Champions League: Milan-Psv 3-0, rossoneri alla fase a gironi

Decidono la doppietta di Boateng e il gol di Balotelli

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

PAOLO MANDARA'

Il Milan batte 3-0 il Psv Eindhoven e festeggia l'ingresso alla fase a gironi della Champions League. Dopo l'1-1 dell'andata in Olanda, i rossoneri cominciano accorti, ma sbloccano al primo affondo con un tiro dai venti metri di Boateng (9'). El Shaarawy colpisce una traversa al 32' e dopo un enorme rischio in avvio di ripresa - Abbiati si supera su Wijanaldum - la squadra di Allegri chiude i conti con Balotelli (55') e ancora Boateng (78').

LA PARTITA

LA PARTITA

Il Milan esce dai blocchi di partenza con 7-8' di ritardo, il tempo necessario a Zapata per rintuzzare con difficoltà un paio di verticalizzazioni avversarie. Ma lo fa con decisione: dopo una parata di Abbiati sul colpo di testa (debole) di Matavz, sul fronte opposto Boateng ha tutto lo spazio del mondo per controllare, girarsi e indirizzare il destro all'angolino: l'incantesimo sembra spezzarsi sull'imperfetto tentativo del portiere Zoet, che parte in ritardo e sfiora appena, senza tuttavia negare la quinta gioia europea in rossonero a Kevin Prince. San Siro alza i toni, Balo ed El Shaarawy cominciano ad aggredire la partita e gli olandesi, finalmente, dimostrano la loro tenerissima età: prima Montolivo, servito perfettamente da Boateng, calcia fuori di poco in corsa. Poi su un'infilata di De Sciglio dalla destra, El Shaarawy spacca in due la traversa (la palla ritorna sulla linea di porta) con il mancino. E sempre da quel lato il Faraone si diverte a schernire gli avversari., creando occasioni per sé e i compagni. Supermario ci mette una cattiveria diversa rispetto a Verona e le uniche pecche rossonere si manifestano quando la squadra smette di attaccare e prudentemente si rintana dietro. Il Psv però non penetra, si limita a restare sul perimetro e ai tentativi da fuori: da Maher a Bruma, non ne va bene uno.

La sfuriata di Allegri dopo la fatal Verona sembra aver dato i suoi frutti: i suoi ragazzotti si mostrano più maturi e meno sprovveduti, anche in termini di occasioni concesse. De Jong è la luce con quel carisma, Montolivo ringhia da capitano dopo una botta rimediata da Schaars. Gli ingredienti sembrano ben dosati e la squadra, senza presunzione e con il dovuto pizzico di cinismo, fa gara di testa. Ma un attimo, fermi tutti: i primi 5' della ripresa stravolgono un copione fin troppo ottimistico e ripropongono un Milan tremante e sulle barricate, che dopo appena 60” corre il rischio più autentico di questo doppio confronto: cross dalla sinistra, la difesa va a vuoto e Wijnaldum si mangia un gol fatto con la complicità di Abbiati, che rimane in piedi fino al termine e lo ipnotizza. Per fortuna lo shock dura poco. El Shaarawy fa le prove generali del raddoppio, poi è Balo – su un corner battuto dal Faraone e spizzato da Mexes – a dare una zampata decisiva al Psv e alla qualificazione con il 2-0. Non è finita qui: perchè il Milan, esaltato da situazioni e punteggio, decide persino di infierire. E a una manciata di minuti dal termine, Boateng completa la sua "vendetta", siglando la doppietta e lasciandosi prepotentemente alle spalle tutte le critiche piovutegli addosso negli ultimi mesi.

L'impresina è compiuta. Ma si può benissimo parlare di impresona ripensando alle prime otto giornate dello scorso campionato, quando la squadra navigava a una media-retrocessione. Ora che il Diavolo ritrova il suo habitat naturale, potrà spendere gli ultimi giorni d'agosto pensando al mercato (aspetto non secondario considerate le manifestazioni in curva Sud) e al campionato, dove bisogna cancellare l'opaca prestazione di Verona, Da qui, dal perfect game che - con le dovute proporzioni - ricorda il 3-0 allo United in semifinale nel 2007, riparte una stagione che già molti consideravano un fallimento.

LE PAGELLE

LE PAGELLE

Abbiati 7,5 - Tre parate decisive che cancellano i dubbi dopo la paperozza dell'andata: la prima su Matavz, in avvitamento, dopo 8'. La seconda, straordinaria, su Wijnaldum in avvio di ripresa. La terza, sul 2-0 ma difficilissima, su Schaars. Se doveva dimostrare qualcosa, l'ha fatto. Una volta di più

Balotelli 7,5 - Affonda gli artiglia quando la squadra mette la gara sui propri binari. E' bravo a proteggere palla, a procurarsi falli e a imbeccare i compagni. Poi segna un gol non da lui - di opportunismo vero, su azione d'angolo - e da quel momento diventa gladiatorio. Avvia l'azione del 3-0, promosso

Maher 5,5 - Mancano un po' il suo eclettismo e i suoi inserimenti. Non è il faro della squadra come all'andata e anche per questo il Psv accusa troppi passaggi a vuoto

El Shaarawy 7 - Gli manca solo il gol, non le occasioni e i legni. Nel primo tempo, quando il Milan è un po' soffocato dal possesso palla olandese, è l'unico a remare con cattiveria e creare ghiotte occasioni sulla sua fascia. Colpisce una traversa, entra nel 2-0 e si gode l'ovazione di San Siro

