Calcio: l'Italia vince in Polonia

Balotelli trascina gli azzurri: 0-2

  • Invia ad un amico
  • OkNotizie
  • Stampa
  • A A A

CESARE ZANOTTO

Calcio: l'Italia vince in Polonia

Grande prestazione dell'Italia, che in amichevole vince in Polonia per 2-0. Gli azzurri di Prandelli passano in vantaggio al 30' con un bel gol di Balotelli, che da almeno 25 metri batte il portiere polacco con un destro forte e preciso. Il raddoppio azzurro arriva al 60' con Pazzini, rapace nell'avventarsi su una palla messa al centro da SuperMario. All'85' c'è gloria anche per Gigi Buffon, che para un calcio di rigore a Blaszczykowski.

LA PARTITA
Con uno così si può arrivare ovunque. Con uno così, la Nazionale, può ambire a qualsiasi cosa. Polonia-Italia era un'amichevole che all'apparenza contava ben poco. In realtà, per Balotelli e per gli azzurri, era la prova del nove. SuperMario doveva dimostrare di saper reggere la pressione di un attacco orfano di Cassano e Rossi. La squadra, invece, doveva dimostrare di essere squadra, matura, per davvero. Così è stato, perché a questo gruppo puoi anche levare l'attacco titolare che tanto il risultato non cambia. Perché il grande lavoro di Prandelli, in due anni, ha talmente affondato le radici che chiunque giochi sa già quello che deve fare e come deve farlo.

A Wroclaw la nazionale di Prandelli non parte certo bene. La Polonia gioca con tutte le motivazioni del mondo, perchè di fronte c'è l'Italia ma, soprattutto, perché l'11 novembre, qui, è festa nazionale: si festeggia l'indipendenza, ottenuta dopo la Prima Guerra Mondiale. E allora la squadra di Smuda parte a tutta, con un pressing costante che costringe gli azzurri a rimanere bassi, nella propria metà campo. Non si vedono le consuete geometrie palla a terra, Pepito Rossi e Cassano sembrano mancare tremendamente. L'Italia soffre anche se, per la verità, non rischia un granché ad eccezione di qualche tiro da fuori. La Polonia, dopo 20 minuti, comincia a calare d'intensità e gli azzurri prendono in mano la partita. Pirlo comincia a dettare i suoi tempi, Marchisio e De Rossi filtrano e costruiscono insieme a Montolivo, piazzato alle spalle di Pazzini e Balotelli.

SuperMario comincia in disparte, defilato, nascosto. Poi, col passare dei minuti, decide che è arrivato il momento di prendersi l'Italia: comincia con qualche sponda e prosegue con un destro a giro parato dal portiere polacco. Al 30', invece, illumina la scena con una tiro che, da almeno 25 metri, si infila alle spalle di Szczesny. Primo gol in Nazionale, nel giorno in cui tutti lo attendevano al varco. Nella ripresa l'attaccante del City rimane sempre largo a sinistra dove fa quello che vuole. Punta l'uomo, scambia nello stretto, prende falli e regala assist. Come quello che al 60' mette Pazzini davanti alla porta: zampata del nerazzurro e 2-0 Italia anche se, va detto, il gol sarebbe da annullare per un tocco precedente di Pepe che mette il Pazzo in fuorigioco. Il valzer dei cambi stravolge la partita ma non la Polonia, che a intervalli regolari si fa vedere dalle parti di Buffon senza però riuscire mai a batterlo. L'occasione più grande, ai padroni di casa, capita a Blaszczykowski, su rigore fischiato per fallo (spinta) di Ranocchia a Lewandowski: Buffon, però, para a terra in scioltezza.

Cambia il look, cambiano gli interpreti, cambia l'intero reparto offensivo e buona parte della difesa. L'Italia di Prandelli, però, non cambia mai. Forte, unita, pronta. Tra qualche mese si torna in Polonia: le sensazioni, inequivocabili, sono quelle fanno sognare.

