Brasile, arbitro uccide un giocatore. Poi la folla lo decapita e colloca la testa su un palo

Le due uccisioni sono avvenute in occasione di un campionato regionale

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

Polizia Brasile, foto Afp

In una partita regionale nello stato del Maranhão, nel nord-est del Brasile, si sono consumati due crimini efferati: l'arbitro Otavio Jordão da Silva, 20 anni, ha accoltellato Josemir Santos Abreu, 31 anni, dopo essere stato insultato e aggredito, "reo" di avergli estratto in faccia il cartellino rosso. La famiglia del giocatore e alcuni amici hanno invaso il campo e hanno consumato la loro vendetta, decapitano l'arbitro e squartandolo.

Secondo la polizia, la confusione avrebbe avuto inizio a causa dell'espulsione di Josenir, che ha iniziato a prendere a calci l'arbitro. Il direttore di gioco ha dunque tirato fuori un coltello dalla vita e l'ha conficcato nel petto dell'atleta, che ha ceduto alle sue ferite ed è morto nel viaggio in ospedale. Alcuni spettatori dello stadio hanno invaso il campo e hanno legato, picchiato, lapidato e squartato l'arbitro. La testa di Otavio è stata collocata su di un palo.

 

Secondo Globoesporte.com, Luis de Sousa Moraes, 27 anni, è stato arrestato dalla Polizia Civile nella città di Santa Inês Conceição Lago Acu e ha confessato di aver cominciato a picchiare l'arbitro. Ha anche riferito la partecipazione di altre due persone: Francisco Edson Moraes de Sousa e de Sousa Josimar. Il primo avrebbe smembrato la vittima, mentre l'altra avrebbe partecipato all'omicidio.

TAGS:
Brasile
Otavio Cantanhede Jordão da Silva

I VOSTRI COMMENTI

NoQuarter - 07/07/13

Wow che animali. Sembra Medioevo.

segnala un abuso

cmlfrz inter - 06/07/13

Non me lo aspettavo e poi proprio in Brasile dove il calcio è una religione

segnala un abuso

SanDiegoan - 06/07/13

L'arbitro che entra in campo col coltello??? La dice lunga sul contesto degradato anche il fatto che il giocatore espulso si metta a prendere a calci l'arbitro.
Definirli bestie sarebbe offensivo per quest'ultime.

segnala un abuso

forzaluccaever - 05/07/13

non c'entra niente il calcio,..ma la brutalità dell uomo.. e cmq in brasile se ne vedono di ogni....

segnala un abuso

Contenerazzuro - 05/07/13

Criminali.

segnala un abuso

-roby- - 05/07/13

A volte si dice, l'uomo e' la peggiore delle bestie...
Se non ci fosse l'uomo sulla terra,questa non rischierebbe l'autodistruzione,gli animali la popolerebbero garantendo un equilibrio perfetto.
Mamma mia .....

segnala un abuso

korgul - 05/07/13

Mamma mia...

segnala un abuso

juveomuerte - 05/07/13

anche se commentare non riparerà la tragedia.......siamo nel 2013! non nel 1302. non è pensabile una cosa del genere. allibito è dire poco.

segnala un abuso

jakesport - 05/07/13

storia macabra che nulla a che fare con lo sport.

gioco del destino che il primo commento sia stato lasciato da uno che si chiama "ARPESO".....o cambi nick o eviti di commentare, sembra che sia messo li per ridere....

segnala un abuso