Italia, Balotelli lascia il ritiro: Confederations finita

L'attaccante del Milan torna in Italia dopo l'infortunio: "Mi sento un perdente"

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Balotelli - Ap

La Confederations Cup di Balotelli è ufficialmente finita. L'attaccante del Milan ha lasciato il ritiro della Nazionale per tornare in Italia in seguito alla distrazione muscolare al quadricipite della gamba sinistra, rimediata nel corso del match col Brasile. "Mi sento un perdente ad andarmene così - ha detto Supermario prima di raggiungere l'aeroporto -. Vorrei restare qui, ma c'è il preliminare di Champions e quindi mi devo curare".

Impossibile, per Balotelli, guarire entro domenica. "A prendersi cura di lui sarà ora lo staff del Milan", ha spiegato Enrico Castellacci, medico della Nazionale. Cesare Prandelli, invece, prova a vedere il bicchiere mezzo pieno: "Mario era dispiaciuto ma non avrebbe fatto in tempo a recuperare per la eventuale finale - le parole del c.t. -. Senza Mario avremo l'opportunità di lavorare sul collettivo. Non abbiamo ricevuto pressioni dal Milan per farlo rientrare".

Giovedì è in programma la semifinale con la Spagna, che secondo Prandelli è la grande favorita: "E' la squadra più forte del mondo. Sarà una semifinale complicata, speriamo di restare in partita sino alla fine. La Spagna sta meglio rispetto a noi, ma possiamo metterli in difficoltà. La Nigeria nel primo tempo ha creato 4 palle gol. Nel calcio di oggi non puoi non concedere qualche occasione. E' questo il calcio del futuro. Non dobbiamo prendere a riferimento la serie A. Ma il calcio internazionale, votato all'offensiva. Dobbiamo giocare come nel secondo tempo contro il Brasile".

Il c.t. torna poi a lamentarsi delle difficoltà avute per preparare la Confederations: "Questo è un torneo molto bello, che serve tantissimo in prospettiva Mondiale. Ma ogni squadra dovrebbe avere gli stessi giorni per preparare questo evento. Il Brasile lo prepara da un mese. Ma se non ci sono le condizioni per altre squadre può diventare un'agonia. Cercheremo di recuperare tutte le forze che possiamo recuperare, la risposta caratteriale della squadra finora c'è sempre stata e sarà ancora così. Il prossimo anno dovremo arrivare qui con 23 atleti. Se arrivi con i serbatoi vuoti diventa difficile. Giocare 3 partite in 6 giorni è assurdo".

Intanto l'Italia ha continuato le prove in vista della Spagna. L'allenamento di oggi dell'Italia allo stadio Presidente Vargas di Fortaleza ha fornito poche indicazioni in vista del match di giovedì contro la Spagna. Prandelli ha fatto solo qualche prova di difesa, facendo intuire che potrebbe affidarsi a quella a tre della Juve, con Barzagli, Bonucci e Chiellini. Per l'attacco, al posto dell'assente Balotelli, il ct pensa a Gilardino. Gli azzurri, tra i quali c'era anche Pirlo, hanno lavorato in assoluta scioltezza, senza forzare per circa un'ora

TAGS:
Calcio
Confederations cup
Balotelli

I VOSTRI COMMENTI

Gradinaro - 25/06/13

bio parco
"il problema di questa nazionale è che c'è dentro troppa scarsonia proveniente dal bilan."
Capisco che discutere con un genio come te sia impossibile, però provo a farti una domanda: la difesa che ne sta prendendo 3 - 4 a partita di che squadra è?

segnala un abuso

torakiki il giustiziere - 25/06/13

concordo con ciky22,...

segnala un abuso

milanisti allegri perdenti - 25/06/13

caro balotelli, ma tu lo sei un perdente, visto che giochi nel milan! lo dico da sempre, ora anche loro stessi che ci giocano lo riconoscono!

segnala un abuso

CIKY22 - 25/06/13

Senza Balo le possibiltà di vittoria dell'Italia con la Spagna passano dal 10 al 20 per cento...per il resto spero che Prandelli se ne vada il prima possibile...

segnala un abuso

contatori - 25/06/13

Buffon e Giaccherini in serie B. Pirlo in lega pro. Chiellini in macelleria a squartare i manzi

segnala un abuso