Champions League: Atletico Madrid-Milan 4-1, rossoneri eliminati

Diego Costa (doppietta) trascina la squadra di Simeone, che vola ai quarti di finale

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

CESARE ZANOTTO

Niente da fare per il Milan, che perde 4-1 in casa dell'Atletico Madrid e viene eliminato agli ottavi di Champions League. Gli spagnoli sbloccano subito la partita con Diego Costa (3'), ma al 27' è Kakà (di testa) a riaccendere la speranza rossonera. La squadra di Simeone torna però avanti con Arda Turan (tiro deviato da Rami al 40') e chiude il discorso qualificazione con altre due reti nella ripresa, realizzate da Raul Garcia e Diego Costa.

foto Afp

LA PARTITA
La storia, il prestigio e il Dna europeo non si toccano. Ma questo Milan deve scontrarsi con la realtà, attuale, che in 180 minuti ha visto un Atletico Madrid decisamente superiore, nonostante l'ottima sfida disputata dai rossoneri all'andata. La speranza sembra dissolversi dopo nemmeno tre minuti, il tempo impiegato dagli spagnoli per spaccare la partita. L'avvio del Milan è apatico e pieno di paura. Essien tenta inspiegabilmente di uscire palla al piede, Gabi recupera la sfera e serve Koke, che crossa sul secondo palo: Diego Costa brucia Rami e fa secco Abbiati con un sinistro al volo. Col vantaggio (doppio, considerando l'andata) in tasca, i Colchoneros si abbassano nella propria metà campo temendo la reazione rossonera, che comunque si fa attendere. Taarabt, largo a destra, non è mai nelle condizioni di poter puntare l'uomo mentre Balotelli è ingabbiato dai due centrali di Simeone. Il grosso problema, però, è soprattutto in mediana, dove Essien e De Jong non offrono l'intensità necessaria per dare avvio alla riscossa.

A riaccendere il sogno ci pensa Kakà, che timbra l'1-1 alla prima occasione (27'): cross da destra di Poli, colpo di testa del brasiliano (leggermente deviato da Juanfran) e palla che s'infila alle spalle di Courtois. A questo punto, per dieci minuti, la banda di Seedorf produce il massimo sforzo per ribaltare l'inerzia della qualificazione. L'Atletico trema e rischia di crollare al minuto 36: sugli sviluppi di un corner, Taarabt serve a centro area Kakà, il cui colpo di testa - da pochi passi - finisce incredibilmente alto. E' questa, di fatto, l'ultima possibilità che ha il Milan per volare ai quarti di finale. Quattro minuti dopo, in occasione del 2-1, ci si mette anche la sfortuna: Arda Turan calcia dal limite dell'area, Rami devia sensibilmente la sfera e Abbiati non può arrivarci.

Seedorf prova a rianimare la squadra inserendo Robinho in apertura di ripresa (fuori Taarabt), ma a questo punto il Milan non sembra crederci nemmeno più. Già al 48' potrebbe arrivare il 3-1 in contropiede, con Gabi che colpisce il palo esterno su assist di uno scatenato Diego Costa. L'ottavo di finale va definitivamente in archivio al 70', quando Raul Garcia svetta a centro area e segna di testa su una punizione dalla trequarti. La traversa colpita da Robinho (73') è un urlo nel deserto, mentre l'Atletico non si placa fino alla fine e chiude col poker firmato Diego Costa, sette gol in cinque gare di Champions e 28 complessivi in stagione. Contro uno così, ai quarti, sarà dura per qualsiasi grande d'Europa.

LE PAGELLE

Kakà 6,5 - Si carica i compagni sulle spalle, provando a dare la scossa col gol del provvisorio 1-1. Nel primo tempo sfiora anche la doppietta, poi nella ripresa cala insieme al resto della squadra.

Balotelli 5 - Era la grande speranza rossonera della vigilia. Tradisce le aspettative con una prestazione confusa, nervosa e priva di lampi.

Essien 4,5 - In ritardo di condizione, non si affida nemmeno l'esperienza. Ha sulla coscienza l'1-0 (palla persa ingenuamente dopo tre minuti), non è mai propositivo e in fase difensiva si dilegua.

