Premier League: il Tottenham trema, ma batte il Leicester

Gli Spurs si aggrappano a Lloris (che para anche un rigore a Vardy), poi vincono 3-1: in gol Sanchez, Eriksen e Son

Tottenham-Leicester (Getty Images)

Il Tottenham batte per 3-1 un coriaceo Leicester dopo una partita per nulla facile e si mantiene a soli 5 punti dalla vetta della Premier LeagueSanchez porta in vantaggio gli Spurs al 33', poi Lloris para un rigore a Vardy Eriksen raddoppia (63'). Il 2-1 dello stesso Vardy (76') fa però giocare gli ultimi minuti in apnea agli uomini di Mauricio Pochettino, prima del 3-1 di Heung-Min Son che chiude la partita al 91'.

Il Tottenham si conferma una terza forza minacciosa per Liverpool e Manchester City, le due prime della classe nel campionato inglese. Gli Spurs restano infatti a -5 dalla vetta del campionato risolvendo nella ripresa la pratica Leicester, grazie anche a Lloris che para il rigore del potenziale 1-1. E nel finale, dopo aver rischiato più volte la beffarda rimonta, resistono e portano a casa tre punti d'oro.

Parte subito forte il Tottenham, con Trippier che trova lo spazio per andare al tiro dopo appena 3 minuti, ma viene murato. Il Leicester è però ben messo in campo da Puel e si rende anche pericoloso, come quando Maguire con un colpo di testa su punizione impegna Lloris. La partita rimane equilibrata e molto intensa, con gli Spurs che riescono ad accelerare solo grazie a qualche fiammata. In una di queste Son trova Rose al 18' con un bel passaggio filtrante, ma Schmeichel si oppone. La partita sembra bloccata, così il gol arriva su uno schema: è il 33', dalla bandierina del corner Trippier non crossa al centro ma serve Eriksen, palla profonda del danese su cui Sanchez in tuffo fa 1-0. Azione molto bella, ma ci sono dubbi sulla posizione del colombiano. Il Leicester non ci sta e si getta in avanti: ci provano Maguire di testa e Tielemans con una bella azione personale, senza però riuscire a cambiare il risultato.

La ripresa si apre come si era chiuso il primo tempo: con gli ospiti in attacco. Gray spreca da ottima posizione, con un colpo di testa che si tramuta in un passaggio a Lloris. Il portiere francese dice poi di no anche a Chilwell, presentatosi in avanti con un pericoloso diagonale, ma diventa eroe al 60': Maddison va giù in area dopo un contatto con Vertonghen, sul dischetto si presenta Vardy (entrato in campo da pochi secondi) e Lloris vola sulla sua destra parandogli il rigore. Tempo qualche minuto e il Tottenham raddoppia: è il 63', Ricardo Pereira sbaglia un disimpegno, Llorente è rapidissimo a servire Eriksen e il danese incrocia un destro strepitoso, che si infila in mezzo a tre avversari e termina la sua corsa nell'angolino. Lloris fa anche in tempo a murare un tiro di Barnes, tutto solo davanti a lui, ma nulla può al 76', quando Vardy riesce a segnare dopo una bella triangolazione Tielemans-Pereira. Il Tottenham trema nel finale quando Vardy e Iheanacho vanno vicini al pari, ma a segnare è Son, che al 91' sfrutta un lancio di Sissoko e in contropiede chiude la partita.

TAGS:
Premier league
26.a giornata
Manchester city chelsea
Tottenham

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X