Chelsea, Sarri insultato dalla panchina del Burnley: "Italiano di m...a"

Polemiche a fine gara: il tecnico ex Napoli è stato espulso, Higuain non ha apprezzato il cambio

  • A
  • A
  • A

Polemiche a non finire al termine di Chelsea-Burnley, un pareggio che complica la corsa a un posto Champions dei londinesi. Maurizio Sarri, espulso nel finale per essere uscito dall'area tecnica, non si è presentato in conferenza stampa e sarebbe stato insultato dalla panchina ospite, che lo avrebbe chiamato "italiano di m...a". “Sarri è molto frustrato per quello che è successo. Durante la partita, l'adrenalina ti fa dire parole che non vorresti dire" ha commentato il suo vice Zola. Nervoso anche Higuain, che ha protestato per la sostituzione.

Il pareggio complica il cammino dei Blues, che hanno ancora tre partite a disposizione (Manchester United, Watford e Leicester) per centrare un piazzamento europeo che vale la Champions League. Altrimenti bisognerà vincere l'Europa League per non rimanere giù dal palcoscenico più importante per il secondo anno di fila.

Sarri, espulso per aver lasciato la sua area tecnica protestando per l'ammonizione a danni di Kovacic, non si è presentato in conferenza stampa e allora è toccato al suo vice Zola. "Sarri è stato espulso, penso che sia stato anche offeso, quindi non ha ritenuto che parlare fosse la cosa giusta. Penso che gli sia stato detto qualcosa dalla loro panchina, vedremo cosa fare a riguardo. Penso che la vicenda avrà un seguito: Capiamo che l'adrenalina possa giocare brutti scherzi, ma era rattristito".

A questo punto appare certa l'apertura di un'indagine da parte della FA: gli eventuali colpevoli degli insulti discriminatori rischiano fino a 5 giornate di squalifica.

HIGUAIN FURIOSO PER IL CAMBIO Gonzalo Higuain ha ritrovato con il Burnley la via del gol, ma non ha nascosto un certo malumore e nervosismo quando è stato sostituito da Giroud al 77'. Tornato in panchina, il Pipita ha avuto un gesto di stizza gettando con rabbia una bottiglietta.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments