La Juve vola ai quarti di Champions

Matri-Quagliarella: Celtic battuto 2-0

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

ALBERTO GASPARRI

Juventus-Celtic (Afp)

La Juventus torna ai quarti di finale di Champions League dopo sette anni e lo fa con una vittoria convincente contro il Celtic. Tranquillizzati dal 3-0 dell'andata, i bianconeri si ripetono allo "Stadium" con un rotondo 2-0. Una partita con poca storia risolta già al 24' del primo tempo con la rete di Matri dopo un tiro respinto da Forster. Nella ripresa la squadra di Conte raddoppia al 20' con Quagliarella. Poi è soltanto festa.

LA PARTITA
Il calcio a volte riserva delle sorprese, aveva detto Conte alla vigilia. Già, a volte. Ma non questa. Troppo superiore la Juve per il Celtic, che aveva un Samaras in più, ma non si è visto. La pratica quarti era già chiusa, ma si correva comunque il rischio di una brutta figura sul palcoscenico più importante. Invece, nonostante un mini-turnover, i bianconeri non hanno steccato, confermandosi come il più serio degli outsider per la "coppa dalle grandi orecchie". Adesso bisognerà attendere il sorteggio del 15 marzo. Poi si potranno porre nuovi traguardi.

In campo era difficile aspettarsi un avvio diverso, con il Celtic costretto a osare, che non si tira indietro. D'altronde gli scozzesi saranno già eliminati, ma la voglia di rivalsa non manca e la fanno vedere. La Juve all'inizio sembra un po' troppo passiva e si accontenta di controllare, ma qualche leziosità di troppo di Pirlo procura sempre un brivido di troppo. Come a Glasgow, però, i bianconeri colpiscono appena possono e poco prima della mezzora una bella imbeccata di Barzagli per Quagliarella costringe Forster alla respinta sui piedi di Matri, che da due passi non sbaglia. Se la squadra di Lennon nutriva una piccola speranza, adesso anche quella sembra svanire. Lo svantaggio non cambia di molto l'andamento del match e ci vuole un Buffon miracoloso per negare il pareggio a Hooper, la cui deviazione sottomisura su tiro di Commons (azione identico a quella dell'1-0 di Quagliarella contro il Chelsea) esalta il portierone azzurro. Poi è un batti a ribatti senza troppe emozioni fino all'intervallo.

Nella ripresa tocca a Quagliarella timbrare il cartellino della "nuova" coppia d'attacco della Juve. Così, dopo che Forster gli nega la gioia del gol deviando un tiro troppo poco convinto, il napoletano ringrazia Vidal per l'assist smarcante che gli consente di mettere la sua firma anche su questa vittoria europea. Insomma, a questo punto anche Conte si rilassa e decide di pensare al campionato, togliendo dalla mischia Pirlo e Vidal. Perché domenica c'è il Catania e sarà tutta un'altra storia. Il resto è pura accademia, anche se il Celtic cerca in tutti i modi il gol della bandiera. Non arriva, ma contro questa Juve non sarà facile segnare per nessuno.

LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

LE PAGELLE
Buffon 7
Contribuisce ai 495 minuti di imbattibilità con una parata davvero miracolosa sulla deviazione di Hooper
Marrone 6,5 Al debutto in Champions se la cava alla sua maniera: tranquillità e nessuna sbavatura
Pogba 7 Lui ai quarti, il "suo" Manchester United fuori. Che rivincita per lo straordinario francese
Matri-Quagliarella 6,5 Non hanno la tecnica di Vucinic e Giovinco, ma di sicuro sono più cattivi sottoporta. Serviranno anche i loro gol da qui in avanti
Matthews 6 Se la cava bene e mette più di una pezza dove i compagni di reparto rischiano di fare disastri
Samaras 5 Mancava all'andata, ma non è che abbia fatto chissà cosa per farsi rimpiangere

IL TABELLINO
JUVENTUS-CELTIC 2-0
Juventus (3-5-2):
Buffon 7; Barzagli 7, Marrone 6,5, Bonucci 6; Padoin 6, Vidal 6,5 (21' st Isla 6), Pirlo 6 (24' st Giaccherini 6), Pogba 7, Peluso 6 (13' st Asamoah 6); Quagliarella 6,5, Matri 6,5. A disp.: Storari, Chiellini, Vucinic, Giovinco. All.: Conte 7  
Celtic (4-3-2-1): Forster 6; Matthews 6 (7' st Forrest 6), Kayal 5, Wilson 5, Izaguirre 5; Wanyama 5 (1' st Ambrose 6), Mulgrew 5,5, Ledley 5,5; Commons 5,5 (28' st Lassad 5,5), Samaras 5; Hooper 5. A disp.: Zaluska, Miku, Stokes, McGeouch. All.: Lennon 5,5
Arbitro: Aydinus (Turchia)
Marcatori: 24' Matri, 20' st Quagliarella (J)
Ammoniti: Peluso (J), Izaguirre (C)
Espulsi: -

I VOSTRI COMMENTI

super77 - 07/03/13

KITAN76

il milan ha giocato invece nel suo girone di ferro con lo zenit, e con l'anderlecht, mamma mia che squadroni, superiori al chelsea e allo shaktar per qualche stolto, loro erano in prima fascia e noi in terza, quindi avevamo un girone piu' duro, ma sicome siamo piu' forti siamo arrivati primi e loro secondi, semplice no ? il difficile e' ammetterlo per questi rosiconi

segnala un abuso

super77 - 07/03/13

KITAN76

il milan ha giocato invece nel suo girone di ferro con lo zenit, e con l'anderlecht, mamma mia che squadroni, superiori al chelsea e allo shaktar per qualche stolto, loro erano in prima fascia e noi in terza, quindi avevamo un girone piu' duro, ma sicome siamo piu' forti siamo arrivati primi e loro secondi, semplice no ? il difficile e' ammetterlo per questi rosiconi

segnala un abuso

The_king_of_Milan_Shevchenko - 07/03/13

La juve sta facendo molto bene,cè chi diceva che dopo il campionato vinto,questo campionato non avrebbe retto le due competizioni,invece sono ancora in testa in campionato e ai quarti in champions dopo aver vinto 5 a 0 in due partite. Io Spero che il Milan passi e poi che chiuda al terzo posto,visto come eravamo partiti,poi secondo me riguardo a quello che ha detto Galliani che la juve ha già vinto,non sono gufate è solo obbiettivo

segnala un abuso

KITAN76 - 07/03/13

i-piu-titolati

si certo, infatti aver vinto il girone battendo il chelsea (campione d'europa in carica) e lo shaktar (da tutti considerata una delle rivelazioni in campo europeo) per lo più sul loro campo dove hanno perso pochissime volte, non conta niente.
MI DICI IL MILAN IN CHE GIRONE HA GIOCATO?

segnala un abuso