Scommesse: Conte, si fa dura

La Commissione rigetta la ricusazione

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Tempo reale

Scommesse: Conte, si fa dura

La Commissione Disciplinare ha rigettato l'istanza di stralcio e, in subordine, di ricusazione della stessa Disciplinare, presentata dai legali di Antonio Conte nell'ambito del processo sul secondo filone del calcioscommesse. Gli avvocati avevano presentato l'istanza dopo che la Disciplinare aveva respinto la richiesta di patteggiamento (3 mesi di squalifica e 200mila euro di ammenda) avanzata dal procuratore federale, Stefano Palazzi.

"Il patteggiamento è un accordo negoziale tra le parti e non un accertamento nel merito effettuato dall'organo di giustizia", ha precisato il presidente della Commissione Disciplinare, Sergio Artico. "L'ordinamento sportivo non prevede alcun obbligo di sospensione né incompatibilità per il giudice. E poi l'istanza di ricusazione è arrivata dopo l'apertura del dibattimento. E' quindi inammissibile", ha concluso.

19:50 COMUNICATO JUVE: "ATTI GRAVISSIMI"
Il colpo di scena della Disciplinare, che ha negato il patteggiamento di Conte, ha scatenato la reazione bianconera. "La Juventus è in silenzio stampa. Giovedì in mattinata verrà valutata la situazione, a fronte dei fatti odierni, che sono da considerarsi, qualunque sia l'esito di questa vicenda, un atto gravissimo nei confronti dell'onorabilità di tutti i soggetti coinvolti: professionisti, manager, tesserati e società", recita il comunicato Juve.

19:32 CHIUSA LA PRIMA SESSIONE DEL PROCESSO, CONTE IN SOSPESO
Al termine della propria arringa nell'ambito del processo sportivo sul calcioscommesse in corso a Roma, il procuratore federale Stefano Palazzi non ha avanzato richieste di pena per l'allenatore della Juventus Antonio Conte, il vice Angelo Alessio e l'ex calciatore Ruben Garlini. Le tre posizioni restano in sospeso perché per tutti è ancora possibile l'ipotesi patteggiamento. La Commissione Disciplinare ha appena chiuso la prima sessione del processo: il dibattimento riprenderà domattina alle 9.30.

19:30 PALAZZI CHIEDE IL -4 PER IL NOVARA
Il procuratore Stefano Palazzi ha chiesto 4 punti di penalizzazione per il Novara, deferito nell'ambito del processo sportivo sul calcioscommesse in corso a Roma per il presunto illecito commesso dai propri tesserati (responsabilita' oggettiva) e dai tesserati del Siena (responsabilita' presunta) nella partita Novara-Siena dell'1 maggio 2011. Palazzi ha chiesto un'ammenda di 10 mila euro per l'Ancona e le seguenti sanzioni per i tesserati deferiti: 4 anni di squalifica per Roberto Vitiello; 3 anni e 6 mesi di squalifica per Cristian Bertani, Ferdinando Coppola, Claudio Terzi, Davide Drascek, Mavillo Gheller, Davide Bombardini, Alessandro Pellicori ed Edoardo Catinali; 3 anni di squalifica per Emanuele Pesoli; 9 mesi di squalifica in continuazione per Mario Cassano.

19:25 GROSSETO, RISCHIO LEGA PRO
Retrocessione dalla serie B alla Lega Pro e tre punti di penalizzazione da scontare nella stagione 2012-13 per il Grosseto; 5 anni di inibizione più preclusione per il presidente Piero Camilli. Questa la sanzione richiesta dal procuratore Stefano Palazzi per il club toscano - deferito per il presunto illecito sportivo commesso dal proprio presidente nella partita Ancona-Grosseto del 30 aprile 2010 - nell'ambito del processo sportivo sul calcioscommesse in corso a Roma presso l'ex Ostello della gioventu' del Foro Italico.

