Europa League, Salisburgo-Napoli 3-1: azzurri ai quarti

Ancelotti passa il turno grazie al 3-0 dell'andata: a segno Milik, Dabbur, Gulbrandsen e Leitgeb

Il Napoli trema, ma passa in Europa League. Alla Red Bull Arena, la squadra di Ancelotti perde 3-1 col Salisburgo, ma centra i quarti di finale grazie al 3-0 dell'andata al San Paolo. Nel primo tempo Milik sblocca la gara al 14', mettendo la qualificazione in cassaforte, poi Dabbur pareggia i conti al 25'. Nella ripresa gli austriaci ribaltano il risultato con Gulbrandsen (65') e Leitgeb (92'), ma non riescono a completare l'impresa.

E. League, le foto di Salisburgo-Napoli

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • LinkedIn
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19

LA PARTITA

Il Napoli soffre, ma guarda avanti. Al netto delle assenze, per Ancelotti la sconfitta di Salisburgo ha infatti un sapore agro-dolce. Sensazioni contrastanti, che non rovinano però i piani di De Laurentiis per l'Europa. Alla Red Bull Arena va in scena una gara a due facce per gli azzurri, col gol di Milik a dividere le prestazioni e l'intensità del match. Cronometro alla mano, al Napoli serve un quarto d'ora per archiviare i quarti. Il resto poi è buono solo per considerazioni tecnico-tattiche sul futuro azzurro e per ammirare alcuni gioielli del Salisburgo, squadra ostica, propositiva, giovane e ben guidata da Rose. 

Alla Red Bull Arena del resto è subito gara vera. E il primo tempo si gioca a ritmi alitissimi. Il Salisburgo parte forte e punta sul pressing alto per bloccare i rifornimenti alle punte azzurre. Il Napoli però non trema. Anzi. Nonostante le assenze in difesa e il forfait dell'ultimo minuto di Insigne, gli uomini di Ancelotti chiudono bene gli spazi per le imbucate, recuparando palla rapidamente e ripartendo in verticale. Fino al quarto d'ora la gara resta in equilibrio, con gli ospiti in controllo. Poi Milik sblocca tutto con una mezza rovesciata al volo dopo una bella discesa di Mario Rui. Un gol che ammutolisce la Red Bull Arena, ma che non mina la voglia di impresa del Salisburgo. Rapida e aggressiva, la squadra di Rose alza infatti gli esterni e attacca a testa bassa. Dopo un errore di Allan in uscita, Dabbur pareggia i conti con freddezza e il match cambia. Con le squadre lunghe e gli austriaci in pressione, si aprono gli spazi. Da una parte Milik arriva tardi all'appuntamento col bis e Fabian Ruiz centra il palo con un bolide da lontanissimo, dall'altra tocca invece a Minamino sfiorare il raddoppio con un sinistro velenoso.

Occasioni che anticipano il tema della ripresa, con i padroni di casa che continuano a spingere e gli ospiti che si concentrano sulla fase difensiva e sulle ripartenze. Walke rischia la papera su un tiro-cross di Mertens, poi la pressione dei "torelli" si fa sentire sempre più forte. A ritmi alti è il Salisburgo a fare il match, soprattutto sulla sinistra. Rose getta Gulbrandsen nella mischia e il norvegese lo ripaga firmando subito la rete che carica la Red Bull Arena. Rimontato e in difficoltà, il Napoli decide di arretrare il baricentro per difendersi con ordine sui tentativi di Minamino e Dabbur. Ma il finale è tutto da soffrire per gli azzurri. Ancelotti perde anche Chiriches e Hysaj deve improvvisarsi centrale. Scelta obbligata, che mette in crisi la retroguardia azzurra ed esalta le qualità del Salisburgo. Una splendida rovesciata di Dabbur centra il palo, poi nel recupero Leitgeb arrotonda il risultato in mischia. Un tris buono però solo per le statistiche. Al triplice fischio è infatti il Napoli a continuare il cammino verso Baku. Ancelotti trema, ma avanza. 

LE PAGELLE

Milik 6,5: sblocca la partita con un bel gesto tecnico, regalando al Napoli un gol prezioso per la qualificazione. In un paio di occasioni però arriva un pelo il ritardo all'appuntamento col raddoppio. 
Allan 5: in mediana gestisce il traffico come al solito, ma l'errore in uscita sul pareggio del Salisburgo pesa come un macigno sulla prestazione
Zielinski 6,5: idee, gamba e qualità. Dai suoi piedi e dalle sue accelerazioni nascono le azioni più pericolose del Napoli. Nella ripresa cala e il Napoli non riparte più
Dabbur 7: bomber vero. La rete del pareggio è lo specchio delle sue qualità. Con una sterzata fa sedere Chiriches, poi fredda Meret con precisione. La rovesciata con cui centra il palo nel finale è una perla sfortunata
Szoboszlai 7: raffinato ed elegante. Sempre al posto giusto nel momento giusto. Il classe 2000 gioca a testa alta, inventa e detta i tempi. Profilo interessante
Gulbrandsen 7: entra e dà la scossa nel finale. Segna subito, poi continua ad attaccare la profondità tenendo sempre in ansia la retroguardia azzurra
 

IL TABELLINO

SALISBURGO-NAPOLI 3-1 (0-3 andata)
Salisburgo (4-4-2): Walke 5,5; Lainer 6,5, Ramalho 6, Onguené 6, Ulmer 6,5; Mwepu 6 (15' st Gulbrandsen 7), Samassekou 6,5, Wolf 6,5, Szoboszlai 7 (27' st Leitgeb 6,5); Minamino 6,5 (40' st Haland sv), Dabbur 7.
A disp.: Stankovic, Vallci, Daka, Todorovic. All.: Rose 7
Napoli (4-4-2): Meret 6,5; Hysaj 6, Chiriches 5,5 (33' st Malcuit 6), Luperto 5,5, Mario Rui 6; Callejon 5,5, Allan 5, Ruiz 6, Zielinski 6,5 (27' st  Diawara 6), Mertens 5,5 (42' st Younes sv), Milik 6,5. 
A disp.: Ospina, Ghoulam. All.: Ancelotti 5,5
Arbitro: Del Cerro Grande
Marcatori: 14' Milik (N), 25' Dabbur (S), 20' st Gulbrandsen (S), 42' st Leitgeb (S)
Ammoniti: Onguené (S); Milik (N)
Espulsi: -

TAGS:
Calcio
Europa league
Salisburgo
Napoli
Ritorno ottavi

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X