Diego Costa 7,5 - E' il fattore determinante di questo Atletico Madrid. Due gol oggi più uno all'andata, minaccia costante e punto di riferimento dei Colchoneros. Fisicamente è incontenibile.

Raul Garcia 7 - Gioca in appoggio a Diego Costa e allo stesso tempo offre un incredibile lavoro in fase di non possesso. Impressionante lo stacco aereo che vale il 3-1.

IL TABELLINO

ATLETICO MADRID-MILAN 4-1
Atletico Madrid (4-4-2): Courtois 6; Juanfran 5,5, Miranda 6,5, Godin 6,5, Filipe Luis 6; Arda Turan 6,5 (33' st C. Rodriguez sv), Gabi 6,5, Mario Suarez 6,5, Koke 6,5 (37' st Diego sv); Raul Garcia 7 (27' st Sosa 6), Diego Costa 7,5.
A disp.: Aranzubia, Alderweireld, Insua, Villa. All.: Simeone 7
Milan (4-2-3-1): Abbiati 5; Abate 6, Rami 5, Bonera 5,5, Emanuelson 5; De Jong 5 (33' st Muntari sv), Essien 4,5 (24' st Pazzini 5,5); Taarabt 5,5 (1' st Robinho 6), Poli 6, Kakà 6,5; Balotelli 5.
A disp.: Amelia, De Sciglio, Mexes, Zaccardo, Muntari. All.: Seedorf 5
Arbitro: Clattenburg (Inghilterra)
Marcatori: 3' e 40' st Diego Costa (A), 27' Kakà (M), 40' Arda Turan (A), 25' st Raul Garcia (A)
Ammoniti:
Raul Garcia (A); Rami, Balotelli, Bonera, Robinho (M)
Espulsi: -

TAGS:
Champions league
Milan
Atletico madrid

I VOSTRI COMMENTI

ginotamburo - 12/03/14

.forzajuve

sono anni che non vedete i quarti di champions... Senza contare che di coppe ne avete 2 nessuna vinta prima dei rigori....E poi tutti ricordiamo la notte all'Old Trafford 2003.... Gli juventini non hanno alcun argomento se parliamo di Europa! Poi noi rossoneri dovremmo anche guardare ai fatti positivi: con la squadra di quest'anno che obiettivamente è la peggio assortita degli ultimi 20 anni siamo arrivati tra le migliori 16 d'Europa! Juventino medita...

segnala un abuso

Seth88 - 12/03/14

Resident Evil - 11/03/14

NEL PRIMO TEMPO HA GIOCATO MEGLIO IL MILAN... FA MALE USCIRE COSÌ... CIÒ CHE MI FA RABBIA CHE IN TV FANNO PASSARE L'ATLETICO COME UNA SQUADRA FORTE.. USCIRANNO AL PROSSIMO TURNO... COMUNQUE USCIAMO A TESTA ALTA...

a testa alta dp aver preso 4 pappine??? io mi vergognerei nel scrivere ciò che hai commentato.

segnala un abuso

.forzajuve - 12/03/14

diavoluccio

sono anni che uscite dalle coppe con una media di 4 goal subiti
e ancora parli di juve?????
ne hai di coraggio

segnala un abuso

Adel23 - 12/03/14

.forzajuve
Parliamone dai..spiegami come fate a pareggiare con copenaghen e galatasary?spiegato come si fa a farsi buttar fuori ai gironi?spiegamelo xk x me è ridicolo come ridicole erano le squadra nel vostro girone tenendo conto che siete la squadra piu forte in italia(a parte chiaramente il real)spiegami xk voi campioni d'italia e quindi squadra piu forte d'italia avete mancato l'unico vostro vero obbiettivo?prima di parlare pensa..la vera figuraccia l'avete fatta voi andando in EL

segnala un abuso

RINTRONATONA - 12/03/14

Il Milan è il club più titolato al mondo è vero.....nessuno può togliere i meriti del passato.ma non può la società ribadirlo continuamente.
Dobbiamo guardare il presente: adesso il Milan è fuori da tutto, ed era prevedibile a parer mio anche con l'arrivo di Seedorf
allora tutte le colpe non erano di Allegri....mi auguro che in campionato riesca a salvarsi la faccia

Forza Milan sempre e comunque

segnala un abuso