19:10 MEZZAROMA: "PAGHIAMO SOLO PER UNA MELA MARCIA"
"Paghiamo solo per una mela marcia tra i nostri tesserati". Questo il commento del presidente del Siena, Massimo Mezzaroma, attraverso il sito ufficiale della società, una volta appresa la notizia della sanzione di sei punti di penalizzazione da scontare nel prossimo campionato. "Il patteggiamento è una formula tecnica che consente di chiudere il processo sportivo e voltare pagina - aggiunge Mezzaroma -. Ora questa penalizzazione deve diventare un ulteriore stimolo per tutti". "Dimostreremo sul campo - aggiunge Mezzaroma - che siamo in grado di guadagnarci la salvezza anche partendo con questa zavorra iniziale, grazie ai nostri valori e alla nostra capacita' di superare le difficolta'. Saremo ancora piu' uniti per difendere il sogno della serie A".

19:00 LA JUVE NON COMMENTA, BONUCCI CAPITANO
Nel giorno in cui la Commissione Disciplinare ha respinto il patteggiamento avanzato dai legali di Antonio Conte per la vicenda del calcioscommesse la Juve ha deciso di non fare commenti sulla vicenda, esprimendo così la propria solidarietà al proprio tecnico. Conte, sta dirigendo la sua squadra quest'oggi a Ginevra in occasione dell'amichevole con il Benfica e potrebbe essere l'ultima volta prima della squalifica. Altro gesto curioso: ad indossare la fascia di capitano è proprio Leonardo Bonucci, anche lui coinvolto nell'inchiesta, nonostante la presenza in campo di Gigi Buffon.

18:30 LA DISCIPLINARE PENALIZZA IL SIENA CON 6 PUNTI
Sei punti di penalizzazione e 20mila euro di ammenda. La Commissione Disciplinare, nell'ambito del processo al calcioscommesse, ha accordato la seconda istanza di patteggiamento del Siena, dopo il precedente rigetto della richiesta che prevedeva 5 punti di squalifica e 40mila euro di ammenda. Accordati i patteggiamenti anche all'AlbinoLeffe (1 punto e 30mila euro) e ai tesserati Dario Passoni (6 mesi e 15 giorni), Mirko Poloni (6 mesi), Marco Savorani (5 mesi e 10 giorni), Giorgio D'Urbano (5 mesi e 10 giorni).

17:45 SIENA: PALAZZI PROPONE IL -6
Dopo il rigetto della Commissione Disciplinare, il Procuratore federale Stefano Palazzi ha riformulato alcune delle istanze di patteggiamento. In particolare, ha espresso parere favorevole al patteggiamento del Siena con 6 punti e 20 mila euro di ammenda (piu' 80mila euro di ammenda in merito agli atti di Bari). In precedenza la richiesta respinta era stata di 5 punti e 40mila euro. Tra i tesserati, riformulate le istanze di patteggiamento per Dario Passoni (6 mesi e 15 giorni), Mirko Poloni (6 mesi), Marco Savorani (5 mesi e 10 giorni) e Giorgio D'Urbano (5 mesi e 10 giorni). Si aggiunge alle richieste quella dell'AlbinoLeffe con 1 punto e 30mila euro di ammenda.

In precedenza, erano invece stati accolti i patteggiamenti per Carobbio (4 mesi), Da Costa (3 mesi e 30 mila), Faggiano (4 mesi inibizione), Gervasoni (3 mesi), Larrondo (mesi 3 e 20 giorni 30mila euro), Sala (2 anni), Stellini (2 anni 50mila), Torino (-1 punto 30mila euro), Varese (-1 punto 30mila euro).

15:35 TUTTI CHIEDONO LO STRALCIO
Gli avvocati di tutti i 6 tesserati e del Siena, coinvolti nel processo sportivo sul secondo filone del calcioscommesse, hanno chiesto lo stralcio e, in subordine, la ricusazione della Disciplinare dopo il no della disciplinare alle richieste di patteggiamento formulate dal procuratore federale, Stefano Palazzi. I sei tesserati sono: Antonio Conte, Giorgio D'Urbano (preparatore atletico Siena), Marco Savorani (preparatore dei portieri del Siena), Mirko Poloni (collaboratore tecnico dell'Albinoleffe), Angelo Alessio e Dario Passoni.

