi anche Tevez trova il primo gol ufficiale, zittendo sul nascere i "cercatori di pelo nell'uovo".

C'è poco da dire, questa Juventus ha ancora fame. Se si sazierà ulteriormente in questa stagione è troppo presto per dirlo, certo è che la banda di Conte è più che mai padrona del proprio destino. Intanto le Supercoppe in bacheca sono sei.

LE PAGELLE

Buffon 6,5 - Sicuramente non è stata una delle serate più impegnative della sua carriera, ma Gigi ha dimostrato tutto il suo valore nelle tre occasioni in cui è stato chiamato in causa. Per segnargli bisogna inventarsi qualcosa di originale.

Klose 5 - E' un bomber implacabile, una tigre. Quando vede la Juventus però si trasforma in un innocuo micetto e la porta si fa piccola piccola...

Lichtsteiner 7 - Imprendibile, dentro e fuori dal campo. Dentro dà il meglio di sé con un motorino al posto delle gambe: due assist e un gol. Uomo partita.

Hernanes 5 - L'hanno visto in pochi in mezzo al campo. Sacrificato in copertura su Pirlo nel primo tempo, non ha acceso la luce della Lazio.

Tevez 6,5 - E' intermittente l'Apache e forse non può che essere così. Dieci minuti alla grande, poi il vuoto, poi qualche giocata, il gol e ancora il vuoto. A naso però è un bel innesto per il gioco juventino.

IL TABELLINO

JUVENTUS-LAZIO 4-0
Juventus (3-5-2):
Buffon 7; Barzagli 6,5 (31' st Caceres sv), Bonucci 6, Chiellini 6,5; Lichtsteiner 7 (37' st Ogbonna), Vidal 6, Pirlo 6,5, Marchisio sv (21' Pogba 6,5), Asamoah 6,5; Tevez 6,5, Vucinic 6,5. A disp.: Storari, Rubinho, Peluso, Ogbonna, Padoin, Isla, De Ceglie, Giovinco, Llorente, Matri, Quagliarella. All.: Conte 7.
Lazio (4-5-1): Marchetti 5,5; Cavanda 5,5, Biava 5, Dias 5, Radu 5 (12' st Floccari 5); Candreva 6, Biglia 5,5, Ledesma 5 (12' st Ederson 5,5), Hernanes 5 (25' st Onazi 5,5), Lulic 6; Klose 5. A disp.: Bizzarri, Strakosha, Ciani, Novaretti, Cana, Gonzalez, Kozak, Vinicius. All.: Petkovic 5.
Arbitro: Rocchi
Marcatori: 23' Pogba, 7' st Chiellini, 9' st Lichtsteiner, 11' st Tevez
Ammoniti: Barzagli (J); Hernanes, Dias (L)
Espulsi: nessuno 

DITE LA VOSTRA

Juve show in Supercoppa: vincerà facilmente anche lo scudetto?

TAGS:
Supercoppa italiana
Lazio
Juventus
Conte
Petkovic
Calcio

I VOSTRI COMMENTI

mari20 - 20/08/13

Come mi diverto, più tutti gli anti juventini gufano più noi vinciamo. Come dice una pubblicità ci sono cose che non hanno prezzo e questa è una di quelle.
Continuate a gufare, grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee

segnala un abuso

stero3 - 19/08/13

X Resident Evil
1. Continui a dire che noi juventini siamo convinti di vincere il triplete ma io non ho sentito nessuno di noi dire una cosa simile, poi ovviamente la speranza c'è sempre ma sono due cose ben diverse.
2. Ci dici che siamo antisportivi perché non tifiamo Milan in europa, poi però aggiungi che tu non tifi mai juve, quindi sei il primo degli antisportivi. Personalmente se il Milan vince sono contento per il ranking italiano, se perde sono contento per quelli come te.

segnala un abuso

KITAN76 - 19/08/13

Lotito...............visto che bell'incasso che ti abbiamo regalato?

segnala un abuso

SamuelBianconero - 19/08/13

benjy88 in inghilterra il milan sarebbe stato radiato anni fa..e radiato ancora nel 2006..ma in italia non esistono leggi..in inghilterra non succede qullo che succede qui ecco perche(se due si tuffano ricevono la stessa sanzione..qui dipende da che maglia porti..e tante altre piccolezze che mi portano a tifare psv)..dovete uscire perche non meritate quel posto....nn tifero' mai per la squadra che doveva esser radiata due volte

segnala un abuso