Urlo Palermo nel finale, Gonzalez salva Iachini contro il Cesena

Gran primo tempo dei rosanero, avanti con Dybala. Pari di Rodriguez, poi la zuccata vincente del difensore

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

ANTONIO CARDARELLI

Soffre ma vince il Palermo di Iachini, che conquista la prima vittoria e lascia l'ultimo posto. Gran primo tempo dei rosanero, assoluti padroni del campo grazie anche a un Cesena rinunciatario. Primo gol di Dybala al 32' con un gran sinistro a giro dopo uno scambio con Vazquez. Un'ingenuità di Andelkovic (trattenuta su Magnusson) regala un penalty che il neo entrato Rodriguez trasforma. Finale convulso con rete di testa, su angolo, di Gonzalez al 92'. 

LA PARTITA

Il copione della partita è chiaro fin dall'inizio: Palermo avanti alla ricerca del gol e Cesena abbottonato in attesa di qualche spazio per ripartire. La prima parte viene rispettata, visto che sono i rosanero a fare la partita; la seconda meno, dato che i romagnoli rinunciano a impensierire Sorrentino optando per uno sterile possesso palla. A suonare la carica per il Palermo ultimo in classifica ci pensa Dybala, di gran lunga il migliore in campo nel primo tempo. L'argentino prima viene anticipato di un soffio da Leali in uscita bassa e poi (9') scheggia la traversa su calcio piazzato. Rosanero molto attivi sulla sinistra con il tandem Chochev-Lazaar che mette in seria difficoltà sia Defrel (sostituito da Giorgi al 31') che Perico. Vazquez parte bene sul centrosinistra e poi, tallonato dagli avversari, comincia a svariare sul fronte offensivo. Il Cesena mette la testa fuori dalla propria metà campo solo al 22', con un cross sbagliato di Renzetti. Ma i siciliani, pur sbagliando molto in fase di impostazione, continuano a premere e al 27' sfiorano il gol con un colpo di testa di Bolzoni. La rete arriva al 32': calcio d'angolo (il conto è 6-0 nel primo tempo) Dybala appoggia a Vazquez che è lesto a restituire palla all'argentino che, appena dentro l'area, lascia partire un sinistro a girare imparabile per Leali. Stadio Barbera in delirio e bomber rosanero che, mostrando una maglia, dedica il gol alla mamma che compie gli anni.

Nella ripresa le squadre entrano in campo senza cambi ed è sempre il Palermo a guidare il gioco. Poi, finalmente Bisoli decide di cominciare a mettere paura ai padroni di casa. Rodriguez entra al posto di Perico, il Cesena passa al 3-4-1-2 e al 16' arriva il pareggio. Prima, però, è lo stesso Rodriguez a impegnare Sorrentino con il destro dopo aver raccolto un perfetto assist di Giorgi. Il pari giunge grazie a un'ingenuità di Andelkovic che trattiene Magnusson sugli sviluppi di un angolo. Sul dischetto va Rodriguez che spiazza Sorrentino. Da ora in poi è un'altra partita: Brienza si piazza dietro le punte e rifornisce con regolarità Marilungo e Rodriguez. Al 19' Damato annulla giustamente un gol al Cesena per fuorigioco di Renzetti ma i romagnoli si rendono pericolosi ancora con Rodriguez che calcia a lato da buona posizione dopo aver agganciato un lancio di Brienza. I rosanero tentano di sbloccare la partita con le giocate di Vazquez, che colpisce un palo con un gran sinistro da fuori (21') e poi con un colpo di testa sfiorato da Belotti (23'). Il Cesena resta in dieci al 35' per l'espulsione di Coppola e si prepara a un finale di sofferenza. Proprio quando la partita sembra avviata verso il pareggio, arriva il colpo di testa del difensore centrale Gonzalez che al secondo minuto di recupero sfrutta un calcio d'angolo battuto da Dybala. Prima vittoria per il Palermo e sospiro di sollievo per mister Iachini, che abbandona l'ultimo posto in classifica.

LE PAGELLE

Andelkovic 5 - Per i difensori del Palermo, soprattutto nel primo tempo, è una partita semplicissima. Fino a quando Andelkovic non trattiene ingenuamente Magnusson sugli sviluppi di un calcio d'angolo e Damato non concede, giustamente, il rigore. Da quel momento in poi il Cesena prende coraggio e arriva anche a sfiorare il vantaggio.

Dybala 7,5 - Primo tempo da nove e ripresa da sei per la Joya, che ancora una volta paga la stanchezza. Nei primi 45' minuti i difensori del Cesena non lo prendono mai: prima una traversa su punizione, poi dribbling a raffica su chiunque capiti in zona, fino al bellissimo gol del vantaggio. Nella ripresa Dybala inizia bene ma poi cala alla distanza. Suo anche l'angolo del 2-1 per Gonzalez

Gonzalez 7 - Partita di ordinaria amministrazione per il difensore costaricano fino alla follia di Andelkovic. Da quel momento i centrali rosanero iniziano a soffrire gli attacchi del Cesena. Gonzalez si dimostra provvidenziale in fase offensiva: prima sfiora il gol e poi, sempre di testa, trova la zuccata che regala la vittoria al Palermo.

Brienza 6,5 - In ombra nei primi 45' come compagno d'attacco di Marilungo. Nella ripresa, con l'ingresso di Rodriguez, arretra e trova lo spazio per impostare il gioco e lanciare le due punte del Cesena. Esce tra gli applausi del suo ex pubblico

Rodriguez 6 - Voto positivo per la freddezza mostrata nel trasformare il rigore ma dopo il pari lo spagnolo ha almeno due buone occasioni per segnare la rete del vantaggio. In entrambi i casi, con il destro, l'attaccante calcia a lato vanificando le assistenze di Brienza e Giorgi.

IL TABELLINO

PALERMO-CESENA 2-1
Palermo (3-4-1-2):
Sorrentino 6,5; Munoz 6,5 (43' st Makienok sv), Gonzalez 7, Andelkovic 5; Morganella 6,5, Chochev 6 (20' st Belotti 6), Rigoni 5,5, Bolzoni 6,5, Lazaar 6 (36' st Emerson sv); Vazquez 6,5, Dybala 7,5 A disp.: Ujkani, Feddal, Terzi, Pisano, Bamba, Ngoyi, Maresca, Quaison, Joao Silva. All.: Iachini
Cesena (4-4-2): Leali 6,5; Perico 5,5 (8'st Rodriguez 6), Volta 6, Capelli 5,5, Magnusson 6; Defrel 5 (31' Giorgi 6), De Feudis 5, Coppola 6, Renzetti 6; Brienza 6,5 (22' Zè Eduardo 5,5), Marilungo 5,5. A disp.: Agliardi, Bressan, Krajnc, Mazzotta, Valzania, Carbonero, Garritano, Succi, Djuric. All.:Bisoli
Arbitro: Damato
Marcatori: 32' Dybala (P), 16' st rig. Rodriguez (C), 47' st Gonzalez (P)
Ammoniti: Perico (C), Chochev (P), Andelokovic (P), Vazquez (P), De Feudis (C), Munoz (P), Rigoni (P), Capelli (C)
Espulsi: 34' st Coppola (C) per doppia ammonizione

TAGS:
Serie a
Palermo
Cesena

I VOSTRI COMMENTI

Nessun commento