De Sciglio 6,5 - Cambio importante rispetto all'andata (c'era Constant): è sicuro, rincorre, non perde mai l'uomo. Unica amnesia, amputabile al posizionamento suo e dei compagni, in avvio di ripresa quando concede la chance dell'1-1 a un liberissimo Wijnaldum. Gli costa mezzo voto in meno, per il resto è super

Matavz 5 - La zuccata iniziale può dare un altro corso alla storia del match, ma Abbiati è bravo. Perde smalto man mano, nonostante Zapata - in certi frangenti - faccia il possibile per metterlo in partita. Ma lui non vuole saperne

Boateng 8 - Due gol possono bastare per rendere indimenticabile questa serata. In tutte le costruzioni estive dell'undici di Allegri, sembrava non dovesse esserci più spazio per lui. Almeno per una sera dimostra l'esatto contrario. Sembra tornato il moonwalker che fece innamorare i milanisti

IL TABELLINO

MILAN-PSV EINDHOVEN 3-0 

Milan (4-3-3): Abbiati 7,5; Abate 6,5, Zapata 6, Mexes 6,5, De Sciglio 6,5; Muntari 6,5 (37' st Nocerino sv), De Jong 7, Montolivo 6; Boateng 8 (41' st Robinho sv), Balotelli 7,5, El Shaarawy 7 (29' st Poli 6,5). A disp.: Amelia, Silvestre, Emanuelson, Niang. All.: Allegri 7
Psv Eindhoven (4-1-4-1): Zoet 5,5; Brenet 5,5, Bruma 6,5, Rekik 5,5, Willems 5,5; Schaars 6,5; Park 5,5 (16' st Josefzoon 5,5), Wijnaldum 7, Maher 5,5 (24' st Toivonen 5), Depay 5 (29' st Locadia sv); Matavz 5. A disp.: Tyton, Arias, Jorgensen, Bakkali. All.: Cocu 5
Arbitro: Clattenburg (Ing)
Marcatori: 9' Boateng, 10 'st Balotelli, 33' st Boateng
Ammoniti: Montolivo, Balotelli, Poli (M), Schaars, Bruma, Willems (P)
Espulsi: -

TAGS:
Milan
Psv Eindhoven
Champions League

I VOSTRI COMMENTI

benjy88 - 29/08/13

RAGAZZI.. VEDIAMO SE VIDAL VERRA' PREMIATO COME MIGLIOR CENTROCAMPISTA AL MONDO NEI SORTEGGI.. SECONDO ME VIDAL NON E' NEMMENO IN SALA.. VOLETE SCOMMETTERE??UN PO' COME SE CARMEN CONSOLI SI PRESENTASSE AGLI MTV MUSIC AWARDS!!

segnala un abuso

benjy88 - 29/08/13

SISI E' PIU' FORTE DI GERRARD VERO?? TU AVRAI AL MASSIMO VISTO LA TUA INTER.. SE NE SAPESSE DI CALCIO SAPRESTI CHE VIDAL NON RIENTRA TRA I PRIMI 100 CENTROCAMPISTI.. IN PIU' NON VOGLIO TE COME INSEGNANTE.. VERREI BOCCIATO OGNI ANNO.. E LA SCUOLA LA HO FINITA DA UNA VITA.. CIAO CIAO...

segnala un abuso

allforinter_1908 - 29/08/13

Benjy hai detto che Boateng è superiore a Vidal. Già per una cosa del genere saresti da censurare. Sopravvalutato per cosa? Per lui parlano i numeri e cosa fa in campo. E' attualmente tra i dieci migliori centrocampisti in circolazione, questo è sicuro. Poi non venire a parlarmi di lingua italiana che ti potrei fare scuola e doposcuola. Saluti

segnala un abuso

benjy88 - 29/08/13

ALFO INTER NO SONO RESIDENT.. DUE HO DETTO CHE VIDAL E' SOPRAVVALUTATO.. SE PENSI CHE SOPRAVVALUTATO E SCARSO SIANO SINOMINI.. BEH RIPASSATI LA LINGUA ITALIANA!!

segnala un abuso

alfonsocampano1983 - 29/08/13

EnricoJuve1: Ma come? A sorteggio avvenuto, tutti a dire: "Ahahaha, il Psv: ci faremo grasse risate" e ora? Gli olandesi sono una delle peggiori squadre mai incontrate? Coerenza juvenitna...

segnala un abuso

alfonsocampano1983 - 29/08/13

nightflier - 29/08/13

"Ora si può affermare che il MINUZIOSO lavoro della GHENGA RIZZOLI ha dato i suoi frutti. Questa SQUADRACCIA merita di uscire ai gironi, ma nel campionato la TEMO, visto lo SCEMPIO dello scorso anno."

A proposito di squadracce, ma la tua Inter in che girone di Champions Italia è finito?

segnala un abuso

allforinter_1908 - 29/08/13

Ma Benjy88 quanti nick ha? Benjy88, Vero intenditore di calcio, Ocean 2000 e Resident Evil. Si capisce perché scrive in stampatello maiuscolo e perché è l'unico che dice che Vidal è scarso ed è meglio Boateng. Cose che manco Pistocchi ubriaco sarebbe capace di pronunciare. E con questo ho detto tutto.

segnala un abuso