Juve senza pietà: Inter battuta

2-1 a San Siro con Vucinic e Marchisio

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

MASSIMILIANO CRISTINA

Vucinic, foto Lapresse

Bella vittoria per la Juventus nel big match di San Siro contro l'Inter. I bianconeri, con una prova di carattere, si sono imposti per 2-1 accentuando la crisi dei nerazzurri e riprendendosi la vetta solitaria della classifica. Juventus in vantaggio al 12' con un destro di Vucinic da pochi passi. Il pareggio dell'Inter, arrivato con Maicon al 28', dura solo cinque minuti. Al 33', dopo una traversa di Pazzini, arriva il gol vittoria di Marchisio.

Una vittoria che va ben oltre il +11 in classifica. Una vittoria, quella bianconera sul campo dell'Inter, dal forte sapore di trionfo contro il nemico di sempre e sul suo campo. La squadra di Antonio Conte dopo aver messo al tappeto il Milan, passa sui resti della Beneamata che al momento di bene e amato ha davvero poco. La Juventus c'è, è ancora in vetta e dopo questo successo non può davvero più nascondersi. Per nessun motivo. Dall'altra parte ci sono i resti di una corazzata che solo dieci mesi fa saliva in cima al mondo mentre ora si ritrova costretta a galleggiare nelle zone paludose della classifica con otto punti in nove partite. La cura Ranieri sembra proprio non funzionare.

La partita contro la Juventus era una sorta di ultima spiaggia per le ambizioni nerazzurre. Una spiaggia bella solo per i primi dieci minuti con un inizio arrembante a spaventare oltre misura una Juve scesa in campo nella versione da trasferta, timida e un po' impacciata soprattutto nella sua mente Andrea Pirlo. E' solo un'illusione però perché il castello di sabbia costruito a fatica da un centrocampo dinamico e dalla spavalderia di Maicon e Zarate sulla destra, crolla al primo spruzzo d'acqua. Basta un cambio di gioco preciso di Matri per Lichtsteiner a bucare il fortino nerazzurro con l'imboscata di Vucinic che fa saltare la porta di Castellazzi. Lo svantaggio spegne la luce nella metà campo nerazzurra. Lucio e Chivu ne approfittano per farsi un paio di dormite colossali che impietosiscono un Matri troppo poco preciso per infierire. L'unico a tenere in piedi una baracca ormai barcollante è Maicon e non è un caso che il pareggio arrivi proprio dal destro del brasiliano dopo un'incursione sulla fascia. Sempre dall'esterno arriva un pallone al bacio che Pazzini stampa sulla traversa di Buffon. Un sussulto che rianima il tifo nerazzurro e che si rivela un'effimera illusione che dura solamente cinque giri d'orologio.

I 70mila di San Siro infatti non hanno fatto i conti con Claudio Marchisio. Un'onda capace di penetrare nelle maglie più che larghe della difesa di Ranieri e trovare con un colpo da biliardo il varco giusto per affondare la barca nerazzurra. La facilità con cui la Juventus colpisce è disarmante. Ogni qualvolta i bianconeri attaccano, negli occhi dei difensori dell'Inter si legge il panico, da Nagatomo a Lucio passando per il sempre confusionario Chivu. Solo Rizzoli poi sul finire del primo tempo salva l'Inter dal tracollo definitivo non assegnando, sempre a Marchisio, un rigore (con espulsione di Castellazzi) apparso più che solare. D'altra parte non può esistere Inter-Juventus senza polemiche arbitrali. Ma saranno poche questa volta perché il campo premia i bianconeri capaci di tenere il risultato in un secondo tempo da battaglia privo di grandi occasioni da rete, eccezion fatta per un contropiede velenoso di Estigarribia. San Siro è espugnato, la vetta è riconquistata. Per lo scudetto la Juve c'è, questo è quello che conta. 

LE PAGELLE

Maicon 6,5 - Il brasiliano è l'ultimo a mollare. Corre per novanta minuti come al suo solito e trova un bel gol. Al momento però predica nel deserto e se ne rende conto anche lui.

Lichtsteiner 7 - Lo svizzero è meno travolgente del collega avversario ma se possibile è anche più efficace. Dà fluidità alla manovra e ha il merito di sbloccare la partita con un inserimento che risulterà decisivo.

Chivu 4,5 - Lui assicura di giocare molto meglio da centrale che da terzino. I tifosi nerazzurri al momento di sicuro non ne saranno troppo convinti

Marchisio 7,5 - Quando vede le milanesi si scatena. S'inserisce come un coltello nel burro nella difesa nerazzurra. Segna un gol decisivo e si procura un rigore che pare netto ai più tranne che al direttore di gara.

Pazzini 5,5 - Dev'essere il terminale delle trame di gioco nerazzurre. Logico che sia il primo a soffrire della quasi totale assenza delle stesse. Un'occasione, una traversa.