15:05 LA DIFESA DI CONTE CHIEDE LA RICUSAZIONE DELLA DISCIPLINARE
I legali di Antonio Conte hanno chiesto la ricusazione dei giudici della Commissione Disciplinare dopo aver visto respinta l'istanza di patteggiamento - 3 mesi di squalifica e 200 mila euro d'ammenda - avanzata in accordo con la Procura federale nell'ambito del terzo processo sportivo sul calcioscommesse, in corso a Roma. "Nel 1992 la Corte costituzionale, non un organo normale, ha spiegato con estrema chiarezza come un giudice che ha già respinto la richiesta di pena concordata tra accusa e difesa non può giudicare nuovamente - ha spiegato l'avvocato Luigi Chiappero, legale di Conte - . Chiedo dunque alla Disciplinare lo stralcio della posizione perché un'altra commissione possa giudicare quello che già è stato giudicato". Il procuratore Stefano Palazzi si è opposto alla richiesta avanzata dall'avvocato Chiappero perché "non sussiste alcuna incompatibilità. Con il patteggiamento non c'è alcuna valutazione nel merito dei fatti, ma solo una valutazione in astratto: dunque non c'è nessun pregiudizio da parte di questa autorevole Commissione, né incompatibilità nel giudicare". La Disciplinare ha sospeso il processo e comunicherà la decisione sulle istanze presentate alla ripresa, fissata per le 16.

14:20 ACCOLTO IL PATTEGGIAMENTO DI GERVASONI
La commissione disciplinare della Figc ha accolto la richiesta di patteggiamento presentata dal procuratore federale Stefano Palazzi per quanto riguarda Carlo Gervasoni, nell'ambito del processo sportivo sul secondo filone del calcioscommesse. L'ex portiere della Cremonese dovrà scontare 3 mesi di squalifica, 

14:20 ACCOLTO IL PATTEGGIAMENTO DI CAROBBIO
La commissione disciplinare della Figc ha accolto la richiesta di patteggiamento presentata dal procuratore federale Stefano Palazzi per quanto riguarda Filippo Carobbio, nell'ambito del processo sportivo sul secondo filone del calcioscommesse. L'ex giocatore del Siena è il grande accusatore di Antonio Conte, suo allenatore nella società toscana nella stagione 2011-2012. Il giocatore dovrà scontare 4 mesi di squalifica.

14:10 CONTE, LA DISCIPLINARE RESPINGE IL PATTEGGIAMENTO
La Commissione Disciplinare ha definito ''non congrua'' la richiesta di patteggiamento per l'allenatore della Juventus, Antonio Conte, nell'ambito del processo sul calcioscommesse in corso all'ex Ostello della Gioventù del Foro Italico.

12:06 CHIESTI 5 PUNTI PER IL SIENA
Il procuratore federale Stefano Palazzi ha proposto, dopo il patteggiamento, 5 punti di penalizzazione per il Siena e 20 mila euro di ammenda e altri 20 mila in continuazione. Il procuratore ha inoltre proposto, sempre dopo il patteggiamento, un punto di penalizzazione e 30mila euro di ammenda sia per il Torino che per il Varese. Ora la Commissione Disciplinare si è riunita per decidere.

12:05 CONTE: PALAZZI PROPONE 3 MESI E 200 MILA EURO

Antonio Conte
, deferito per due omesse denunce relative a presunte combine delle partite Novara-Siena e Albinoleffe-Siena, avrebbe dovuto ricevere una squalifica di 6 mesi più 1 per continuazione. La sanzione è stata ridotta di un terzo, per l'art. 23, a 4 mesi e 20 giorni, e poi ridotta a 3 mesi e 200mila euro di ammenda. "Conte - ha informato Palazzi - ha espresso il desiderio che questi importi possano essere destinati a scopi benefici e solidaristici e la Procura ha espresso il suo consenso". La Commissione Disciplinare presieduta da Sergio Artico dovrà ora decidere se accordarla o meno.

