Figc, annullato il pranzo Agnelli-Moratti-Micciché. Si vedono a cena

Voci di una candidatura di Moratti al vertice della Figc "spinta" da Andrea Agnelli e di un vertice a tre

  • A
  • A
  • A

Pranzo annullato, candidatura già al tramonto? Non proprio: l'appuntamennto slitta, magari a cena. Questa mattina si è fatta largo l'idea di Massimo Moratti come candidato presidente della FIGC, da gennaio guidata dal commissario straordinario Fabbricini. E' questa l'idea che Andrea Agnelli vuole proporre ai club di A . Ne avrebbe dovuto parlare oggi in un pranzo a tre proprio con l'ex patron nerazzurro e Gaetano Miccichè, presidente della Lega serie A. Ma alle 13,30 il pranzo è stato annullato. Ciò non significa che il colloquio possa avvenire lo stesso, in qualche luogo appartato, e magari in serata. La decisione è questione di ore, al massimo entro giovedì sera.

Moratti, 73 anni (di cui 18 nell'Inter dove ha vinto 16 trofei), è attualmente presidente della Saras. La mossa, o meglio l'idea di Andrea Agnelli sarebbe una sorta di riavvicinamento tra lui e Moratti, che nel corso degli anni si sono spesso pizzicati specie su Calciopoli. Il presidente bianconero aveva bollato lo scandalo del 2006 come "procedimento ridicolo, una follia accettare lo scudetto tolto alla Juve" e Moratti aveva dato ad Agnelli del "giovin signore" rispondendo "Calciopoli umiliante per il calcio, lui mistifica i fatti".

Le elezioni per il nuovo presidente della Federazione si terranno a Roma il 22 ottobre, i club di serie A dovranno esprimere il proprio candidato e presentarlo entro venerdì. Al momento c'è un altro candidato, Gabriele Gravina, che è sostenuto da Lega Dilettanti, Associazione allenatori, Associazione arbitri e Lega serie C di cui è presidente.
Riguardo alla eventuale candidatura di Moratti, il sì o il no dell'ex presidente dell'Inter dipende anche da quanto emergerà nelle altre componenti (Lega di B, Lega Pro, Dilettanti, Calciatori e Arbitri), nonché dall'intesa dei 20 presidenti della Lega di Serie A. Quelli schierati pro-Moratti sono la maggioranza, ma occorre fare i conti anche quelli schierati con Lotito, da quanto risulta perplesso sul nome di Massimo Moratti.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments