Europa League: Inter-Dnipro 2-1, nerazzurri ai sedicesimi e primi nel girone

Kuzmanovic e Osvaldo replicano a Rotan, Handanovic para un rigore e Ranocchia viene espulso

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

CESARE ZANOTTO

Nella quinta giornata di Europa League, l'Inter supera 2-1 il Dnipro e si qualifica (garantendosi anche il matematico primato nel girone) per i sedicesimi con un turno d'anticipo. A San Siro, i nerazzurri vanno sotto al 16' per il gol di Rotan e rischiano al 28', quando Handanovic para un rigore a Konoplyanka. La squadra di Mancini trova l'1-1 con Kuzmanovic (30'), resta in 10 (espulso Ranocchia al 46') e poi infila il 2 -1 con Osvaldo (50').

LA PARTITA
Arrivati a 50 anni c'è bisogno d'emozioni potenti, di ogni tipo. Partita folle, senza la minima logica, con abbagli totali e orrori clamorosi. Ma pure una rimonta completata in 10, la qualificazione archiviata con una giornata d'anticipo e il primo posto assicurato. Tutto e il contrario di tutto, nel giorno del compleanno di Mancini. Per festeggiarlo, la sua Inter ha scelto i fuochi d'artificio.

Il Mancio, in tribuna per una vecchia squalifica rimediata ai tempi del Galatasaray, va avanti per la sua strada e conferma il modulo proposto nel derby: un 4-3-3 che, in fase di non possesso, è a tutti gli effetti un 4-5-1 fin troppo rigido. Lo schieramento tattico, visti gli interpreti, appare estremamente forzato: Hernanes non ha la gamba per coprire il ruolo di esterno destro mentre Icardi, malinconicamente largo a sinistra, è un centravanti castrato e diventa un giocatore per nulla utile alla causa. L'Inter non ha le giuste distanze tra i reparti, non ha ancora metabolizzato la difesa a quattro e fisicamente perde di netto il confronto col Dnipro, che infatti parte alla grande e per mezz'ora non c'è partita. Juan Jesus, al 16', perde maldestramente la palla da cui nasce lo 0-1: Konoplyanka calcia e trova l'imperfetta risposta di Handanovic, Rotan sbuca a destra e timbra il vantaggio degli ospiti. I nerazzurri, come detto, hanno problemi a sfruttare le fasce e non trovano alternative offensive in mezzo, perché l'altalenante Guarin è in serata no mentre Medel e Kuzmanovic hanno compiti prettamente difensivi. Il risultato è una squadra sterile, che rischia addirittura lo 0-2 dopo 28 minuti: Guarin stende in area Cheberyachko, ma Handanovic salva la porta parando il rigore di Konoplyanka.

Il pericolo scampato rianima l'Inter per sette-otto minuti, il tempo necessario per trovare l'1-1 (destro di Kuzmanovic, che scaraventa in porta una palla vagante sugli sviluppi di una punizione al 30') e sfiorare il 2-1 con Nagatomo (34'). Poi, per la banda di Mancini, è solo sofferenza fino alla fine. Ranocchia, già ammonito, si fa espellere per doppio giallo dopo un fallo senza senso, quando sono trascorsi 25 secondi dall'inizio della ripresa. Nel momento peggiore, i nerazzurri hanno però un lampo grazie a Osvaldo, bravo a sfruttare un assist di Hernanes: destro incrociato e 2-1 (50'). Un risultato che non si modifica più solo per merito dei miracoli di Handanovic - sensazionale con almeno tre interventi super - e per il fuorigioco di Seleznyov, che gonfia la rete alle spalle del portiere sloveno, ma è pizzicato oltre la linea difensiva. E' il minuto 89 ed è l'ultimo brivido per Mancini, che così può spegnere le 50 candeline con il cuore ancora in gola. L'Inter, anche sei anni e mezzo dopo, è sempre la solita follia.

LE PAGELLE

Handanovic 7,5 - Insicuro all'inizio, quando respinge malamente il tiro da cui nasce lo 0-1. Poi indossa l'abito da Superman e non lascia più passare nulla: para un rigore ed è miracoloso in almeno altri tre interventi.

Kuzmanovic 6,5 - Il più positivo in mezzo al campo. Gioca (quasi) sempre semplice e cerca di filtrare quel che può, visto che non è aiutato dai compagni. Prima rete con la maglia dell'Inter.

Icardi 5 - Un pesce fuor d'acqua. Esegue le direttive di Mancini e lavora per la squadra sulla fascia di sinistra. In area però non entra mai né mai riesce a pungere. Ma non è colpa sua.

Ranocchia 4 - Spesso al posto sbagliato, indeciso, grinta pochina. Ammonito al 22', perché Konoplyanka viaggia al triplo. Rischia il secondo giallo poco dopo, con un'entrata in totale ritardo. Ma riesce a farsi cacciare dopo nemmeno 30 secondi dall'inizio della ripresa, quando stende Rotan senza il minimo motivo.

Konoplyanka 5,5 - Esterno rapido, tecnico, pericoloso, interessante. Un fulmine quando accelera, però l'errore dagli 11 metri pesa tantissimo.

IL TABELLINO

INTER-DNIPRO 2-1
Inter (4-3-3): Handanovic 7,5; Nagatomo 5,5 (37' Campagnaro 5), Ranocchia 4, Juan Jesus 5,5, Dodò 6,5; Guarin 5, Medel 5, Kuzmanovic 6,5; Hernanes 6,5 (16' st Obi 6), Osvaldo 7, Icardi 5 (10' st Andreolli 6).
A disp.: Carrizo, Krhin, Palacio, Bonazzoli. All.: Nuciari 5 (Mancini squalificato)
Dnipro (4-2-3-1): Boyko 5,5; Fedetskiy 6 (25' st Matheus 6), Douglas 6, Mazuch 5,5 (37' st Seleznyov sv), Vlad 6; Cheberyachko 6,5, Kravchenko 6,5 (28' st Bruno Gama 6); Luchkevych 6, Rotan 7, Konoplyanka 5,5; Kalinic 6.
A disp.: Lastuvka, Politylo, Leo Matos, Shakhov. All.: Markevych 6
Arbitro: Madden (Scozia)
Marcatori: 16' Rotan (D), 30' Kuzmanovic (I), 5' st Osvaldo (I)
Ammoniti:
Hernanes, Guarin (I)
Espulsi:
1' st Ranocchia (I) per doppia ammonizione 
Note:
Handanovic (I) para un rigore a Konoplyanka (D) al 28'

DITE LA VOSTRA: CLICCATE E VOTATE

L'Inter batte il Dnipro e passa il turno: che voto date ai nerazzurri?

TAGS:
Calcio
Europa league
Inter
Dnipro

I VOSTRI COMMENTI

wakeman - 28/11/14

ABBIAMO SCHIANTATO IL BARCELLONA DEGLI URALI!!!
poveri noi....
e come la iuBe he si vanta di vincere con olimpiakos e malmoe...ridicoli veramente!!!

segnala un abuso

stefanoaputi - 28/11/14

partita bruttissima, il dnipro sembrava il barcellona. cmq io dico che mancini se è bravo non deve commettere l'errore di far giocare giocatori fuori ruolo. icardi sull'esterno o kovacic ala. cmq teniamo fino a gennaio...poi prendiamo qualche esterno alto, visto che il mancio ci tiene a questo. per la partita di domenica, credo finirà con una rotondo segno 1. ranocchia è l'anti-calcio, questo lo dico da anni. ma che aspettiamo a venderlo, anche per 7 euro e 50 centesimi

segnala un abuso

DaSempreInterista - 28/11/14

Mancini per ora si dimostra migliore rispetto a Mazzarri solo per il fattore C .. come domenica giocatori schierati fuori ruolo che galleggiano nell'anonimato, tranne lo scandaloso Ranocchia che con la difesa a quattro sta facendo ancora peggio, comunque indipendentemente dall'allenatore mi chiedo non solo come certi giocatori in rosa possano essere schierati in campo, ma come abbiano fatto ad arrivare in serie A .. per domenica a Roma la vedo molto dura :(

segnala un abuso

Babix46 - 28/11/14

Re Castoro - 28/11/14

Premetto che vorrei che le Italiane nelle coppe si qualif_cassero tutte.....ma l'Inter stasera ha ottenuto la vittoria più immeritata della storia del calcio.....è la prima, ma credo anche ultima volta , che vedevo un match dei cartonati .....mamma mia come giocano male........sembrava di vedere una partita del campionato Islandese......che Pena

ma chi ti chiede di guardare l'inter vai a nanna gobbo-rossonero che non sei altro

segnala un abuso

Babix46 - 28/11/14

vittoria meritata..-...chi fatica col malmo invece..è forte eh si....

segnala un abuso

capperi - 28/11/14

BASTA BASTA!! RANOCCHIA BASTAAAAAAAAAAA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! MI HAI STANCATO... sei inguardabile!!!!!!!!

segnala un abuso