11:10 RESPINTO
 LO STRALCIO DEL TORINO
La Commissione Disciplinare nazionale ha rigettato le istanze di stralcio presentate dal Torino e dai calciatori Alessandro Pellicori e Cristian Bertani nel corso del processo sportivo sul calcio scommesse, richieste gia' opposte dalla Procura federale. Il processo e' stato sospeso e riprendera' alle 11.30, quando il procuratore Stefano Palazzi sottoporra' al giudizio della Disciplinare le proposte di patteggiamento, tra cui dovrebbe esserci quella concordata con l'allenatore della Juventus Antonio Conte.

10:48 AMMESSI
 4 CLUB COME PARTI TERZI
La Commissione Disciplinare ha ammesso Cesena, Gubbio, Nocerina e Vicenza, come parti terze, al processo sul calcioscommesse in corso all'ex Ostello della Gioventu' del Foro Italico. A detta del presidente della Disciplinare, Sergio Artico, i 4 club sono ''portatori di diritti potenziali indiretti per ragioni di classifica''. Bocciate invece le richieste di varie associazioni tra cui Federsupporter e Codacons.

10:07 DA
 DISCIPLINARE SOLIDARIETA' A PALAZZI
"Voglio esprimere solidarieta' al procuratore federale Stefano Palazzi per l'aggressione ricevuta". Con queste parole il presidente della Commissione Disciplinare ha aperto il terzo processo sportivo sul calcioscommesse, esprimendo solidarieta' a Palazzi per le offese ricevute da un gruppo di tifosi juventini all'ingresso nell'aula dell'ex Ostello della gioventu' del Foro Italico a Roma. "Gli avvocati sanno a cosa e' improntata l'attivita' dell'ufficio - ha osservato Palazzi prendendo la parola - Le persone per bene sono la maggioranza e ci danno forza".

10:00 PALAZZI CONTESTATO DA ULTRA' JUVE

Una ventina di tifosi juventini, presenti all'ingresso dell'ex Ostello della Gioventu' del Foro Italico dove tra poco iniziera' il processo sportivo al calcioscommesse, ha contestato il procuratore federale Stefano Palazzi. ''Giu' le mani da Antonio Conte'',''Palazzi uomo di m...'' e ''buffone, buffone'' i cori degli ultra' che contestano al numero uno della Procura il deferimento del tecnico della Juve per l'omessa denuncia nelle partite Novara-Siena e AlbinoLeffe-Siena, quando era alla guida del club toscano.  Presenti anche striscioni polemici verso la Figc: "Carobbio e Palazzi i vostri top player"; "Noi 30 scudetti, voi 30 denari".

I VOSTRI COMMENTI

RIBERY.7 - 04/08/12

beh sono contento che tifosotti provinciali da bar come lestat75 inizino a cambiare idea circa la societa gobba, in fatti è passato da "CONTE E' INNOCENTE E CALCIOPOLI NON ESISTE" a "E se conte fosse innocente..."
il prossimo passo sara quello di leggersi i processi sportivi e penali e non tuttosport...

segnala un abuso

RIBERY.7 - 04/08/12

i gobbi fanno sempre bella figura in materia frodi sportive, calcioscommesse, e tutto cio che c'è di illegale nel calcio, in maniera diretta o indiretta che sia...immaginate la figura di un allenatore che non puo stare in panchina perche è immischiato in combine..

segnala un abuso

triplete 1 - 04/08/12

come io e tanti altri che abbiamo giocato le schedine, e non abbiamo azzeccato il risultato xche reduce dalle combine del sig Conte e company e quindi logicamente abbiamo perso soldi in questo caso direi truffati, mi sembra giusto spedire a csa x sempre questi signori, senza giri di parole con patteggiamenti e multe. devono andare a casa.

segnala un abuso

triplete 1 - 04/08/12

se giustistia sportiva esiste sulserio, mi sembra giusto sistemare Conte, bonucci, pepe e tutti quelli coinvolti. ma con prove concrete,sistemarli in pensione e fargli scordare il mondo del calcio, loro non fanno bena al calcio italiano ma solo male, quindi via.

segnala un abuso