LE PAGELLE

Buffon 7 -
Festeggia alla grande le 111 presenze in azzurro (a una presenza da Dino Zoff): zero gol subiti e un rigore parato con una semplicità da numero uno

Balotelli 8 - Gioca con una tranquillità tale che sembra un veterano. Ha colpi e intuizioni incredibili, come quando guarda Szczesny e in due secondi, due, prende la rincorsa e lo sorprende con un destro che è un mix pazzesco di potenza e precisione

Pazzini 7 - Si vede meno rispetto a SuperMario, però quando gli capita l'occasione è un rapace nell'infilarla sotto le gambe del portiere dell'Arsenal

Abate 6 - Esordio timido, un po' confuso. Prandelli gli chiede di spingere, i compagni gli dicono di rimanere basso. Lui fa un po' una cosa e un po' l'altra senza strafare. Da rivedere

IL TABELLINO

POLONIA-ITALIA 0-2
Polonia (4-2-3-1):
Szczesny 4,5; Piszczek 5, Perquis 5,5 (24' st Wasilewski 5,5), Glowacki 5,5, Wawrzyniak 6; Polanski 6 (20' st Matuszczyk 6), Murawski 5,5 (35' st Dudka sv); Blaszczykowski 5, Obraniak 6 (11' st Brozek 6), Peszko 6(20' st Mierzejewski 5,5); Lewandowski 6,5. A disp.: Fabianski, Jodlowiec, Komorowski, Wojtkowiak, Gol, Rybus. All.: Smuda
Italia (4-3-1-2): Buffon 7; Abate 6, Ranocchia 6, Chiellini 6, Criscito 6,5 (32' st Ogbonna sv); De Rossi 6 (1' st Pepe 6,5), Pirlo 6,5 (1' st Thiago Motta 6), Marchisio 6,5 (17' st Matri 5,5); Montolivo 6,5 (17' st Nocerino 6); Balotelli 8, Pazzini 7(17' st Aquilani 6,5). A disp.: Sirigu, De Sanctis, Maggio, Balzaretti, Osvaldo. All.: Prandelli
Arbitro: Duhamel (Fra)
Marcatori: 30' Balotelli (I); 15' st Pazzini (I);
Ammoniti: Polanski (P)
Espulsi:
nessuno
Note: Buffon para un rigore a Blaszczykowski all'85'

NELLA PAGINA SEGUENTE LA PARTITA MINUTO PER MINUTO

LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

45' + 3' st - E' finita: l'Italia batte la Polonia per 2-0
40' st - Buffon para il rigore a Blaszczykowski!
39' st -
Rigore per la Polonia: fischiato un fallo di Ranocchia per una spinta su Lewandowski
35' st - Lewandowski manda alto di testa, buona occasione per la Polonia
32' st - Esordio in Nazionale per Ogbonna, che entra al posto di Criscito
22' st - Italia vicina al tris con Matri, che solo davanti a Szczesny si fa parare il tiro dal portiere polacco
15' st - Balotelli mette dentro da sinistra, Pepe sfiora il pallone e sulla sfera si avventa Pazzini: tocco di destro e 2-0
15' st  - RADDOPPIO DELL'ITALIA: PAZZINI!
13' st -
Punizione di Balotelli da sinistra, Szczesny blocca in due tempi
10' st - Polonia a un passo dal pareggio: sinistro di Polanski dal limite dell'area, palla che sfiora il palo
7' st - Cross di Montolivo per Balotelli, che di testa manda fuori di poco. Italia vicina al raddoppio
1' st - Comincia il secondo tempo

45' - Finisce il primo tempo: Polonia-Italia 0-1
40' -
Destro di Montolivo da fuori area, pallone debole e centrale parato senza problemi da Szczesny
33' - La Polonia risponde con Lewandowski, che impegna Buffon con un destro insidioso da buona posizione
30' - Marchisio ruba palla a centrocampo e serve Balotelli che vede Szczesny fuori dai pali e, da almeno 25 metri, batte il portiere polacco con un gran destro
30' - ITALIA IN VANTAGGIO CON BALOTELLI!
28' -
Contropiede della Polonia concluso con un destro di Lewandowski che colpisce male e manda a lato
24' - Peszko calcia da fuori area, la palla termina larga lontana dalla porta
21' - Polonia vicina al vantaggio con Lewandowski: Buffon esce a vuoto su un calcio d'angolo e l'attaccante polacco manda fuori di testa
19' - Occasione per l'Italia con De Rossi, che da buona posizione preferisce mettere la palla al centro anziché calciare in porta: la Polonia si salva
16' - Gran palla in profondità di Marchisio per Pazzini, che viene fermato in angolo da Perquis
13' - Polonia pericolosa con Peszko, il cui destro termina a lato
10' - Pirlo lancia lungo per Balotelli che cade a terra dopo un contatto con l'avversario, per l'arbitro è tutto regolare
7' - L'Italia fatica a uscire dalla propria metà campo, Polonia molto aggressiva in questi primi minuti
4' - La Polonia ci prova da fuori area con Obraniak, il suo sinistro è deviato in calcio d'angolo
1' - Partiti. Il primo possesso è per la Polonia

