Inter, Javier Zanetti torna a giocare sei mesi dopo l'infortunio

L'argentino di nuovo in campo 195 giorni dopo: la sua carriera potrebbe proseguire oltre il 2014

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Zanetti - Ansa

Per alcuni era finita la carriera. Per altri avrebbe impiegato 8-9 mesi e non l'avremmo visto in campo prima del 2014 o, nella migliore delle ipotesi, ce l'avrebbe fatta per dicembre. Javier Zanetti, 195 giorni dopo la rottura del tendine d'Achille, entra in campo all'82' di Inter-Livorno abbattendo ogni limite della natura. La carta d'identità, piccolo dettaglio, racconta che il capitano della Beneamata ha 40 anni e 3 mesi.

Le sue prime parole, dopo l'infortunio, non lasciavano spazio ad alcun ritiro dalla scena: "Vorrei tornare almeno per una partita davanti ai miei tifosi". Farlo, per uno col suo fisico, non era poi così complicato. Ma Zanetti è andato oltre. Ha bruciato i tempi, ha fregato la medicina e non è semplicemente rientrato per una gara: il capitano nerazzurro è tornato identico a come i tifosi lo ricordavano, senza aver disputato prima alcuna amichevole ma senza polvere sulle spalle.

La prima palla toccata non passa inosservata, ma solo perché ha gli occhi di tutti addosso. E' un modo per rompere il ghiaccio, due tocchi e via. Alla seconda, si fa già sul serio: accelerazione in verticale, testa alta e sfera incollata al collo del piede; come ai bei tempi, come sempre. L'apoteosi arriva oltre il 90', quando si libera di un avversario e innesca il gol di Nagatomo. La gente, a quel punto, capisce che è tornato per davvero. "Almeno per una partita" si ripeteva per tutto il giorno, ogni giorno, durante la riabilitazione. Un mantra, che ora appartiene già al passato. Il suo futuro, in campo, non è detto che termini a maggio 2014.

DITE LA VOSTRA

Inter, Zanetti torna alla grande: merita un posto da titolare?

TAGS:
Calcio
Inter
Zanetti

I VOSTRI COMMENTI

OpinionistaSportivo - 11/11/13

da Juventino sono veramente contento del ritorno di questo grandissimo giocatore e uomo. Uno dei pochissimi giocatori che ho invidiato all'inter. Uno di quei giocatori come Del Piero o Maldini che sono patrimonio delle loro squadre, di cui ne sono la storia, ma che sono cosi grandi da essere rispettati e amati anche dagli avversari. Ben tornato Javier

segnala un abuso

fakhetti - 11/11/13

mi sono emozionato e ho 41 primavere ...al suo rientro in campo uomo come pochi professionista serio grande il nostro capitano un esempio per tutti

segnala un abuso

JoePoWaMilaN - 10/11/13

Che gran Giocatore... Uno dei simboli del calcio pulito che oggi... E' rarissimo vedere in questo calcio-business pieno di ragazzi che pensano alle macchine e alle donne e al gossip anzichè al loro lavoro !! Sono milanista e sono contento di questo Giocatore. Bentornato

segnala un abuso

Jollon91 - 10/11/13

Un solo aggettivo IMMENSO

segnala un abuso