Pirlo 5,5 - Il regista per antonomasia della Juventus sembra avere le idee annebbiate. E' impreciso, sbaglia molto e troppo e si becca un giallo per un fallo punitivo su Sneijder. L'abbiamo visto con abiti migliori.

LA GARA MINUTO PER MINUTO

IL TABELLINO
INTER-JUVENTUS 1-2
Inter (4-3-1-2):
Castellazzi 6; Maicon 6,5, Lucio 5, Chivu 4,5, Nagatomo 5; Zanetti 5,5, Cambiasso 5,5, Obi 5,5 (19' st Stankovic 5); Sneijder 5,5 (33' st Alvarez 6); Zarate 5,5 (1' st Castaignos 5), Pazzini 5,5. A disp.: Orlandoni, Cordoba, Jonathan, Milito. All.: Ranieri 5
Juventus (4-2-3-1): Buffon 6; Lichtsteiner 7, Bonucci 6, Barzagli 6,5, Chiellini 6; Marchisio 7,5, Pirlo 5,5; Pepe 6, Vidal 6,5 (42' st Pazienza sv), Vucinic 7 (39' st Del Piero sv); Matri 7 (24' st Estigarribia 6). A disp.: Storari, De Ceglie, Elia, Quagliarella. All.: Conte 6,5
Arbitro: Rizzoli
Marcatori: 12' Vucinic (J), 29' Maicon (I), 33' Marchisio (J)
Ammoniti: Sneijder (I); Bonucci, Vidal, Chiellini, Pepe, Pirlo (J)
Espulsi: nessuno 
 

I VOSTRI COMMENTI

Ale-Sere - 31/10/11

Che bello!!!!!!!!!!!
GODURIA ALLO STATO PUROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

GODOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

segnala un abuso

10Capitano - 31/10/11

Volevo solo dire che l'Inter sta solo dimostrando di quale forza è. Se non fosse stato per Calciopoli, saremmo ancora a cantargli "SOGNA SOTTO L'OMBRELLONE". Direi proprio che un poco di Serie B farebbe bene a questi nerazzurri presuntuosi.

segnala un abuso

totonno61 - 31/10/11

SE CE GIUSTIZIA L'INTER DEVE ESSERE MANDATA IN SEIE C REVOCARE TUTTO QUELLO CHE A VINTO DOPO CALCIOPOLI PERCHE A ART 1 E 6 DUNQUE ERA PEGGIO DI TUTTI COMUNQUE UN CONSIGLIO A DENTI DI CAVALLO (moratti)inventati un'altra calciopoli cosi continui a vincere e magari manda in b tutte le squadre di serie a vinci sicuro speriamo che fate la fine che meritate nella fogna........ ciao a tutti i tifosi juvendini

segnala un abuso

AleSpeciale - 30/10/11

da rivedere lo striscione dell'inter: "rubo e quest'anno vado in b"

segnala un abuso

gradia - 30/10/11

IN SERIE B SI STA BENE! E poi mi sembra la serie più adatta all'inter...! E' ora di restituire gli scudetti di cartone!

segnala un abuso

Rob-P_ - 30/10/11

BIIIIINOOOOOOMIIOOOOOOOOOOO
Dove seiiiiiii?Venerdì non avevi detto che l'Inter era la squadra migliore?ahahahahah ora ridiamo noi,e questi commenti te li meriti tutti.Magari vincerai la Serie B-win
2 pere e a casa abbiamo giocato di gran lunga meglio di voi anche il possesso palla è stato migliore i tiri in porta migliori in pratica tutto migliore.

segnala un abuso

paperinik - 30/10/11

ragazzi x favore nn bestemmiamo ke senza GIGI la dietro siamo un colabrodo...si è visto col genoa e anke con la fiorentina...nn giudicate buffon dalle aprate ke fa, ma da come comanda (ABILMENTE) la difesa...se buffon è in fase calante, figuriamoci storari...se ben notate nn fa mai un'uscita, e quando esce ne combina delle belle... GIGI 4EVER ANKE A 40 ANNI

segnala un abuso

INTERCETTAZIONALE - 30/10/11

IL DRAMMA INTERISTA E' APPENA COMINCIATO...IL RISULTATO ERA AMPIAMENTE PRONOSTICATO...SIETE UNA SQUADRA INESISTENTE...NON C'E' PIU' SODDISFAZIONE VINCERE CON L'INTERCETTAZIONALE...LA SAMP VI ASPETTA.

segnala un abuso

gianpaolo.pelini - 30/10/11

bene Juve, ma in porta deve giocare il più in forma (Storari) , Buffon ,non da oggi, è in fase calante

segnala un abuso

thor14 - 30/10/11

Chi sta cercando binomio e tritatutto non si deve preoccupare stanno gia cercando i biglietti per andar a vedere inter in b.
PS sono anche già scesi dal carro di chi vince
ecco i veri tifosi.......

segnala un abuso