 

I VOSTRI COMMENTI

Eraserhead - 12/11/11

kevinilprincipe-arraPato18
Tranquillo amico, lo vedo bene che c'è chi è pure peggio.. pure tra i miei "colleghi" juventini. Un bello sfottò ci sta sempre, però sui forum così è bene non esagerare, perchè la lite è dietro l'angolo.. e c'è sfottò e sfottò. Secondo me, se uno non entrasse già con l'idea di offendere e provocare, sarebbe già un successo. Pace, possiamo scegliere di ignorare. Buona serata!

segnala un abuso

kevinilprincipe-arraPato18 - 12/11/11

Eraserhead

ciao carissimo..buona serata. comunque sono molti quelli che non fanno altro che provocare e insultare (superpato non è neppure il peggiore ..guarda trita e binomio )... dai speriamo che si possa andare avanti così...anche se ogni tanto qualche bel sfottò mi diverte...altrimenti ci prendiamo troppo sul serio!!

segnala un abuso

kevinilprincipe-arraPato18 - 12/11/11

Eraserhead

ciao carissimo..buona serata. comunque sono molti quelli che non fanno altro che provocare e insultare (superpato non è neppure il peggiore ..guarda trita e binomio )... dai speriamo che si possa andare avanti così...anche se ogni tanto qualche bel sfottò mi diverte...altrimenti ci prendiamo troppo sul serio!!

segnala un abuso

Eraserhead - 12/11/11

kevinilprincipe-arraPato18
vero, hai ragione, è un ottimo selezionatore, e sa valutare.
Beh, ora ti saluto. Mi fa piacere vedere che, in assenza di provocatori come superpato(spiace lo difendiate solo perchè milanista), su questo sito si può dialogare con sportività. Che peccato che persone come lui, con la loro antisportività e i loro limiti, debbano aizzare le liti. Oggi scrivere qui è stato piacevole,nessuno ha litigato. Parte del problema è venuta a galla. Un saluto, alla prossima.

segnala un abuso

Eraserhead - 12/11/11

kevinilprincipe-arraPato18
vero, hai ragione, è un ottimo selezionatore, e sa valutare.
Beh, ora ti saluto. Mi fa piacere vedere che, in assenza di provocatori come superpato(spiace lo difendiate solo perchè milanista), su questo sito si può dialogare con sportività. Che peccato che persone come lui, con la loro antisportività e i loro limiti, debbano aizzare le liti. Oggi scrivere qui è stato piacevole,nessuno ha litigato. Parte del problema è venuta a galla. Un saluto, alla prossima.

segnala un abuso

kevinilprincipe-arraPato18 - 12/11/11

Eraserhead

la grande qualità di prandelli è quella di fare il selezionatore e non l'allenatore, quindi porta sempre quelli più in forma. Penso che potremo fare molto bene

segnala un abuso

TRITATUTTO73 - 12/11/11

PECCATO PER QUELLI DEL 90.....FORSE LA NAZIONALE PIU BELLA DELLA STORIA CON UN MIX PERFETTO TRA INTER MILAN E JUVE ......QUELLI AVREBBERO MERITATO IL MONDIALE ALLA GRANDE. ZENGA BERGOMI BARESI MALDINI FERRI DENAPOLI BERTI GIANNINI SCHILLACI BAGGIO VIALLI ECCC

segnala un abuso

TRITATUTTO73 - 12/11/11

MAGGIO è FORTISSIMO ,ABATE è MIGLIORATO PARECCHIO MA è GIA TANTO SE VESTE QUELLA MAGLIA. CERTO CHE IL RUOLO IN ITALIA NON è COPERTO DA GRANDI COME NEL PASSATO.......I VARI BURGNIC GENTILE ZAMBROTTA BERGOMI OGGI LI SOGNAMO.

segnala un abuso